"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

mercoledì 16 gennaio 2013

SE IL "BIG BROTHER" È STRONZO, BIGOTTO E IGNORANTE. E UN POTENZIALE ISTIGATORE DI SUICIDI.


FREE THINKING IS DEAD?

Leggo che in una putrida sqhuola “cattolica” americana un crotalo (pseudo)educatore ha convocato i genitori di un ragazzo, dopo aver spiato un post con idee pro-gay scritto dall'adolescente (una cosa sua privata, fra l'altro, non è che fosse sul giornalino online della sqhuola).
Avete capito bene: idee pro gay, non pro terrorismo stragista.
Ora, se quel ragazzo (come mi tocca pure sperare, in questo potenzialmente tragico caso) fosse etero, e avesse scritto quella cosa solo per intelligente solidarietà nei confronti dei “Diversi”, il danno che subirà sarà poco grave. Anzi, questa schifosa e violenta violazione della sua privacy e della sua Libertà di Pensiero e di Espressione potrebbe aiutarlo ad aprire definitivamente gli occhi su chi siano i suoi genitori, e su cosa siano la sqhuola che hanno scelto per lui e le belle personcine che la dirigono.
Ma se il poveretto fosse gay, un giovane gay di quelli fragili e impauriti, non oso pensare il terrificante inferno di repressione che si scatenerà contro di lui per colpa della velenosità dell'edukatore a sonagli: genitoraglia, parentaglia, pretume, psicologi bacchettoni del menga (o del Mengele)…
Del resto, nell’aprile del 2012 (DOPO Cristo, a quanto pare) la nationaL catholiC educationaL associatioN (le maiuscole finali spregiative sono d’obbligo) ha consigliato ai prof di sorvegliare gli studenti anche sui social media: «È un diritto delle scuole, tanto quanto ispezionare gli armadietti» (il corsivo in marroncacca è d’obbligo).
Forse, in quel paese così tanto “cristiano” da avere ancora la pena di morte (ma dove in compenso nominano Dio persino sulle fottute lerce banconote) farebbero meglio a controllare che negli armadietti non vi siano droghe pesanti o armi da fuoco semiautomatiche, invece di cagare il cazzo su ciò che i ragazzi pensano, su ciò che i ragazzi scrivono, su chi i ragazzi desiderano amare, o anche solo “permettere” ad altri di amare.
Merdosa tempora currunt.

102 commenti:

  1. sta sicuro che l'educatorE (il marroncacca non si vede ma c'è) è il primo ad andare a sqhuola armato ed il primo a farsi le pippe a casa pensando ai suoi studenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un Pistola con rivoltella e pistolino: in pratica un'armeria ambulante... :)

      Elimina
  2. E' ben nota l'ipocrisia che regna sovrana in america.
    E' il posto in cui meglio si può osservare il paradosso in ogni circostanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te, però ci tengo ad aggiungere che ogni volta che parlo male dell'America non sto poi a dire (semplicemente perché lo considero scontato) che l'italiA è peggio.

      Elimina
  3. Violenza dell'ottusità e del comformismo di certa matrice "merdosa".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottusità e conformismo sono sinonimi. E forse il terzo sinonimo è proprio "merda".

      Elimina
  4. A me pare che questa visione distorta della scuola stia arrivando anche da noi,
    se non è già arrivata è per la nota vagabondaggine dei presidi di casa nostra.

    E per parlare del cattolicesimo americano ho saputo che la chiesa di colà
    è al verde per risarcire le vittime degli stupri dei preti che liberamente circolano in quelle calli.

    Mi vien pensato che da quelle parti è tutto automatico, armi e piselli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella questa dei "piselli automatici". Credo sia il modo di considerare i giovani maschi un po' in tutto il mondo dell'eterosessualità forzata, inculcata, obbligatoria: in fondo siamo in pochi, e dobbiamo krescere... :)

      Elimina
  5. poi magari al prossimo suicidio piangeranno tutti, cristianamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lacrime di porcodrillo...

      A volte la colpa è anche di quegli irresponsabili che incoraggiano al cosiddetto "coming out" il fragile e isolato ragazzetto, guardandosi bene dall'aiutarlo DOPO. Non tutti possono farlo e poi fuggire a vivere in un superattico a San Francisco. Ci sono anche poveracci che si fanno convincere a un “coming out” precoce e con tempistiche sbagliate, e poi, il giorno dopo, gli tocca presentarsi ancora all’ingresso dell’istituto tecnico del loro paesotto, a farsi massacrare dai bulli, o al reparto della fabbrica in cui lavorano, a subire le battute pesanti dei colleghi e le mortificazioni dei capoccia. Ascoltate un eretico: se siete giovani gay e vivete in un paese arretrato e mentalmente sottosviluppato (per esempio in italiA) NON fate nessun cazzo di “coming out”, o comunque pensateci prima sopra un milione di volte. I segreti, l’ambiguità e la clandestinità possono aggiungere pepe alla vita. E a volte la salvano.

      Elimina
    2. il cosiddetto "coming out" è una cosa intima che uno può affrontare solo quando ha fatto un completo "coming in", P. Valery diceva "quando fai un viaggio dentro te stesso ricordati di andarci armato fino ai denti."

      Elimina
    3. Frase formidabile, e molto condivisibile!
      Grazie, sei sempre prezioso.

      Elimina
  6. Devastante violazione della privacy. Non esiste laggiù?
    Naturalmente non vorrei che accadesse, ma se dovesse suicidarsi, potrebbe nascere un putiferio.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, non ti avevo saltata nelle risposte, è solo che ho ripescato solo adesso il commento che era finito, chissà perché, nella cartella antispam... No, dài, speriamo anzi che fugga con l'eventuale fidanzatino, e che a spararsi per l'imbarazzo (e per la gioia degli armaioli iuesséi) siano, una volta tanto, i genitori bigotti...

      Elimina
  7. D'accordo su tutto, compreso il modo di espressione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, sempre irruento e cattivello, io, quando tocco certi argomenti... :)
      ciao carissima!!

      Elimina
  8. ma si controllassero i loro confessionali e lasciassero in pace gli armadietti. se metti il vino a tavola poi non stai li' a menarla quando uno si alcolizza. (se e' troppo veloce ripasso e la dico al rallentatore)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, no, per me andava bene così... :)

      Elimina
  9. Poveretti noi, cose così fan venire seri dubbi. Non tanto sul mio essere cristiano, quanto sul fatto che lo siano loro. E fa riflettere il fatto che quelli che ci tengono a professarlo, di solito, lo fanno correlandolo con delle cazzate cosmiche come questa. Io, nel timore che la gente ci confonda, credo che cambierò nome al mio credo. Se hai dei suggerimenti li accetto volentieri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che sono stati "loro" a fottersi il copyright, per poi usarlo alla rovescia: fingono spudoratamente di non capire che non puoi ispirarti a un rivoluzionario non violento figlio dei fiori, il cui unico comandamento era l'Amore universale, usurpandone persino il nome ("Cristiani") per poi fare l'esatto contrario: benedire cannoni, appoggiare poteri fascisti, idolatrare il denaro e il lavhorror, opprimere il libero amore. Sono "loro" che dovrebbero cambiare nome. Anzi, non cambiarlo, capovolgerlo, perché LORO sono gli Anticristo!
      Comunque mi hai stuzzicato, e proverò a coniarlo, un nuovo nome per i veri cristiani... :-))))

      Elimina
  10. La più grande democrazia del mondo. Dopo la Cina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Resto però convinto che nel mondo ci sia di molto peggio. A cominciare dalla vatikaliA...

      Elimina
  11. La più grande incoerenza del mondo. Dopo nessuna.
    E lo dice una che è cresiuta col mito americano.
    Ho passato a NY poco tempo. Sono scappata via con la certezza assoluta che quello non sarebbe mai stato un posto ideale dove vivere.
    Un paese che spiattella la parola "libertà" ovunque rendendola spesso contraddittoria.
    Una guida del posto, un giorno, nel vano tentativo di difendere la sua America disse "qui sei libero di NON avere un'assicurazione sanitaria". Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come non concordare su quest'ultima cosa?
      La sanità per ricchi (il cui altro nome è STATO MORALMENTE ASSASSINO!) è una vergogna che (per ora...) non abbiamo nemmeno noi.

      Elimina
  12. Per chi ipotizza il Male come natura umana, ogni azione degli esseri umani è potenzialmente perversa e pericolosa. Chi glielo va a spiegare a quei matti che il Male ce l'hanno solo loro in testa e nelle mutande?
    Oltretutto non hanno la più pallida idea di cosa sia la sessualità, però la temono come il Demonio, e a scanso di equivoci la condannano, perchè sanno che è comunque manifestazione di libertà e identità.
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sottoscrivo in toto.
      Inoltre, è proprio solo per mancanza di onesta autoanalisi, di accettazione delle proprie (naturali) ignominie, e per sordida ignoranza psicologica, che gli uomini più ipocriti e mentalmente limitati devono ancor oggi inventarsi un personificato "Demonio".

      Elimina
  13. altro che d'obbligo.... è una gravissima violazione della privacy!!!!... tutta questa analisi è molto azzeccata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse, per chi pensa che un Essere Perfetto abbia dettato una volta per tutte come bisogna vivere, la privacy non può esistere, e ogni violenza coercitiva è davvero esercitata "a fin di bene". Poveracci i figli di gente così, pronta a spiarli dal buco della serratura se si fanno una seghetta (a sua volta "disordine mentale") per poi trascinarli dallo psicologo. Fin di bene? Per certi padri, sarebbe molto più auspicabile la fin del pene... :)

      Elimina
  14. Mi son sempre chiesto: dato che la chiesa discrimina le donne (a prescindere dall'orientamento sessuale) nonchè uomini gay e bisex, come mai ci sono tante donne e tanti uomini gay e bisex che credono ancora fermamente nella chiesa?

    PS: "strigliatina" per il buon Nick: sono certo che tu non lo faccia in malafede, ma in questo post associ termini come "crotalo" o "maiale" con accezione dispregiativa agli esseri umani. Credo che per un serpente, costretto dalla sua natura e non da cattiveria a cacciare le proprie prede e a difendersi avvelenando, sia una grossa umiliazione l'essere paragonato a un uomo di Chiesa :) Non voglio fare una morale eh, diciamo che quando si tratta di discriminazioni non posso non pensare all'antispecismo, sia pure meramente formale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io ho mai capito questo paradosso: la chiesa è da sempre maschilista, e non considera nemmeno come lontana ipotesi futura l'avere papi, vescovi o persino sacerdoti femmine, ma se ti apposti all'uscita da una messa vedrai che spesso le donne sono il 90-95%...

      Sull'altra cosa non me la prendo, e ti capisco anche, ma penso di averti già risposto una o due volte: le immagini spregiative per l'uomo tratte dal mondo animale (scimmia, sciacallo, avvoltoio, maiale, serpente ecc...) fanno parte dell'immaginario collettivo e sono molto efficaci e immediate da un punto di vista espressivo (così come quelle positive: volpe, aquila, leone, felino, ecc). Posso ammettere che il ricorrervi denoti una certa approssimazione e pigrizia (e in questo senso prometto che cercherò di affinarmi, visto che a scrivere sono bravino :D) ma non credo proprio che vi si possano riscontrare intenti malevoli o irrispettosi nei confronti degli animali, per i quali provo in generale amore e tenerezza. Del resto, ho sempre detto che il politically correct lo trovo stucchevole e deleterio (e controproducente) in ogni caso, che sia applicato all'uomo o al mondo animale.
      In fondo, non è per decisione mia se quando si dice "bestemmia" si pensa subito a "dio porco" e non a "dio arcobaleno", e non è per niente strano che il mio protagonista Corradino soffra perché lo chiamano "Scrofa", e non perché lo chiamano "Nuvola" o "Ruscello".

      Elimina
    2. hai perfettamente ragione, porcoddio!

      Elimina
    3. E poi, dio arcobaleno, vogliamo parlare del rispetto per gli ortaggi? Perché dobbiamo dire "testa di rapa"? Che male ci hanno fatto, le rape?
      Comunque, seriamente, cercherò di essere più fantasioso, perché simboli e stereotipi ci sono ma non è obbligatorio usarli, e del resto, se segui e apprezzi la mia scrittura, sai quanto io ami divertirmi col linguaggio e creare neologismi, ma a volte, nella fretta, si cade nella comoda trappola del "primo cantone", cioè di fermarci alla prima associazione che ci salta in mente.
      Come una maledetta pulce.
      No, la riga qua sopra cancellala. :-))))

      Elimina
    4. ahah
      sinceramente non volevo punzecchiarti. E' che a volte mi chiedo quante delle espressioni che utilizziamo siano in realtà residui di specismo-bigottismo-discriminazioni.
      Ad esempio, dalle mie (terronissime) parti viene ancora utilizzato l'aggettivo "ebreo" come termine dispregiativo, per indicare una persona tirchia o comunque burbera. Oppure, in dialetto, u'Cristian diventa l'individuo in genere, come se "persona" e "cristiano" fossero sinonimi.

      Elimina
    5. lo so, in fondo mi vuoi bene.

      Elimina
    6. Ma certo... :)
      E poi, in ogni caso, avrebbe fatto parte delle punzecchiature stimolanti.
      Ora che mi ci fai pensare, anche dalle mie parti c'è questa abitudine assurda di dire "un cristiano" intendendo "una persona", anche se ormai lo fanno solo le persone molto anziane...

      Elimina
  15. Belle notizie dalla patria della libertà e della democrazia ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai le buone notizie bisogna cercarle col lanternino, ovunque...

      Elimina
  16. questi qui hanno mandato un esercito a combattere coi talebani quando i "talebani veri" ce li hanno in casa. diO benedicA lA-mericA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la malefica ottusità degli integralisti religiosi mi fa solo vomitare, in ogni epoca e a tutte le latitudini.

      Elimina
  17. ispezioni di polizia!! Io queste scuole le abolirei..per legge!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto smetterei di sovvenzionarle (parlo del caso italico) con denaro pubblico... :-(

      Elimina
  18. grazie al cielo questa cosa è successa in USA. dove, se c'è uno stronzo che fa di codesti abusi, per fortuna c'è anche qualcuno che li denuncia (perchè, oltre che immorali, sono anche anticostituzionali). non oso nemmeno immaginare quante volta la cosa si sia verificata da noi, nelle scuole (e non solo quelle cattoliche), negli oratori etc etc. , e sia invece passata sotto silenzio. qui, per i preti, farsi i cazzi nostri e blaterare di conseguenza, è usanza che prosegue da secoli, quindi semmai siamo noi che abbiamo esportato sta merda di sistema.
    nel caso particolare, per un omofobo che si fa sti problemi, ci sono interi stati che hanno parificato i matrimoni omosessuali. mi pare proprio che non abbiamo molto da insegnare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce ne sono così di cose in cui siamo un po' peggio noi... Se c'è una trasmissione televisiva in cui si parla di libri, da loro invitano Paul Auster o Philip Roth, da noi invitano... Lapo (??!!)

      Elimina
  19. Risposte
    1. Povero pianeta: se penso ai tanti scrittori di fantascienza che pensavano bastasse inventare una data oltre il 2000 per immaginarsi un'umanità iperevoluta...

      Elimina
  20. Paradossalmente, un paese bigotto e in mano ai preti come il nostro si sta dimostrando un pochino più tollerante degli USA, dove, accanto a grandi esempi di libertà di pensiero (penso a Noam Chomsky) sono coltivate le peggiori nefandezze retrograde (tra le altre: no all'evoluzionismo).
    Leggevo poco tempo fa che in Italia il 70% della gente è favorevole ai matrimoni gay - mentre i politici, che se la fanno sotto se non hanno l'appoggio della Chiesa, continuano a negare la realtà dei fatti... Speriamo che le nuove generazioni siano un pochino più disponibili a capire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti il creazionismo insegnato a scuola è peggio che una nefandezza: è una ridicolaggine demenziale e caricaturale che dovrebbe portare chiunque a sbellicarsi, compreso chi la insegna! Credo che nessun paese europeo potrebbe mai precipitare in un simile baratro di stupidità. (Anche se, visti i tempi, è meglio dirlo toccando ferro... :D)
      Penso anche ci sia qualcosa di irrimediabilmente inceppato nel meccanismo della rappresentanza parlamentare italica: vero il tuo 70% di favorevoli ai matrimoni gay, così come mi risulta una percentuale non dissimile di favorevoli all'Eutanasia (di cui mi parlò con parole illuminate e dolci perfino una suora laica!), eppure qualcosa mi dice che nemmeno fra dieci elezioni avremo deputati e senatori in linea con queste così semplici aperture mentali...

      Elimina
    2. vi ricordo che l'insegnamento creazionista è considerato incostituzionale negli USA...

      Elimina
    3. Meno male... :)
      Però è davvero demenziale il solo fatto che ne discutano...

      Elimina
    4. è un efetto della libertà di culto...è una copera corta :)

      Elimina
    5. L'umanità ci finirà inghiottita, dai buchi del culto... :)

      Elimina
    6. Unwise: in realtà, no, cioè, sì, è anticostituzionale,ma ci sono scuole americane in cui si insegna

      http://saggiatore.blogspot.it/2012/04/negare-levidenza-il-creazionismo-nelle.html

      Ho letto un libro molto bello, e molto divertente, che si chiama "L'illusione di Dio", scritto da uno scienziato inglese famoso per altri suoi libri divulgativi (tra i quali il più famoso è "Il gene egoista"), dove si parla della difficoltà di mantenere il darwinismo a scuola - da sempre più persone il suo insegnamento viene visto come una forzatura, una stranezza, un attacco ai valori religiosi... cosa che in Italia, mi pare, non avviene - persino la Chiesa Italiana, pur nel suo oscurantismo ("quando a New York sono le cinque del pomeriggio, a Roma è il 1310"), che io sappia non fa alcun tipo di pressione per portare modifiche al piano di studio italiano...

      Elimina
    7. Ho anche visto un documentario su un museo "creazionista" (che incassa un mucchio di soldi) in cui i visitatori possono assistere a vere e proprie truffe ideologiche, tipo riproduzioni di scene con bambini che giocano con cuccioli di dinosauro, così, per abituarsi meglio all'idea che la Terra non esiste da miliardi di anni, ma solo da 4.000... :)

      Elimina
  21. In seguito ai proclami di Obama contro il proliferare delle armi, negli stati uniti si è verificata una corsa all'accaparramento delle stesse.
    Un ulteriore conferma di una cosa che sospettavo da tempo: gli yankee non hanno tutti i venerdì a posto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo delle armi è un cancro duro da estirpare... però, non per rimettermi a fare l'avvocato del diavolo, ma loro almeno hanno eletto un Obama... che a sua volta ha mille limiti e difetti, ma da noi ce lo vedi il potere nelle mani di uno così?

      Elimina
  22. Fatte salve rare eccezioni, in genere nel campo dela musica e della letteratura, personalmente salvo ben poco del cosiddetto modo americano di vivere. Del resto, come dici tu, basterebbe il pervicace mantenimento della pena di morte a mettere in un mondo ideale gli USA al bando delle nazioni civili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pena di morte è inutile, stupida, barbara, controproducente e inaccettabile. Inoltre, dal momento che come tutti sappiamo la Giustizia non esiste, se non per vaghe approssimazioni, tale anacronistica pena finisce col rendere ancor più tragico il baratro d'ingiustizia che separa il mafioso bianco con venti avvocati dal poveraccio pellerossa o negro senza un soldo in tasca...
      Detto questo, sarà che come scrittore nauseato dall'italiA io do un esagerato peso specifico alla letteratura, al cinema, alla musica e alle Arti in generale, ma sono proprio questi campi che mi impediranno sempre di essere antiamericano, anche se l'America continuerò a criticarla ferocemente ogni volta che lo riterrò opportuno.

      Elimina
  23. Ma veramente siamo al limite della follia. Ma sono questi i problemi per loro? Mi pare che non siano messi bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono messi PENE. Ma pure noi non scherziamo... :)

      Elimina
  24. Ho il timore che una faccenda del genere sarebbe accaduta anche in Italia visto come vanno le cose.
    Amche quelli della lega sono diventati bigotti ma credo anche che lo facciano per altri motivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Timore condiviso, caro Aldo.
      La lega, che tanti anni fa ebbe uno sprazzo di antivaticanismo, è superbigotta, ma si tratta di un virus molto, molto esteso: se consideri che una come la binetti era considerata di sinistra e stava nel Pd, dico, nel Pd...

      Elimina
  25. ... invece di cagare il cazzo su ciò che i ragazzi pensano, su ciò che i ragazzi scrivono, su chi i ragazzi desiderano amare, o anche solo “permettere” ad altri di amare.

    Merdosa tempora currunt.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottime parole... mi pare di averle appena lette da qualche parte, ma non ricordo dove... :-))

      Ciao grandissimo!

      Elimina
    2. Le ho citate "rubandole" ad una persona che la sa lunga ed ammiro molto. :)

      Ciao. :D

      Elimina
  26. La profonda America, la pancia, è puritana. E vorrei proprio sapere cosa ha di puro questo aggettivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente di puro: il puritano è un PRURITANO che teme i suoi pruriti. Teme che il Piacere possa portarlo all'inferno e quindi vi rinuncia, e poi passa la vita, da frustrato bacchettone, a combattere il libero Piacere degli altri, per invidia.
      Nella migliore delle ipotesi, è un poveraccio con gravi tare mentali.

      Elimina
  27. E poi scopri che l'edukatore era un fottuto bastardo pedofilo...e la storia si ripete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo non lo posso sapere... ma fottuto bastardo lo è a prescindere.

      Elimina
  28. Come accade fin troppo spesso, l'essere cristiani diventa una macchina di discriminazione. Proprio quando Cristo disse di amare il prossimo tuo come te stesso, di accettare il diverso ecc...
    Di cristiani veri al mondo non ce ne sono molti...

    P.s. Proprio mentre commentavo, ho notato a lato la foto di H.D. Thoreau...uno dei filosofi che apprezzo di più.
    Complimenti, a presto =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto a bordo!
      Ho già fatto un salto da te, e molto volentieri ti aggiungerò al mio blogroll. Proprio stamattina pensavo: ma guarda, l'ecologia, l'ambiente, il Verde in generale stanno sparendo dalla tavolozza politica italiana, europea, mondiale. Sono temi in tale stridente contrasto coi cori raglianti che inneggiano alla krescita incontrollata e allo sviluppo insostenibile, da venire ormai ostracizzati dovunque. Ci vorrebbe un Partito Sioux. Col patrocinio di Thoreau.
      (Walden, poi, dovrebbe essere fra le letture obbligatorie liceali...)
      Grazie, e a presto! :)

      Elimina
  29. esatto Zio, minuscole d'obbligo, non oso pensare quello che faranno passare a quel ragazzo. Educatore... quanto è importante questa parola e quanto viene usata a sproposito o a volte a proposito per vincolare il pensiero e ostacolare la libertà?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è chi pensa che "educare" sia sinonimo di "aiutare a diventare sé stessi", e chi invece pensa sia sinonimo di "inculcare" (regole, credenze, precetti, conformismi). I primi si chiamano maestri, e sono molto rari, quasi estinti. I secondi si chiamano stronzi, e sono numerosi come un'invasione di cavallette.

      Elimina
  30. Io vorrei parlare invece dell'AGCOM. L'AGCOM sta spingendo sempre di più per eliminare wikipedia e oscurare i blog. APRIAMO GLI OCCHI RAGAZZI LA CINA E' VICINA. Passa dal mio blog e guarda un pò il mio post. Perchè non censurano la televisione che è l'arma dei potenti? NO ALLA CENSURA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Resto convinto che ai blog non faranno niente perché non gli conviene: se milioni di bovini si fanno modellare il cervello (o ciò che ne resta) dalla televisione, e sul web ci vanno solo per i SORCIAL, mentre poche centinaia di persone intelligenti si scambiano idee intelligenti e ultraminoritarie (e quindi innocue) sui blog, chi glielo fa fare lo sforzo di oscurarli?

      Elimina
    2. Gli aggregatori sociali splinder e leftlab gli hanno già eliminati, ci vuole poco per oscurare blogspot anzi pochissimo, l'AGCOM ha già minacciato tale cosa non tanti mesi fà ma è stata tempestata la sede di lettere di contestazione. Ma è tutto inutile se il potere vuole può farti oscurare anche i blog (e eliminare wikipedia da internet), non ci impiega niente. Merdbook e anch'essa una forma di omologazione delle menti FORSE PEGGIO DELLA TELEVISIONE. Ho saputo da amici che molte librerie (CENTOCINQUE) hanno chiuso i battenti tra cui la libreria più antica di Milano, sempre meno gente va nelle biblioteche e tutto questo grazie a cosa? A FACEBOOK! GRAZIE!! Questa situazione mi fa terrore, non semplice paura.SAREBBE IL TRIONFO DELL'IGNORANZA Sempre più gente, a milioni di milioni stanno davanti a questo aggregatore sociale (che affossa l'anima) dove tutti sanno tutto di tutti e non esiste privacy. Un aggregatore sociale che ha causato solo litigi di coppia e minacce.

      Elimina
  31. Un altro pianeta ? ......... miao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me ne stai offrendo un altro dove fuggire? La risposta sarebbe sì... :)
      Ciao e Miao!!

      Elimina
  32. Sono in sintonia con la tua indiganzione. E come te mi voglio dichiarare gay onoraria.
    Mi ripeto: la religione e l'uso che se ne fa sono una sciagura per l'umanità.
    Ciao Nick

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora Benvenuta fra i Gay Onorari.
      Ciao carissima! :)

      Elimina
  33. Ogni considerazione putrida sulla sqhuola “cattolica” americana incontra la mia più ampia considerazione. Come al solito gli stati uniti manifastano i loro estremismi incontrollati, anche se il nostro paesotto cerca sempre di rimanere in linea con i loro processi "evolutivi".
    Salutoni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E forse il "Vecchio Continente" ha meno scusanti, con la sua lunga storia partita dal pensiero greco... Siamo anche stati la culla dell'Illuminismo, e ancora siamo pieni di stro*** capaci solo di spegnere le luci... :-(

      Elimina
  34. Non c'è niente di peggio che censurare l'altrui pensiero, i modi di vivere degli altri. Certi cattolici dovrebbero ricordarsi che "non bisogna cercare la pagliuzza nell'occhio altrui, quando nel proprio occhio c'è una trave." Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa più odiosa di certi "benpensanti" (che io chiamo nonpensanti) tipo quelli che hanno manifestato in Francia, è che si scatenano furiosi contro qualcosa che non andrebbe a danneggiare in niente le loro vite, ma riguarda solo le scelte degli altri...

      Elimina
  35. "Forse, in quel paese così tanto “cristiano” da avere ancora la pena di morte (ma dove in compenso nominano Dio persino sulle fottute lerce banconote) farebbero meglio a controllare che negli armadietti non vi siano droghe pesanti o armi da fuoco semiautomatiche, invece di cagare il cazzo su ciò che i ragazzi pensano, su ciò che i ragazzi scrivono, su chi i ragazzi desiderano amare, o anche solo “permettere” ad altri di amare."
    Quoto e riquoto quanto da te scritto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io che fo? Ti riquoto al quoto, ti ringrazio e ti abbraccio. :)

      Elimina
  36. prima di tutto, c'è un link alla notizia dove l'hai letta tu? (non me ne volere, ma mi succede sempre così davanti alle notizie riportate - da chiunque! :)) Stando le cose così come le hai descritte, mi sembra tutto così rozzo, becero, squallido, triste... e tremendamente lontano da qualsiasi idea di religione e spiritualità io abbia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non sono un maniaco dell'attualità "stretta" o delle news fresche di giornata, ma nemmeno uno che si inventa le notizie per scriverci sopra... Il "link" è un ritaglio di giornale di un buon mesetto fa, probabilmente si trattava del Corriere Lettura...
      Per il resto, straconcordo con le tue ultime tre righe. :D

      Elimina
  37. Le religioni monoteiste sono la rovina dell'umanità... se facessimo un calcolo rapido, ne hanno sterminati più loro dell'influenza spagnola e del cancro... e continuano ancora oggi, in alcuni luoghi con lapidazioni e torture, in altri con guerre sante, in altri ancora in modo più subdolo, impedendoti di vivere serenamente per quello che sei, fuori dai loro schemi.
    Ma come dicevate qualche commento fa, il problema più grande sta nel fatto che la gente crede a tutte le loro baggianate. Le donne soprattutto come possono credere in una divinità sessista? basta quest'unica cosa per capire che di ultraterreno non c'è nulla, si tratta di una divinità maschile, misogina, creata appositamente per sancire il dominio dell'uomo sulla donna. Eppure le chiese sono piene di perpetue pronte ad accudire il parroco di turno. Ma in cosa si crede esattamente visto che il dio proposto è frutto di manipolazioni tutte umane, il risultato di millenni di condizionamenti e fantasiose invenzioni? del resto ormai si sa, anche storicamente, quanta corruzione, delirio di potere (temporale s'intende), avidità, ci siano sempre stati nella chiesa a partire dall'alto (papi & Co.), come lo stesso Cristo, se è esistito, non possa certo essere quello che propongono loro (biondo, bello e buono), inoltre i vangeli scelti e selezionati, sono quelli che hanno costruito per convenienza loro, e tutti gli apocrifi? chi decide cosa è vero e giusto e cosa no? uomini interessati da sempre a dominare l'umanità. (che poi la faccenda del "porgi l'altra guancia" è altamente diseducativa, semmai è un'altra arma per soggiogare, visto che fa anche fiorire quell'esercito di crocerossine e buonisti che appestano l'esistenza!)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfondi una porta apertissima... :)
      La cosa peggiore in tutto questo è la connivenza, la complicità, la ruffianaggine degli stati laici: le leggi sul cosiddetto vilipendio altro non sono che un increscioso inginocchiarsi davanti alla permalosità, alla prepotenza, alla gretta sete di punizione terrestre e immediata da parte di persone che neanche arrivano a capire (o fanno finta di non capire) che se il loro Dio onnipotente esistesse sarebbe benissimo in grado di vendicarsi da solo, e per l'eternità. (Faccio sempre l'esempio dell'asino che vola: se ci credo solo io chiunque è libero di prendermi per scimunito, ma se gli Asinovolisti diventassero un miliardo di fanatici o di poveri conformisti sottomessi al "mio" potere, ecco arrivare, come contentino all'arroganza del numero e alla sua forza ricattatoria, il "vilipendio di asinovolismo".) A proposito: la mia solidarietà a Corrado Guzzanti!

      Elimina
    2. i patti lateranensi hanno ghigliottinato lo stato laico... (e i liberi pensatori)
      condivido in pieno la solidarietà a Corrado Guzzanti (i cittadini religiosi che si sono sentiti offesi avrebbero potuto cambiare canale prima di offendersi)

      Elimina
    3. Offendersi sta diventando una professione...
      Io di veramente offensivo trovo solo la continua propaganda riproduttivistica: va bene che essere illuministi e razionali non è obbligatorio, ma ci vuole così tanto cervello a capire che "crescete e moltiplicatevi" era stato detto a una tribù di qualche decina di persone, e che a quota 7 miliardi lo si può considerare un consiglio leggermente "scaduto"? Stiamo aspettando che finisca l'ossigeno, a forza di krescita e sviluppo? A Pechino stanno già consigliando ai cittadini di non uscire di casa, o morirebbero come mosche per lo smog...
      Intanto qualcuno, in uno dei pochi paesi più sottosviluppati del nostro (sembra incredibile, ma ce ne sono :D), sta confezionando una legge che prevede la pena di morte per le persone omosessuali, e qualcun altro riceve questa personcina con tutti gli onori. Ecco, questa cosa la trovo un tantinello offensiva persino io che non mi "offendo" quasi mai... :)
      Dovrebbero chiamarlo vilipendio dell'Intelligenza.
      E del Buon Cuore.
      E del Buonsenso.
      E dei Sentimenti.
      Insomma, vilipendio di umanità.

      Elimina
    4. Concordo in pieno! tra l'altro non credo esista un termine adeguato per definire la personcina in questione e chi la riceve...
      un abbraccio

      Elimina
    5. Credo anch'io che un termine adeguato non esista. Nel mio penultimo post di dicembre (Cippicippi superstar) ho lavorato di fantasia e l'ho chiamata "Adolfa Kagata". L'altro... lasciamo perdere.
      Ricambio l'abbraccio con molto piacere.

      Elimina
  38. Omologazione del pensiero, controllo del pensiero ecco a cosa si mira, coerentemente a quello che pensavamo fossero solo delle, anche godibili, pagine di letteratura fantasociale. Ormai è guerra aperta tra un condiviso senso del quieto vivere comune instaurato con l'appiattiemento individuale e una resistenza, sempre più flebile, delle idee e delle opinioni "originali". Che anni bui ci attendono, ogni presunta conquista di libertà e affrancamento in realtà sembra frutto di un disegno precostituito atto al controllo del libero pensiero e della tolleranza. RESISTENZA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È davvero curioso notare come la parola "nemica" per eccellenza, quella che rischia di disintegrare una volta per tutte il poco che rimane dei cervelli umani, sia una parola che comincia per "OMO". Solo che non si tratta, come pensano gli imbecilli, della parola OMOsessualità, bensì della (trista) parola OMOlogazione...

      Elimina
  39. Sono in perfetta sintonia con le tue parole.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sintonia che mi giunge molto gradita.
      Saluti anche a te!

      Elimina
  40. Arrivo tardi e non per colpa mia. Io considero da tanto, tantissimo tempo, gli U.S.A. come un enorme scrigno del male: guerrafondai per elezione e cultura; antipacifisti per le stesse ragioni; sepolcri imbiancati, mummie travestiti da gente in perfetta salute; la libertà di NON avere un'assicurazione contro le malattie, come ho letto sopra; l'uso proprio e improprio delle armi (mi sembra di ieri la notizia del quindicenne che con una pistola trovata in casa ha fatto fuori due bambini e due adulti, per par condicio), e il furioso contrattacco dei fessi contro la legge di Obama che vorrebbe limitare almeno le armi di assalto; la loro ChiesA cattolicA, merdoso covo di delinquenti, che sta andando uín fallimento per risarcire tutti gli abusati -migliaia- in ogni oratorio e certamente in ogni collegio cattolicO; la pena di morte, lasciata per ultima perché il più abominevole delitto contro l'Umanità e infine i metodi da santa inquisizione contro i prigionieri di Guantalamo.
    Viva i cinesi, che in 4000 e passa anni della loro storia non hanno mai invaso terra altrui, costretti a difendere le loro con la fabbricazione della Grande Muraglia.
    Ciao bello.:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non stravedo neppure per i cinesi. Forse, come il mio Corradino, ormai spero davvero soltanto negli... extraterrestri. (Che però dovrebbero essere pazzi, per venire a mischiarsi con noi... :D)
      Ciao carissimo!

      Elimina
  41. http://www.repubblica.it/economia/2013/01/22/news/vaticano_impero_immobiliare_segreto_a_londra-51046741/
    Guarda questi porci che tesori hanno. Altro che bigottismo !!! Ciao zio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto: mi ha nauseato ma, chissà perché, non mi ha sorpreso neanche un po'... :)
      Ciao carissima!

      Elimina
  42. Che schifo... non ho altre parole.
    Un abbraccio, zio!

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)