Un Corradino tira l'altro... E l'appetito vien leggendo!

Un Corradino tira l'altro... E l'appetito vien leggendo!
«Pezzoli evolution... tre libri per un solo grande, toccante e indimenticabile romanzo di formazione.»
"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

domenica 8 febbraio 2015

Il Rispetto non è per tutti: bisognerebbe meritarselo...




O brutto porcu puzzi! Non ti puoi lavà?
O capitan du cazzi, cerca di stare luntà
Non mi sta a guardare, non ti stacchi più
Guarda li pesci in mare... buttati giù!

eh... ah... du tu vu ndà? oh oh oh
oh Cavrones... du tu vu ndà?!


Dedicata a chiunque faccia del male a qualcun altro per un pensiero, una parola, un disegno, una musica, una scultura, un modo di essere, un modo di amare. Perché, come ha recentemente detto il sindaco di Rotterdam (musulmano) "Se non vi piace la libertà, ve ne potete anche andare". A cag***.

11 commenti:

  1. Ciao Nik, ma allora è dedicato anche a me il tuo post...certo che una parola non è mal detta se non è mal interpretata, quindi sta a chi legge, sente, guarda l'intelligenza nel discernere il dato.
    ps
    perchè questo tuo ultimo post non lo trovo nella barra laterale del mio blog?
    Ho provato ad aggiornare più volte ma mi resta come tua ultima pubblicazione il post del "cibo"...
    Buona domeniza,Zio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti aver inventato un nuovo bellissimo giorno, la domeniza... :)
      Non credo sia dedicabile a te: io intendevo dedicarla (in negativo) a chi fa del male fisicamente a qualcuno a causa del modo di essere o di esprimersi dell'altro.
      Sull'aggiornamento blogroll, sarà un altro dei misteri del web: anch'io noto che i blog di certi amici a volte si aggiornano al volo e altre volte con molto ritardo. Magari (ma tiro a indovinare) dipende dal fatto che questo post era programmato, cioè che avevo deciso prima di farlo apparire stamattina alle 6,10 (mentre io ronfavo) per dare con l'orario un ulteriore messaggio in codice a inquisitori, persecutori e castigatori di tutto il mondo SEI UNO ZERO (quindi a maggior ragione confermo: non era proprio dedicabile a te! :D)
      Un abbraccio, mia carissima, e... buona domeniZa!!!!

      Elimina
  2. Faccio mio il tuo messaggio subliminale e mando in seduta plenaria in un bel campo di rovi e ortiche questi personaggi: inquisitori, persecutori, prepotenti, castigatori, figli di mamma dubbia e di padre incerto, prevaricatori, dittatori, omofobi. E se la libertà vi da tanto noia cazzi vostri, ricordatevi che la libertà di pensiero è l'unica arma che può sconfiggere l'ignoranza.
    Ciao Zio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sottoscrivo in toto queste tue parole, scritte intingendo il pennino dentro inchiostro dorato.
      Ciao carissimo! :)

      Elimina
  3. ...come si dice? "A BUON INTENDITOR POCHE PAROLE BASTANO".
    Un salutone,
    aldo.

    ps. scusa ma altro non mi riesce scrivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, a volte ne bastano veramente poche (e porche... :D)
      Salutone anche a te!!

      Elimina
  4. Cosa cosa cosa?!
    Le persone come il sindaco di Rotterdam rendono marcio il mondo: non si può pensare di andare avanti soffocando la libertà altrui.
    Gli darei della bella carta vetrata come carta igienica, almeno gli passa la voglia di dire cagate.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, stavolta devo aver originato un malinteso: il sindaco di Rotterdam, pur essendo "di quella religione", si è schierato a favore della libertà d'espressione e ha espresso piena solidarietà alle vittime di Parigi, molto più di tanti untuosi cristianotti. Forse mi sono espresso male io, forse hai letto un po' troppo in fretta tu, ma non preoccuparti: capita. :)
      Baci.

      Elimina
  5. Il rispetto è una questione di "do ut des". Le categorie citate da Xavier non sono degne di rispetto, perché non rispettano gli altri; riprendo le parole del sindaco di Rotterdam e tutti questi odiatori della libertà li mando bellamente in quel famoso paese - che ormai, con tutti quelli che ci ho mandato, è una metropoli di dimensioni planetarie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che una metropoli, un pianetozzo tipo UR-ANO.
      Su cui sarebbe bello poterli mandare davvero, con un bel razzo per teste di c**** :)

      Elimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)