"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

CORRADINO È ADULTO. E SUA MADRE STA MORENDO.

CORRADINO È ADULTO. E SUA MADRE STA MORENDO.
IL MIO LIBRO PIÙ ATTESO. IL MIO AMORE PIÙ GRANDE. LE MIE LACRIME PIÙ VERE.

lunedì 10 gennaio 2011

Intermezzo - Poesie del poeta pentito (3)

Fra una Mordilla e l'altra, nuova morsicatina di versi adolescenziali.



ALFABETO



Arriveremo
Bagnati
Correndo

Diremo
Eravamo
Fuggiti
Giurando

Ho
Intuito
La
Mia
Natura
Oramai

Piangerò
Quando
Resterò
Solo

Tu,
Unico
Vero
Zingaro





ESTASI E ABBANDONO



Adesso dimmi chi sei
Ragazza-Fata-Donna-Dea
Dolce illusione nel blu
Dimmi, sei solo un'idea?
Luce infinita per gli occhi miei
Saliamo ancora più su
Stringimi un poco di più
Sei forse un sogno anche tu?
Sei forse un sogno anche tu?





L'ULTIMA SOGLIA



Il tuo trucco leggero leggero
Simboleggia dei sensi l'impero
Forse al mondo cercavo davvero

Biglie di vetro nel solaio della nonna


domenica 2 gennaio 2011

Per iniziare il nuovo anno con un sorriso...



Variazioni sulla stazione





SORPRENDENTE
«Scusi, per la stazione?»
«Sono io.»

DELUDENTE
«Scusi, per la stazione?»
«Ghè minga.»

SFOTTENTE
«Scusi, per la stazione?»
«Fuochino.»

SCORAGGIANTE
«Scusi, per la stazione?»
«No.»

OSCURO
«Scusi, per la stazione?»
«Sì, sì, bravo, continua così, che vedrai come finisci.»

INCONCLUDENTE
«Scusi, per la stazione?»
«Dunque, mi segua con attenzione: prende la seconda a destra, ok?, poi terza sinistra, mi segue?, ancora seconda a destra, ci siamo?, e poi... boh.»

SPIAZZANTE
«Scusi, per la stazione?»
«Alla stazione ci si va in treno, ignorante!»

FRUSTRANTE
«Scusi, per la stazione?»
«Ho già dato.»

L’INTEMPESTIVO EZEQUIEL
«Scusi, per la stazione?»
«Bene, grazie. E tu?»

VOLGARE
«Scusi, per la stazione?»
«Inculammàmmata!»

ENIGMATICO
«Scusi, per la stazione?»
«Eh, hai voglia.»

EGOISTA
«Scusi, per la stazione?»
«Sai che me ne frega a me della stazione.»

FRAINTESO
«Scusi, sa dov’è la stazione?»
«Aspetta, lasciami indovinare.»

ALTERNATIVO
«Scusi, per la stazione?»
«Non lo so. Se vuoi ti dico il salumiere.»

PARADOSSALE
«Scusi, per la stazione?»
«Sono sordomuto.»

DIVAGANTE
«Scusi, per la stazione?»
«Caccia il portafogli, stronzo!»

ASSURDO
«Scusi, per la stazione?»
«Son due giorni che la cerco!»
«Pazzesco.»
«Già. Specie se consideri che sono il capostazione.»

INCORAGGIANTE
«Scusi, per la stazione?»
«Un giorno lo scoprirai.»

OMERTOSO
«Scusi, per la stazione?»
«Tz!»

OMERDOSO
«Scusi, per la stazione?»
sprot

RISERVATO
«Scusi, per la stazione?»
«Non te lo dico neanche se mi ammazzi.»

RINCOGLIONITO
«Scusi, per la stazione?»
«Voi giovani! Volete sempre tutto e subito!»

MATEMATICO
«Scusi, per la stazione?»
«Moltiplicato per la stazione COSA?»

RELIGIOSO
«Scusi, per la stazione?»
«Domandalo al Signore, e lui ti mostrerà la strada.»

PROPOSITIVO
«Scusi, per la stazione?»
«Te lo succhio io per un buon prezzo, non c’è bisogno che vai là.»

COMPLETAMENTE ANDATO
«Scusi, per la stazione?»
«An Pan, Fiol d’un Can, Fiol d’un Beco, Muri Seco, Cole Gambe Disti-rà.»

LEGGERMENTE OSTILE
«Scusi, per la stazione?»
«Vaffanculo.»

CAPITATAMI DAVVERO
«Scusi, per la stazione?»
«Ma vaffff... fino al primo, secondo, terzo semaforo, poi....»

RELIGIOSO 2
«Scusi, per la stazione?»
«Sempre sia lodato.»

RELIGIOSO 3
«Scusi, per la stazione?»
«E con il tuo spirito.»

BERTOLASO (toccarsi i coglioni)
«Scusi, per la stazione?»
«Un po’ di pazienza: la stiamo ricostruendo.»

ILLUMINAZIONE FINALE
«Scusi, per la stazione?»
«Che mi prendi per il culo?»
«Perché?»
«Guarda un po’ questo cartello. Che ci leggi, sopra?»
«Binario 18.»
«Ecco, appunto.»



Flash d’Eresia

Titolo di giornale dell’ultimo giorno dell’anno:

PICCHIATO A ROMA PERCHE’ GAY. FERMATO UN PUGILE

Titolo che mi piacerebbe leggere nell’anno nuovo:

PICCHIATO A ROMA PERCHE’ PUGILE. PREMIATO UN GAY.