"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

martedì 14 aprile 2020

BE POPCORN!

65 anni

Ho provato a inscrivere in un cerchio tanti chicchi di mais quanti gli anni vissuti dalla mia adorata madre (65). Poi ho fatto lo stesso con un’ipotetica vita molto più lunga (90). Cos’hanno in comune questi due cerchi? Hanno in comune di essere piccoli: i chicchi sono, in entrambi i casi, dannatamente pochi. Appaiono quasi insignificanti, visti così. 
90 anni
Ma se tu li trasformi in popcorn, ne otterrai una gustosa ciotola gigante. I popcorn altro non sono che lo stesso mais trasformato dall’olio dell’intelligenza e dal burro della dolcezza, attivato dal fuoco dell’amore, con l’aggiunta del sale dell’anticonformismo, della passione e della curiosità.
La stupidità, la grettezza, la passiva mediocrità senza talento, il conformismo ottuso, l’avarizia sentimentale sono il gelido inferno che può rendere corte, sterili e squallide le nostre vite. La ricchezza di spirito, la dolcezza, la nobiltà d’animo, la creatività, la curiosità, l’amore incondizionato sono il caldo paradiso che può renderci, attimo per attimo, passo per passo, battito per battito, eterni.
Preoccuparci di quanto viviamo anziché di come viviamo ha lo stesso senso dell’interessarci alla portata idrica di un fiume anziché alla sua bellezza.
Questa non è una predica che faccio cadere dall’alto, ma un’ispirazione che mi è venuta per rivolgerla prima di tutto contro me stesso: troppo spesso mi ritrovo anch’io nei panni del gretto imbecille, accecato dalle indolenti piccine abitudini, dall’egoismo e dalla rabbia. E allora, anche se ve lo dice uno scrittore pazzo e fallito e non uno Steve Jobs, segnatevi ‘sta cosa: siate popcorn!



17 commenti:

  1. Nick, bellissima questa metafora.
    L'olio è il collante, il calore l'amore, il sale è ciò che ci rende super.
    Viva i popcorn.

    Moz-

    RispondiElimina
  2. "Siate pop corn" mi pare splendido

    RispondiElimina
  3. Come dici tu, possiamo sforzarci di essere dei popcorn; ma spesso mancano olio, burro, sale o fuoco, o combinazioni dei medesimi - e allora rimaniamo dei chicchi di mais non espansi. Ci sono anch'io nel mucchio: sono umano quanto chiunque altro, anche se tutte le volte che mi è possibile cerco di diventare un popcorn.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che dici è vero: spesso mancano le condizioni favorevoli attorno a noi.Ma devi anche considerare che la maggior parte delle condizioni di cui parlo le abbiamo dentro, e sono autoprodotte, proprio come i miei libri amazzonici. :)
      Con ciò non dico che popcorn si nasca, o che sia facile, però dipende in gran parte da noi, ed è proprio questo il bello.

      Elimina
  4. Sai che pensavo fosse l' incipit di un tuo nuovo libro ?

    Hai scritto delle cose bellissime ...bellissime in quanto vere...vere perché le sento come verità interiori personali..personali perché hanno bisogno di qualcuno che le traduca come te da bravo scrittore...bravo scrittore perché davvero sai tradurre il linguaggio dell'anima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mai come in questi casi uno scrittore è una specie di antenna vivente, un medium che dialoga con altre dimensioni: quest'idea mi è piovuta fra capo e collo una mattina appena sveglio, come un dono, come se non fosse stata neanche consapevolmente "mia"!

      Elimina
    2. ...uno scrittore è una specie di antenna vivente, un medium che dialoga con altre dimensioni...


      Oddio... ed io che pensavo di essere una sorta di aliena invisibile...mi sento intercettata :))

      Mi è piaciuto molto questo post davvero ...grazie !


      L.

      Elimina
  5. "I popcorn altro non sono che lo stesso mais trasformato dall’olio dell’intelligenza e dal burro della dolcezza, attivato dal fuoco dell’amore, con l’aggiunta del sale dell’anticonformismo, della passione e della curiosità."
    Dico senza ombra di dubbio: fa-vo-lo-sa!
    Grazieeee, significa molto per me. 💚

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a Te! Ogni volta che emoziono positivamente chi mi legge,è come aver creato dal mais un nuovo gigantesco popcorn.:)
      Un abbraccio!

      Elimina
  6. Non si è mai popcorn fino a quando non lo si vuole. Spesso la bontà e la bellezza, intesi come agire con alto valore etico è solo voglia di esserlo.
    Sempre crudo e puro il tuo scrivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo: il voler essere e l'essere coincidono di solito al 99% se non di più (al contrario del voler avere e dell'avere, che possono coincidere anche zero - e che in fondo VALGONO zero).
      Grazie.

      Elimina
  7. Bella questa immagine dei popcorn: basta che non siano quelli a cui aspirava Renzi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per mia fortuna (o mia follia da eremita) non ne avevo neanche mai sentito parlare. :)

      Elimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)