Un Corradino tira l'altro... E l'appetito vien leggendo!

Un Corradino tira l'altro... E l'appetito vien leggendo!
«Pezzoli evolution... tre libri per un solo grande, toccante e indimenticabile romanzo di formazione.»
"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

domenica 2 febbraio 2014

Replica pezzi umoristici per i nuovi lettori - MARCONI PLAYS THE MAMBA LISTEN TO THE RADIO

marconi plays the mamba listen to the radio

  Hey you, gentolina che piagnucchi mentre lacrime di cielo sferzano lo suburbano tenebro e nessunomai ti pensa/ personcella che singultando n’il tramonto vorresti qualcuno con cui condivide la visione dell’astro quand’esso esita sospeso su orizzonte come uovo insanguinato eppoi splat down/ ma non è possibile condividere la tua visione poiché gli altri si sono accorti, ch’è nivulo e pìove 
  hey you, che ti disperi mirando dietro i vetri le spietate smoggose mura nude e fredde così estranee e indifferenti/ su cui nessuno ha sbombolettato il tuo nome anche perché al diciottesimo piano ciò risulterebbe arduo ma soprattutto perché nessuno sa come min-chia tu t’appelli/ insomma personcina un po’ ffregnona e molesta che ti senti triste e sola perché nessuno mai ti chiama, dico a te, sì, proprio a te: fatte riallaccià’ er telefono! A me mi chiamano 56 volte al giorno, ce lo sai? Vuoi fare accambio? Mi chiamano, por-coggiuda se mi chiamano, e quando questo succede io 
o ci ho il soffritto sul fuoc*
o tipo sto cagando
delle due l’una
oppure metti sto cagando sul fuoco
  E per cosa, mi chiamano, violando la mia privacy e sbattendos* le balle della Legge sulla Privacy? Metanolo allungato con succo d’uva, ho vinto un viaggio, enciclopedia treveli scottex a rotoli settimanali, perdistrada girazzonzo satellitare Tomtom Boh per amanti adventura, lines prime seghe, adotta uno gnu, scaldabagno a rotelle follow me, esequie prepagate beghe risparmiate, lei ha vinto un viaggio, rotelle di scorta, fornitura sessantennale non disdicibile detergente perlano e cazzi delica**, teledue, teletre, telestacco, telecom Kuwait, vincita voyage, telecom Qatar, sondaggio cosa pensa o crede di pensare lo scimunito della strada like you, 12 bottiglie di olio di ricino da provare senza impegno, ma non sarai così stronzo da rimandarcele indietr*, vero?, Toronto-Las Vegas a dorso di mulo, la vita di pulcinella in 98 volumi + dvd porno, sputapolvere per case troppo pulite, altro viaggio, minkia che culo. Finché l’altroieri
  Sorensen Puddu?
  Sì?
  Sono Spampinato
  Mi dispiace
  No, sono Spampinato dei ciechi dell’Indostan
  Mi dispiace il doppio
  Lei non capisce Sorensen Puddu, del resto con quel nome, io ci vedo bene ma raccolgo oboli per i (succa! succa! succa!) ciechi dell’Indostan
  Insomma lei cerca soldi da me
  Noo, non cerco soldi, raccolgo (squèèèkk!) obbboli
  Oboli
  Appunto, per i puttana! ciechi dell’Indostan
  E indostàn?
  Chi
  I ciechi
  E che ne so
  Mi dispiace il triplo, Spampinato, ma lei in questo momento mi trova interinale e nullatenente, e con lo scalogno che soffrigge in la padella
  Ci stanno apposta le calibbrazzioni, sgnàkkete!, le fasce d’obbolo-bù!
  Quali fasce
  Sono arcinote, pirla: 500 socio d’onore, 50 sostenitore, 5 micragnoso (brrrutto…)
  Micragnoso
  Esatto. Non vorrà essere (ciappalaingula, ciappalaingola, bìbidibòbidi) men che micragnoso
  Sono povero
  Caro Sorensen Puddu dei miei coglioni, ma non li ha apprezzati i nostri spot?
  Ci avete fatto pure lo spot?
  Due ne avimmo fatti, ce li paga il governo amicco inferiore, uno con la Divina Modella Sonna Purcella, l’altru (fottiti) con l’indossatro… l’indossatrice rumena famosa Grazia Pregu
  Grazia?
  Pregu, spero per lei animale che la padella sia (fottiti-fottiti) antiaderente, altrimenti gliene potrei vendere…
  E quanto hanno dato?
  Cosa
  No, dico, Sonna Purcella e Grazia Pregu, queste eroticissime divinità multimiliardarie, quanto hanno sganciato per i ciechi dell’Indostan
  Nulla, ovviamente, sottospecie di ritardato. Guuuurp! Loro le abbiamo strapagate
  Guardi Spampinato, mi dispiace davvero ma il soffritto…
  Spampinato a chi
  A lei
  Abbaio
  Scusi?
  No dico, almeno sguàzz! nu bbaio di euri!
  Senta Spampinato, e lei quanti ne ha obolati, di “euri”?
  Lei non capisce, blèèèèèt, Sorensen fanculo Puddu. Pure a me, buyuuuurrk, pure a me mi pagano
  Be’, ma allora, già che ci siete, stante che io mi trovo interinale e nullatenente, perché non allungate un qualcosina pure a me?! Perché devo essere l’unico che ci rimette?
  Vaddda all’inferniiyuuk, sprìk!, taccaugno-gggoista insensibbbile d’un caffuoooooo-ne!
  Ma lei offende?
  No, niente di personale, ehm, cara testa di cazzo: soffro di sindrome di Tourette. A proposito: ci sarebbe questa opportunità di cedere merda! un quindicesimo di stipendio per i sindromati di Tou…
  E chi l’ha mai visto, uno stipendio?
  Ma lei (sei-sette-otto kìkkirikì!) che fetenzìa d’uomo è lei?
  Sono un donno
  Allora quanti etti (bastardo) gliene affetto giù di enciclopedia?
  Cos’è, un’interferenza?
  Sempre Spampinato, caro (ucci ucci ucci) Pudduzen Sòrreta. Doppio (uhz!) lavoro, sa, ho quattro minkia! spampinatini da sfamaaaaàà-arrre… Si metta una mano sulla cosciazza…
  Mi spiace il quadruplo, Spampy, però insomma, si trasferisca nei miei panni e babbangulo
  Babbangulo a me?! Non sapevo che bèrk! la Tourette fosse (tua mamma lo succa!) telecontagiosa, brutto sceeeeee

  Starlo a sentire era davvero bello, ma d’altra parte mi stava andando a fuoco la cucina

  Niente male come ideaaahh!, mi dissi poi coniugando paternoster perché la pentola non era termoisolata e avevo dimenticato di usare le presine per il culino. Così decisi di buttarmi anch’io dentro il lucroso calderone tipicamente italiota della finta solidarietà (magari avrei potuto usare come testimonial la mia amica casalinga insoddisfatta e aspirante modella Brigitte Nelsen Piatti), e per non saper né leggere né sottoscrivere lanciai una sottoscrizione per aiutare i senza tette.




40 commenti:

  1. Ciao Nicola,
    sono assolutamente divertita, esterrefatta e anche realisticamente colpita dal tuo testo.
    Hai detto bene, la finta solidarietà tutta italiana, sembra che siamo campioni di ipocrisia, non trovi?
    Ti seguirò con molto interesse
    Mary del blog

    http://maryfisherontheroad.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta a bordo! Appena trovo un attimo (è un periodo incasinatissimo) sarò felicissimo di fare anch'io un salto da te!

      Elimina
  2. Una sola domanda: aveva bevuto insieme ai Guns and Roses quel tizio?
    No scherzi a parte, mi è piaciuto questo racconto, hai uno stile graffiante e ironico, sei molto diretto.
    Poi com'è finita, è sceso in strada il protagonista?
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci tengo a dire che come autore sono un po' schizoide: il Nicola Pezzoli dei romanzi, pur essendo altrettanto originale, sa anche essere più tenero, più profondo e meno pirotecnico. Questi sono gli scatenati divertissement (semi)demenziali del mio alterego umorista Zio Scriba. (Che è matto così al naturale, senza bisogno di alcol né droghe :D)
      Però sono felicissimo che ti sia piaciuto.
      Abbraccio ricambiato

      Elimina
  3. Non fa ridere neanche un po'. E il sense of humour non mi manca. Se magari quella del primo commento mi fa un riassunto con parole sue, forse capisco perché si è tanto divertita. Ma mi sembra più probabile che abbia fatto finta di capire per paura di sembrare una che non capisce l'umorismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "ciappalaingula, ciappalaingola" questo resta il paese degli anonimi sapientoni che sproloquiano a vanvera nascondendosi tra i pixels bacati dei loro pc. Staccate anche la corrente già che ci siete, e visto che il sense of humour non difetta... ;) a buon intenditor (ma dubito, sia sul buon che sull'intenditor, ma forse pure sulla a)

      Elimina
    2. No, a me le critiche piace accettarle, anche se questa mi pare un po' troppo assoluta, come quella che potrebbe rivolgere un integralista islamico a un autore Danese di vignette... :-))
      Credo sia una semplice (rispettabilissima) questione di gusti: in fondo è la stessa lettrice che avrebbe rispedito il libro a Barthelme "con dentro un topo morto", mentre io Barthelme lo trovo adorabile.
      Di solito i commenti al mio umorismo semidemenziale (SEMI, perché in realtà non c'è raccontino che non nasconda un suo incazzatissimo "perché", o anche più d'uno) variano da chi è caduto dalla sedia dal ridere a chi mi "accusa" di avergli rovinato il trucco perché dal troppo ridere ha finito col piangere, ma trovo bello e giusto che non tutti la pensino uguale. Potremmo parlare di eccezione che conferma la regola.
      La cosa inaccettabile, piuttosto, da parte di Silver Silvan, è arruolare forzatamente tutti gli altri dalla propria parte, arrivando a insinuare, senza nessun rispetto, che chi dice di essersi divertito abbia fatto "finta di capire". Questo no, non si fa.

      Elimina
    3. Io una che arruola? Questa poi! Sono la regina delle individualiste, figuriamoci.

      P.S. Invito il koala a non irritarmi. Gli ricordo che rischia l'estinzione già di suo.

      Elimina
    4. Intanto sono un folletto, quindi al massimo ti estingui tu. Poi permalosina per essere una a cui il sense of humour non difetterebbe... eppoi ancora a me è questo non metterci la faccia che contraria. Come dice zio. Non si fa.

      Elimina
    5. Io la faccia c'è la metto. Ma con chi mi pare a me! Qualcosa in contrario?

      Elimina
    6. "c'è la metto"... intanto mettila dentro una Grammatica.. ahah..

      Elimina
    7. Ho un correttore ortografico sgrammaticato. Qualcosa in contrario? Mi saluti gli eucalipti.

      Elimina
    8. Ma sei la stessa che viene scortesemente sfanculata da I discutibili? p.s. ti saluto pure, gozzaniamente, i ginepri ;)

      Elimina
    9. Probabile. Sono il perfetto alibi dell'ignavia e dell'imbecillità altrui. Più che altro perché non gli somiglio manco un po' e non possono fare finta di non notarlo; quindi la cosa li spaventa moltissimo.

      Elimina
  4. Per fortuna non mi chiama nessuno e neppure mi fermano per strada. Se devo dare dei soldi lo faccio senza essere presa per la giacchetta.

    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona domenica anche a te!
      (E occhio alle sorprese: sto giusto facendo il tuo numero per un'offertina ai sindromati di Tourette tipo me... :D)

      Elimina
  5. Porca pupazza sembra la discussione che ho avuto ieri con lo Spampinato di turno... c'hò ragione a ritenermi fortunato ad essere sordomuto, così nessuno mi romperà i marroni per i ciechi dell'Indostan e niente 56 telefonate... tanto non sento :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di non sembrarti stupido e superficiale se ti dico che sempre più spesso, in questo mondo chiassoso, imbecille e aggressivo, vorrei essere sordomuto pure io (magari poterlo essere ogni tanto, a comando, pigiando un bottone per autodifesa...)
      Del resto, uno dei pezzi che considero più intelligenti e toccanti nel Giovane Holden di Salinger è il proposito del protagonista di fuggire per rifugiarsi in un posto sconosciuto a fare un lavoro umile, fingendosi sordomuto per non farsi rompere le balle dall'idiozia della gente, unito al proposito di avere figli e poi tenerli NASCOSTI al marcio mondo.
      Un abbraccio affettuoso, anzi, affettuosissimo, porca pupazza! :)!

      Elimina
    2. Non sei superciale e neppure stupido, comprendo bene il bisogno di autodifesa che provi. Per molto tempo questo handicap mi ha messo a disagio perchè non poter capire cosa vuole chi ti sta intorno a volte è davvero terrificante. Ora non provo più disagio, se qualcuno vuole entrare in comunicazione con me dovrà impegnarsi a
      imparare il LIS (il linguaggio dei segni) altrimenti ciao ciao (perchè i cerco sempre di andare incontro agli altri, infatti con me ho sempre un blocco e una penna). Non c'è nulla di più impagabile del non sentire le stronzate che vengono dette... e vero che posso leggerle se sono scritte ma in questo caso è una mia libera scelta e il più delle volte scelgo di non farlo.
      Ciao :)

      Elimina
    3. Per il momento, caro mio nuovo amico, ti ringrazio per aver scelto di leggermi. Lo considero un privilegio, di cui spero di mantenermi all'altezza.
      Ciao! :D

      Elimina
  6. E' la prima cosa che avevo letto sul tuo blog!
    Rileggerla mi ha divertito ancor più di allora, riconfermo il mio entusiasmo per la tua scrittura.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima. Postare delle repliche mi fa sempre sentire un po' in colpa nei confronti dei lettori che mi seguono già da più tempo. Ma poi penso che di materiale comico in italiA non è che ne venga pubblicato molto. Anzi. Non ne viene pubblicato per niente... :)
      Ciao!

      Elimina
  7. Come al solito risate senza fine. E poi le telefonate rompiballe. Nelle ore che più ti possono rompere. Te le raccomando quelle della aziende per la telefonia, che poi ti richiamano sempre e più gli dici avete già chiamato e ho detto no e più tornano a farlo.
    Un salutone,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È il senso ironico del titolo (che finge solo di citare il ritornello della canzone): se il buon Marconi avesse potuto vedere gli sviluppi del "comunicare" umano, sarebbe stato egualmente euforico per le sue meravigliose invenzioni, o sarebbe stato preda di un brivido funereo? Si sarebbe pentito?

      Un salutone anche a te!

      Elimina
  8. E che io in te ci vedo le "altezze" di Dante.
    Ce lo sai?

    SMACK!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai puntando sul cavallo (pazzo) giusto... :D
      (Ma ricorda che il Gran Prix di Galoppo potrebbe essere truccato: magari lo fanno vincere a un somaro, o a una gallina... )

      RI-SMACK :)

      Elimina
  9. Quasi quasi rimpiango il fatto di essermi iscritta al "Registro delle opposizioni", da quel giorno la mia vita è diventata noiosa senza un qualsiasi "Spampinato" di turno ;)
    Ovviamente scherzo, nonostante l'iscrizione qualche telefonata arrivata, ma nessuna divertente come quella del tuo mini-ironico-racconto.
    Ciao.
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci siamo iscritti pure noi, ma le spamp-chiamate (pochissime, per fortuna) continuano imperterrite... this is italY... :)
      Ciao carissima!!

      Elimina
  10. Ripassavo da queste parti e mi sono dilettata a leggere i commenti, in genere lo faccio solo dopo aver commentato io.
    Devo dire che quando si accende una qualche discussioncina, c'è sempre mucho gusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà che a sorpresa non diventino amici... A me è capitato già un paio di volte. Si parte col piede sbagliato, e poi... :)

      Elimina
    2. Si, devo intanto scusarmi visto che sto usufruendo del Tuo Spazio per querelline da pianerottolo... è capitato anche a me di coltivare ottime amicizie, poi anche de visu, dopo esordi a dir poco inurbani (su FilmTv ad esempio, portale di svariato cinemello). Chissà.. magari se mi venisse a trovare sul mio blog, che è accessibile e non trincerato dietro al muro di nulla... ;)

      Elimina
    3. A me è già capitato almeno tre volte. La prima, venni aggredito e insultato di brutto, proprio qui, a causa di un banale malinteso, da uno che poi è diventato un mio splendido amico. Riuscii a smorzare i toni proprio grazie all'idea di andare a vedere il suo blog, dove scoprii che era interista, artista e pure coscritto di mio padre!
      La seconda, su un blog di cinema, dove un tale si scagliò contro la mia ignoranza solo perché avevo onestamente confessato di non conoscere un certo regista. Ci accapigliammo parecchio, con grande imbarazzo del padrone di casa che non sapeva che pesci pigliare, dal momento che io e l'altro eravamo, in separate sedi, due fra i suoi migliori amici! Grazie anche al suo appello alla ragionevolezza, ci rappacificammo e trovammo una buona intesa.
      La terza, di nuovo un malinteso, e ancora più ridicolo del primo. Scoprii il blog di una scrittrice, vidi che nel profilo fra i suoi interessi aveva messo, per distrazione o per fretta, "scruttura", con la u. Per gentilezza le segnalai la cosa, ma in un modo che originò un pazzesco equivoco (anche perché era la mia primissima comparsa da quelle parti, della serie "ma che cazzo vuole questo? ma chi è? ma come si permette?"). MI mandò una mail incazzatissima. Io stavo per risponderle a tono, ma mi trattenni, provai a mettermi nei suoi panni, e le risposi in modo pacato, dicendo che avevo intuito il possibile equivoco e che al posto suo magari l'avrei presa più o meno allo stesso modo. Allora lei fece un carinissimo post sulla cosa, dicendo quanto avesse apprezzato il mio "mettermi nei suoi panni", che rivelava una mia rara capacità di empatia. Adesso siamo amici.

      Sì, consiglio anche a Silver Silvan di provare a fare un salto da te. Non immagino certo di ritrovarvi fra qualche giorno a tubare come piccioncini, ma forse riuscirete almeno a ricomporre la cosa e a metterla sul ridere... Altrimenti pazienza: nella vita c'è di peggio che un piccolo screzio su un blog.

      Un abbraccio. :)

      Elimina
    4. Grazie del consiglio, ma non ci penso manco lontanamente. Il modo di fare ricorda troppo quello dei tizi che frequentano il blog che ha citato. Scrivono bene, ma sono delle merde. Gente che calunnia senza che ci siano precedenti screzi a giustificare tanto livore, si diverte in modo consono al proprio quoziente intellettivo, evidentemente. E io, degli imbecilli virtuali, ne ho piene la tasche. E non devo valutare i loro scritti stilisticamente, visto che l'argomento non mi ionteressa minimamente: per altro, presumo che i contenuti siano altrettanto scadenti. Inoltre ho l'olfatto troppo sensibile per avere a che fare con gente di merda. Lieta che mi abbiano notato, comunque. Modestamente, nel piattume generale e dilagante non potevano evitarlo.

      Elimina
  11. Chi butta cose, realzioni e persone nel cesso, vada a recuperarsele da solo. Cioè senza il mio aiuto. Le mani non me le sporco di sicuro io.

    RispondiElimina
  12. Cosi parlò. Amen. Peccato, forse sarebbe stata una bella conoscenza, il che accade, quando qualcuno dona qualcosa di se, invece di chiudersi nel bunker cecchinando a caso sulla folla. Come su questo post. Buona sopravvivenza e chiuditi bene dentro, tanto sei autosufficiente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne dubito. Soprattutto mi astengo da valutazioni sulla qualità della conoscenza. Detesto chi usa il verbo "sfanculare". Oltre all'olfatto, ho anche l'udito delicato.

      Elimina
    2. ..ed io quelli che "se ne fottono". Adieu. Spero abbi anche la tastiera delicata, cosi non la tocchi più...

      Elimina
    3. Mamma mia, quanto fiele. Su, su, ne troverà altre. Tutte più brutte di me. Ma che importa? È la quantità che conta, no?

      Elimina
  13. fantastico assolutamente!!!!!! :-DDDD
    12 bottiglie di olio di ricino da provare senza impegno è una di quelle che mi capita spesso!!! :-DDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il rischio della comicità demenziale in questa epoca cretina è questo: è talmente vicina al vero da sembrare quasi cronaca! :D

      Elimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)