"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

domenica 24 febbraio 2013

"Guariente": un elogio della passione, della generosità, del gusto e dell'amicizia, by Paolo Zardi.

Ho deciso di fare un'eccezione all'orgogliosa autonomia di questo blog, perché mi sembrava bello e giusto, col permesso di Paolo, avere questo pezzo in contemporanea sulle piattaforme Blogger e Wordpress. Nel postarlo ringrazio l'autore, nonché mio grande amico: non avrei saputo trovare parole migliori delle sue.

Guariente Guarienti declama un brano di Quattro soli a motore

Sai cosa mi piace? Camminare per Verona con Guariente e vedere la gioia nei visi di chi lo incontra. “Buongiorno Avvocato!”, gli dicono sorridendo. E Guariente si ferma, chiede come stanno a casa, o come si è risolta quella piccola faccenda, o fa i complimenti per i bellissimi nipotini di due nonni felici, e bacia la mano di una signora, o di sua figlia, con la delicatezza che dovevano avere i nobili di una volta, quando erano veramente nobili. I Beatles dicevano, nella loro ultima canzone “The end” (ok, dopo c’è anche “Her Majesty”, ma non conta), che l’amore che ricevi è uguale a quello che dai: facendo due conti, posso dire che Guariente è stato, per tutta la vita,  un distributore di affetto e gentilezze.


Sabato scorso, cioè ieri 23 febbraio 2013, Guariente Guarienti ha presentato il libro “Quattro soli a motore” di Nicola Pezzoli, edito dalla Neo Edizioni. 
Ho assistito alla presentazione dalla seconda fila, e ho riso, mi sono venute le lacrime agli occhi per la commozione, e sono stato felice. Il libro è bellissimo (ne ho parlato spesso, qui su Grafemi), ma non è così scontato che una persona che, l’ho visto con i miei occhi, al Salone del Libro veniva fermato dagli editori (ricordo il signor Keller e il signor Sellerio) che volevano omaggiarlo con la loro riconoscenza, dedichi così tanto cuore, e così tanta intelligenza, a un libro edito da una piccola casa editrice, che sgomita, con la sola forza della qualità, nell’affollatissimo mondo dell’editoria.

Guariente è generoso. Ma Guariente è anche uno che ha ancora il coraggio di dire di no. Parla solo delle cose che gli piacciono, che lo convincono, che sente vicine.  Ama la cultura – dimostra che il sapere non può essere disgiunto dalla passione. E soprattutto dimostra che la radice del verbo “sapere”, cioè “avere gusto”, significa ancora qualcosa.

Nicola Pezzoli e Guariente Guarienti alla Feltrinelli di Verona

E dopo la presentazione siamo andati a mangiare un boccone in una bellissima trattoria, in centro a Verona, e Guariente ci ha raccontato un po’ della sua vita – i suoi processi in veste di avvocato, la partecipazione al coro degli avvocati, i libri che sta leggendo e che ha scoperto, i sonetti d’amore in veronese che un suo amico ha scritto e che lui va a leggere in giro, e la partecipazione, come attore, in qualche piccolo film, e il teatro, e i suoi racconti – e tutto questo ce lo diceva minimizzando ogni cosa, e con gli occhi che gli sorridevano. 
Ci sono persone che, con la loro esistenza, rendono il mondo migliore: Guariente Guarienti, uomo di cultura, promotore instancabile dell’arte, amico, è innegabilmente una di quelle.

Paolo Zardi


62 commenti:

  1. Ora rimpiango di non esserci potuta essere anche a Verona per conoscere una persona così interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a Padova è stato davvero esaltante (anche per le amiche blogger come te finalmente conosciute di persona!), ma da Verona sono uscito commosso: per quest'uomo fantastico che ci ha accolti e abbracciati in libreria cantando il Salve Regina, e per la dolce gentilezza di quella commessa che alla fine, non sapendo se dovevo pagare la birra che avevo chiesto io in aggiunta all'acqua che già c'era, da Bukowski viziato, ha detto che nel caso l'avrebbe offerta lei, e che ho ringraziato con un bacino.

      Elimina
    2. Eh sì, Nina, ti sei persa proprio un gran bel personaggio! La presentazione è durata più di un'ora e mezza, e nessuno avrebbe voluto che finisse...
      E comunque, concordi con me, cara Nina, che Nicola non è affatto timido?
      Paolo

      Elimina
    3. ripeccato!
      Però anche per me il bilancio di Padova è positvo e mi auguro che ci siano tante altre occasioni per allargare il cerchio...
      Nicola "dal vivo" mi è sembrato soprattutto empatia allo stato puro!

      Elimina
  2. Da quanto scritto sopra devo arguire che l'avvocato Guarienti è più che un'ottima persona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono sicuro che ti piacerebbe. Anzi, che VI piacereste, caro Aldo.

      Elimina
  3. Ce ne vorrebbero di Guarienti e di libri come il tuo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima. E ci aggiungo i Nei, editori con quattro marce in più (ma una Parola sola!)
      E poi naturalmente Paolo, dimostrazione vivente del fatto che per comportarsi da fratelli non è indispensabile avere dei genitori in comune.

      Elimina
  4. Mi pare che lo zio abbia passato un weekend cullato da ottime braccia :)
    evidentemente pure lo zio si merita tanto affetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se lo merito ma me lo state dando: Grazie!!!! :)

      Elimina
  5. Bellissima cronaca di una seduta di presentazione simpatica e piacevole.
    Che ancora ci siano in giro dei Guarienti, gentiluomini d'altri tempi, fa aprire il cuore alla speranza: che tutto il costruito nel tempo non vada cancellato dal cinismo dilagante.
    La signorilità e la modestia non stancano mai.
    Ciao, felice con te del successo, che la settimana ti sorrida.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che sorrida anche a te, caro amico, e a tutti i Gentiluomini come Guariente e come te!

      Elimina
  6. Come ti piace bullarti, eh, ziò ?? ;)

    Moz-

    RispondiElimina
  7. Confermo tutto, ho potuto seguire dall'inizio alla fine (mi sono perso solo il Salve Regina).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'abbiamo canticchiato piano, fuori dalla saletta, ma è stato uno dei tanti momenti indimenticabili. :)

      Elimina
  8. Anche a me piace camminare per Verona, mi piace perdermi tra le stradine del centro oppure nella musica dell'Arena. Mi piace la cortesia dei veronesi. L'affabilità, dote rara. Mi piace l'odore di zucchero a velo che si respira attorno alla sua fabbrica più famosa. Mi piace tutto. Gran bella persona Guariente da come lo descrivi.Peccato non fossi in zona.

    Una città che amo tanto. La prova te la lascio qui se avrai voglia di leggere. Senza impegno si sa.
    http://acquamari.blogspot.it/2012/03/verona-passi-di-luce.html
    Buona serata Nicola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo il tuo omaggio a quella splendida città.
      Grazie. Buonanotte e buona settimana!

      Elimina
  9. Sono felicissima che tu abbia incontrato persone in grado di riconoscere il tuo valore e di accogliere il nuovo. Naturalmente mi sarebbe piaciuto essere stata presente, ma sarà per una prossima volta pur sapendo che ogni incontro è unico.

    Un abbraccio

    Nou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono unici, ma messi insieme compongono un mosaico meraviglioso. Grazie alle singole meravigliose persone, fra cui spicchi di sicuro anche tu.
      Ti abbraccio anch'io.

      Elimina
  10. Come dice Nou sopra di me ogni incontro è diverso. A dare però un carattere unico al tuo tour sono l'affetto e l'ammirazione dei tuoi lettori e dei tuoi amici ( ed io sono felice di essere ta loro ).
    Approfitto per ringraziare ancora te, Paolo e i Nei per la bella serata di Padova.:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello averti finalmente incontrata! Diranno che sono retorico, ma non posso non essere io a ringraziare te!
      Baci8 :)

      Elimina
  11. Questo viaggio tra librerie, amici e città, ti sta facendo conoscere cose e persone incredibili. Questo incontro ne è la prova esaltante e rincuorante. miaooooooooùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'avrei mai pensato... motivo di più per essere grato ai Nei, che a queste occasioni tengono così tanto da contagiarmi con la loro passione!
      Ciao e Miao, carissima amica!

      Elimina
  12. Sono fiera di te , Nicola.
    Stai vivendo un periodo magico che attesta il tuo talento e prelude a futuri successi.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie: la percepisco come la fierezza di una sorella maggiore o di una mamma. Che non voglio deludere!
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  13. A proposito: il libro è proprio bello e divertente come me l'aspettavo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non sai quanto ne sono felice: non vorrei mai deludere un amico, ché forse al mondo c'è ben poco di peggio! :)
      Grazie, carissimo, e buonanotte!

      Elimina
  14. Sono sempre più convinto che quelli della Neo - il solare Francesco, e il generoso Angelo - siano le persone migliori con le quali affrontare il mondo della scrittura: non sono (solo) editori, ma compagni di viaggio, ispiratori di emozioni, uomini di cultura con i quali parlare di libri, di gusti, di scelte artistiche: davvero non poteva andarci meglio di così!
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche in questo caso non posso che appoggiarti ogni singola parola. Basti pensare a cosa sono stati questi due giorni per quella persona meravigliosa che è Francesco: si è fatto due volte mezza Italia in treno solo per essere lì con noi! E quando, lì in quella trattoria in cui non ha potuto venire, perché doveva rimettersi in viaggio verso nuove presentazioni (e verso la sua bimba nata da poco) ci ha raggiunti un suo messaggino, era un messaggio a dir poco angelico.

      Elimina
  15. Che bello...ho appena letto anche nel blog dell' Alligatore..voglio leggere il tuo libro perché mi piace il modo in cui ne ho sentito parlare, e perché, per quel poco che ti conosco, mi piaci tu :)
    Buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mi dicevano, gli stolti, che fare lo scrittore non vale la pena!
      Ogni incontro è una festa, ogni commento mi commuove, e ovunque persone anche sconosciute che ti trattano come un principe o un re!
      Grazie, carissima: la bella sensazione è reciproca.
      Buona giornata anche a te!

      Elimina
  16. E' fantastico essere persone geniali e scrittori e allo stesso tempo non far mancare mai una nota di gentilezza verso gli altri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai colto nel segno: dalla Gentilezza discende tutto il resto!
      Ciao! :)

      Elimina
  17. I tuoi successi mi mettono di buon umore e quando si è di buon umore si è naturalmente gentili. Le persone migliori poi sono gentili anche quando gli girano le scatole.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: quella è la meta successiva, quasi più angelica che umana.
      Ti abbraccio, caro amico!

      Elimina
  18. Mi è arrivato "quattro soli a motore" e ho iniziato a leggere , con l'idea che se volevo che qualcuno leggesse il mio, di libro, dovevo cominciare io a leggere quelli degli altri. Per ora sono arrivata a dame e cavalieri, ho odiato quel giochino da bambina... Comunque complimenti e auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima. Sono già andato a curiosare, e credo proprio che ti metterò in lista, anche se per correttezza e sincerità non posso prometterti nulla sui tempi di lettura... :)

      Elimina
  19. Scusa, Zio, come anticipato non ce l'ho fatta... ma il libro continua ad appassionarmi... quasi che mi spiacerà finirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe stato bello incontrarti, ma sono sicuro che ci saranno altre occasioni. Perdonatissimo. E poi fammi sapere... :D

      Elimina
  20. Ciao Nicola. A Milano il tuo editore non ha ancora distribuito il libro nuovo.
    Quello vecchio la Kaos non lo ristampa. Questo è quello che ho saputo rivolgendomi al mio solito punto vendita. Cosa mi consigli? Li ordino via internet o sai indicarmi dove rivolgermi dalle mie parti?
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima!
      Evito, per signorilità, commenti su questo punto vendita. La Neo ha un fior di distributore nazionale (NdA), per cui il libro è ordinabile ovunque in tempi brevissimi, e tanti lettori l'hanno trovato nelle migliori librerie di tutta Italia, Milano compresa (per andare a colpo sicuro ti consiglio le Feltrinelli).
      Oppure puoi trovarlo online: il sito Neo (cliccando sulla copertina gialla qui in alto a destra), oppure ibs, libreria universitaria, amazon ecc... insomma si tratta di libro vero di editore vero, anche se, non essendo paccottiglia commerciale venduta a peso dai supermarket e dai librai più pigri e meno appassionati, a volte lo si deve ordinare.
      Tienimi informato sugli sviluppi!
      Un abbraccio grande.

      Elimina
    2. Domani vado in Feltrinelli. Non faccio il nome del punto vendita ma a Milano è tra i più importanti. E dato che sono una che non lascia niente in sospeso, la prima cosa che farò se lo trovo alla Feltri e tornare da loro e passargli il libro sotto il naso.
      Sai sono fatta così. Hai presente Pretty Woman e la scena della boutique? Ecco.

      Elimina
    3. In una grande libreria milanese, che neppure io nomino non essendo degna di comparire nel mio blog, si svolse a fine ottobre il seguente dialogo:
      Amico dello Zio: "Avete Quattro soli a motore?"
      Commessa st****: "È un libro di nautica?"
      Amico dello Zio: "No, è un Romanzo"
      Commessa st****: "ALLORA non ce l'abbiamo".
      Capito? Senza neanche il minimo di gentilezza, intelligenza, professionalità, di informarsi, di controllare col computer!

      Purtroppo di tali librerie, enormi ma di ottavo livello, se ne trovano dappertutto... altrimenti non saremmo in lobotom-italy, ultimo paese europeo per acquisto di libri, e primissimo per gadgets elettronici e mutande firmacchiate...

      Stendiamoci sopra un peto veloso... :)

      Già mi ti vedo come trionfante Julia Roberts della cultura, e ti mando un bacio e un abbraccio.

      Elimina
  21. Ciao Nicola!
    Tutto quello che si fa con Amore viene ricambiato in egual misura
    Un sorriso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, mi sto rendendo conto che l'Amore ritorna. Forse gli Dèi della Scrittura esistono! :)
      Un sorriso anche per te!!

      Elimina
  22. Amico Nik, sono stata messa ko da una brutta influenza e quindi mi ti sono perso...
    Sono sinceramnete felice del successo meritato che ti sta avvolgendo come in un magico falò che ti riscalderà senza esaurirsi mai!
    Mi è piaciuto molto il trasloco a casa del Diego e le tue risposte agli amici comuni.
    Sul mio comodino c'è il tuo bellissimo libro che ho quasi terminato...spero ci saranno altre occasioni per incontrarti, amico mio.
    Ciao e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tanto pure io che si possano prima o poi trovare nuove occasioni. Ora l'importante è che tu ti rimetta in salute. Sono felice che nel frattempo la mia storia ti abbia fatto compagnia, e ti ringrazio per queste così dolci parole.
      Un abbraccio, e buonanotte!

      Elimina
  23. mi hai incuriosita per il libro: oh ma se lo leggo poi posso continuare a darti del tu? :-)
    in bocca al lupo ancora ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che non cambierebbe niente... anzi, leggere un romanzo è un'esperienza d'intimità che potrebbe semmai trasformare un "Lei" in un "Tu": mai viceversa! :-)
      Grazie, carissima, e poi fammi sapere le tue impressioni, che ci tengo!
      Ciao!

      Elimina
  24. Ci sono persone che con la loro esistenza , rendono il mondo migliore...
    Tu sei uno di questi!
    Con tanto, ma tanto affetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà mi sento così piccolo e inadeguato, in questo tuo momento. Ma se il sapere che ti sono vicino e che ti voglio bene ti è di seppur minimo conforto, te lo ridico ancora, cara amica: ti sono vicino e ti voglio bene!
      E che le ali delicate del sorriso tornino presto a sfiorarti!

      Elimina
  25. Anche le persone straordinarie, alla fine, son persone normali ed è bello notarlo in qualcuno che è cosi' importante per gli altri.
    Ti mando un grandissimo in bocca al lupo e complimenti, dev'essere bello riuscire a realizzare i propri sogni e riuscire a stare in contatto con persone che sono una tale ispirazione.

    Ciao Zio Scriba :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta a bordo, cara nuova amica!

      Che poi le persone straordinarie, speciali, importanti, e che si rivelano fonte d'ispirazione, in questo periodo della mia vita stanno diventando moltissime: nel senso che sono tali anche le amiche di penna e di tastiera che grazie a questi eventi posso incontrare e abbracciare, e quelle che ancora non ho abbracciato, ma spero di avere l'occasione di abbracciare.
      Ciao! :)

      Elimina
  26. "L'amore che ricevi è uguale a quello che dai".
    In realtà in questo momento non so se questa frase sia una colossale palla oppure una verità molto crudele.

    Felice, davvero felice, per te.
    Il pezzo mi sembra molto bello.
    Un bacio
    teresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Amor che a nullo amato amar perdona": quante volte, di fronte a una delusione d'amore, l'ho considerato anch'io un concetto beffardo e tragicamente fasullo, che mi indispettiva. Ma essere contraccambiati nelle singole storie è spesso impossibile. Credo che questo "bilancio" sentimentale evocato dai Beatles vada considerato sul lungo periodo di un'esistenza. Non sempre vieni ricambiato direttamente da quelli a cui dài. Magari loro sono ingrati o traditori, ma poi ne incontri altri che ti danno qualcosa, o tutto, con gratuita spontaneità. Insomma credo sia più da intendersi come un "raccogliere ciò che si semina"...
      O almeno speriamo sia più o meno così... :)

      Un bacio grande anche a te, carissima!

      Elimina
    2. Sì, sicuramente hai ragione.
      Grazie.
      Teresa

      Elimina
  27. una bella e coinvolgente descrizione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto trovando dei meravigliosi compagni di viaggio, dopo aver vissuto 40 anni al buio e in solitudine. (E mi riferisco anche a voi lettori!) :)

      Ciao!

      Elimina
  28. Sei meravigliosamente forte caro Zio. Ti ricordi che te lo dissi al nostro primissimo incontro? Ne ero sicuro! Ti meriti questo momento stupendo che stai vivendo e ricordati che è solo l'inizio.

    Scusami se non sono molto presente in questo periodo ma sappi che ti leggo sempre e con ogni strumento. E presto ci si vede per il nostro consueto appuntamento. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e per la consegna ufficiale del premio Director's cut, per il sostenitore più meritevole... :)

      Ciao grandissimo!

      Elimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)