l'idea più pazza del più pazzo fra gli scrittori

"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

giovedì 22 dicembre 2016

STRANA E BANALE ISPIRAZIONE MATTUTINA, COME A TROVARE I MOTIVI PER CONTINUARE UN ALTRO PO’


Guardare un pettirosso, camminare come se mi fossi perso, parlare di libri con Paolo Zardi, essere l’acqua del lago o del mare, scrivere, accarezzare un gatto (e quando esce, sperare che il pettirosso sia già volato via), guidare sotto la pioggia ascoltando i Depeche Mode, scrivere, intenerirsi per un nonnulla, essere la pioggia, scrivere, sognare la mamma quand’ero piccolo, leggere un libro così bello che poi baci la copertina, ricordare e rivivere come fossero adesso le mattine di Natale da bambino, scrivere, preparare le valige per il Mare, commuoversi fino al midollo ascoltando La Cura di Battiato, scrivere, gustare la panna montata, riguardare il Grande Lebowski, rubare un bacio, vedere uno scoiattolo, fare gentilezze inattese per strada, scrivere, giocare a risiko, giocare a carte, giocare a racchettoni e a calcio a cinque anche se sei scarso, avvicinarsi a un vecchio che suona sotto i portici e dargli una banconota invece di una monetina, e quando ti ringrazia guardarlo negli occhi e dirgli “Grazie a te” senza sapere cosa significa e perché cazzo lo stai dicendo e rischiando di metterti a piangere, scrivere, esser felice che siano esistiti Mozart, Woody Allen, Van Gogh, i Beatles, Dostoevskij e la Danimarca campione d’Europa del 1992 , voler bene agli elefanti e ai rinoceronti, ridere di gusto, scrivere, bagnare le piante assetate, brillare per assenza quando una cosa la fanno in troppi, fare una grande pazza sorpresa a qualcuno che non se l’aspetta, veder sbocciare il primo dei fiori che hai seminato, crogiolarsi nell’intimità di quando fa buio prestissimo, far sorridere un piccino, buttare via la sveglia, compilare la lista dei bei libri da comprare, parlar bene di qualcuno che mai lo saprà, scrivere, fotografare i boschi d’autunno, sapere che ci sarà sempre un nuovo genio da scoprire (visto che Hilsenrath l’hai letto a 46 anni!), perdermi negli occhi del mio amore impossibile e capire, dal suo inconsapevole sgomento, che in quel momento mi sta finalmente amando, per un miliardesimo di secondo, prima che gli altri se ne accorgano, e poi scrivergli questa cosa, sapendo che farà finta di non capirla, perché quel miliardesimo di secondo è passato, ma quel miliardesimo di secondo sarà abbastanza eterno, perché anche l’eternità è qualcosa che evapora per sublimarsi, e questo siamo così pochi a saperlo…

E dire buone feste ai miei lettori e amici.





42 commenti:

  1. Auguri carissimo.. credo di avertelo detto già sul famigerato facebook.. quello "scrivere" ripetuto a mo' di mantra ogni altre due o tre cose è il fondamento della tua, della nostra, esistenza. Dell'esistenza di tutti quelli che ancora hanno uno straccio di sensibilità dentro, di quelli che si fermano con un ooohh veramente stupito (e non recitato) dvanti all'ennesimo tramonto, di quelli che piangono davanti all'ennesimo film visto centinaia di volte, di quelli che pensano ad un amore passato e sepolto come un qualcosa di ancora pulsante in una vena ribelle, di quelli capaci di riconoscere chi ci vuole bene ed essergliene grati per la vita.
    Buon Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri anche a te, caro Franco, e a tutte le persone col cuore grande come il tuo e la mente vivace come la tua: saranno anche pochissime e in via d'estinzione, ma devo dire che questo vecchio blog continua magicamente a fungere da prodigiosa... calamita!
      Buon Natale.

      Elimina
  2. Come si può non volerti bene?
    Auguri Nik per quello in cui speri, e per quello che nemmeno osi sperare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole così dolci e belle che non devo far altro che rispondere: Altrettanto a te, carissima Amanda, altrettanto a te!!

      Elimina
  3. Auguri, e soprattutto non sognare di essere un pettirosso quando c'è il gatto nelle vicinanze! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per questo augurio a sua volta simpaticissimo. (Aggiungo che se mi reincarnassi in un pettirosso dovrei stare molto più attento ai bracconieri caccosi e altri cuordileone assortiti: piuttosto, molto più bello essere pappati da un gatto... :D)
      Auguri!

      Elimina
  4. Giocare a risiko fino alle 4 di mattina... quanto mi manca!
    Auguri e un abbraccio caro Nick

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe abitare più vicini, per provare a rivivere certe vecchie belle abitudini... :)
      Auguri e un abbraccio anche a te e alla tua copilota della Teiera volante!

      Elimina
  5. E'per post come questo, oltre ai tuoi libri, che ti voglio bene, anche se non ci conosciamo.
    Sapere che esiste qualcun'altro con una sensibilità simile alla propria fa sentire meno soli.
    Grazie, Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non immagini quanto sia reciproco, caro Alex: nel senso che il sapere che là fuori esistono ancora persone come te è il principale se non unico motivo per andare avanti a scrivere. Grazie!!

      Elimina
  6. Buone Feste anche a te, Nic.
    Da quello che scrivi vedo che siamo molto distanti ma forse anche molto vicini. E questo mi piace.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo, in una visione sferico-circolare, gli opposti si toccano davvero, e si è sempre assai meno distanti di quanto non si pensi... :)
      Ri-buone feste pure a te!

      Elimina
  7. Misurare accadere al miliardesimo-secondo, a mondotondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh? :-))))

      Benvenuto a bordo, in ogni caso.
      O benbordato a caso.

      Elimina
  8. Ecco, a me piace passare di qui un giorno per caso, senza sapere che sotto ci sono gli auguri di buone feste, che palle le feste, e scoprire che ho fatto proprio bene, perché c'è una tua perla e io mi sono emozionata e poi c'è la neve, ma è vera quella neve? è di oggi?
    Vorrei dire un'altra cosa ma non posso perché potrebbe passare Alli e leggerla, allora diciamo che vi accomuna una cosa in più, ed è tutto merito mio ^_^
    Buone veste caro Nick, continua con questa strana ispirazione per niente banale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veste? Anche nudo, comunque buone feste!

      Elimina
    2. eheh... mi sa che feste-veste-nudo potrebbe essere uno psicorefuso originato per vie subliminali dall'immagine di Onan il Saggio che è proprio qui accanto...
      No, la neve (purtroppo?) non è di giornata... ma adesso mi incuriosisce quella cosa di Ally... vedremo che ne dirà lui se dovesse passare...
      Intanto, un abbraccio enorme e (quasi) stritolante tutto per te! :)

      Elimina
    3. Passo solo ora, e posso dire la cosa che Elle non poteva dire: uno dei suoi regali di questi giorni è proprio un libro di Hilsenrath ... non so se lo leggerò subito, avendo come sempre una bella lista lunga di lettura da fare, ma di sicuro lo farò entro i 46 anni (ho un anno e qualche mese di tempo, forza ...).

      Elimina
    4. Gran bel regalo. Se sono complice per averlo suggerito ne sono contento, altrimenti... sono contento lo stesso. Buona lettura!!

      Elimina
  9. Ci sono parole che sfondano muri e distanze, queste sono di quelle. E anche se io non oso dirle ad alta voce, la tua bellissima penna me le ha tatuate addosso. Buone feste meraviglia, insieme all'affetto di chi ti vuole bene.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto una cosa così bella, che se adesso tornassi bambino e mi chiedessero Cosa vuoi fare da grande risponderei: "Tatuatore di poesie"
      Un abbraccio immenso, e Auguri di ogni bene e serenità pure a Te.

      Elimina
  10. A Roma si direbbe: "Che t'o dico affà" :-) Appunto Nick, che te lo dico a fare, questo è l'ennesimo post da incorniciare! Solo tu potevi riuscire a scrivere così tante righe elencando solo sensazioni, in moltissime delle quali ci si ritrova in pieno...una su tutte, La cura! A pieno titolo anche nella nostra raccolta di mp3 da macchina! Buone feste ragazzo, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccione grande e tanti auguri a te e a Maria.
      Perché siete due esseri speciali...

      Elimina
  11. Quel millesimo di secondo era l'eternità.
    Buone feste Nicola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio di sì.
      Tanti Auguri, e un bacio, anche a Te, mia grandissima amica.

      Elimina
  12. Contraccambio con entusiasmo i tuoi AUGURI, ricordando anche i nostri anni di conoscenza, seppur virtuale.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Virtuale ma virtuosa, cioè bellissima, cara Cristana... e chissà che non arrivi il turno di una presentazione in cui incontrarti...
      Auguri ancora!

      Elimina
  13. Leggere, anche dal luogo remoto in cui sono ora, le parole di un Amico a cui sono arrivata per lasciargli un abbraccio e gli auguri di Buone feste. E sorridere mentre ancora leggo e mi emoziono. Perché lui ha questa bellezza poco comune nel cuore e soprattutto è in grado di trasferirla integra al cuore degli altri. Leggere ancora con la certezza di trovare sempre parole così belle da scoprire come per caso, passando da lui. Abbraccio circolare😘😘😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo abbraccio a quest'ora me lo prendo come un regalo sotto l'albero di quand'ero bambino... E naturalmente lo ricambio moltiplicato per mille! :)
      Ciao cara Amica!

      Elimina
  14. Risposte
    1. Anche a Te, carissimo Ernest. Grazie! :)

      Elimina
  15. Caspita, non ha mai visto l'eternità così vicina alle piccole emozioni!
    Passa queste feste bene, con chi vuoi bene. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricambio con tutto il cuore sia l'augurio che l'abbraccio, mio caro amico.

      Elimina
  16. Che bellezza e misticismo queste parole! Le prendo pure come un augurio per chi legge. Ciao e buone feste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, cara amica. E auguri di buone feste, e di serenità e felicità, pure a te!

      Elimina
  17. Spero di diventare presto una tua lettrice ... cartacea!intanto ti metto nel mio blogroll!
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta a bordo!
      Sarebbe bellissimo... (E se succede, poi fammi sapere le tue impressioni :D).
      Ciao!

      Elimina
    2. p.s. Vuoi sapere una cosa buffa? Inizialmente ti avevo aggiunta al blogroll perché ti avevo scambiata per un'altra Sara... Ma poi ho visto che quello che scrivi mi piace, anche se non sempre mi trovo d'accordo. Ma pensarla diversamente, e rispettare le idee degli altri, è il sale dell'intelligenza. :)
      Ri-ciao, mia nuova cara amica!

      Elimina
    3. p.p.s.
      Ultima e poi chiudo per non annoiarti: se vuoi un consiglio di "primo assaggio" direi senz'altro "Quattro soli a motore", sia perché è il primo della saga di Corradino sia perché il protagonista fa anche il chierichetto, e si parla molto di religione e misticismo, a volte in modo impertinente, a volte in modo tenero e dolcissimo.
      A presto!

      Elimina
  18. Zio io è da un po'che ti vorrei leggere, anche perche'ho letto le recensioni degli altri blogger. Mi consigli un ordine in ibs o chiedo alla Giunti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da un anno la Neo è distribuita dal distributore più grande che c'è (Messaggerie) quindi i libri puoi trovarli (o mal che vada ordinarli) ovunque. Ho visto che su ibs gli ultimi due hanno "disponibilità immediata", mentre per Quattro soli a motore dice "3 giorni lavorativi". Se vuoi c'è anche la possibilità del sito Neo Edizioni, dove se non sbaglio non si pagano spese di spedizione.
      Ciao! :)

      Elimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)