l'idea più pazza del più pazzo fra gli scrittori

"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

lunedì 8 febbraio 2016

EreZia integrativa: qualche altro sporco sassolino bigotto nella scarpa. Anzi, nello stivale.




"Il discepolo che lui AMAVA"


Sapete qual è il colmo, miei cari pseudocristianotti omofobi, zavorre della civiltà, diffamatori del nome di Cristo e del suo messaggio d’Amore universale? Che un paese che ha più rispetto per le reliquie che per l’Amore fra le Persone (e in cui le beduinaggini lapidatorie del levitico vengono citate più spesso del Comandamento Unico dell’Amore), non potrà MAI dirsi “cristiano”, con buona pace di mister Benedetto Croce. Voi che insultate milioni di esseri umani definendoli “malati” in virtù dei loro più limpidi e profondi sentimenti, voi che augurate il Male a una donna onesta attraverso onde radio scandalosamente infestanti, e forse pericolose per la salute pubblica, voi che affidereste un bimbo a un mafioso assassino purché scopafemmine (magari STUPRAfemmine?), voi siete l’esatto contrario di quegli “uomini di BUONA volontà” con cui vi riempite catechisticamente la bocca (mentre magari nel frattempo vi riempite le tasche con qualche buon appalto) e non meritate nemmeno quel po' di fiato che si sprecherebbe a maledirvi: è sufficiente dirvi, fra un sorriso e una pernacchia – e usando il mio dialetto perché non siete manco degni della troppo bella Lingua del Paese di Michelangelo e di Leonardo Da Vinci (assai malaticci pure loro, a quanto pare): VERGUGNÈVES!
Perché dirsi cristiani e sputare sull’Amore non è semplicemente una cosa “criticabile”: è una cosa da VOMITO. Gesù benedisse il Vino, non l'olio di ricino.
Come diceva il titolo di un mio vecchio post: “Ma un mondo intelliGENDER, che fastidio vi dà?”. Soffrite forse di… invidia dell’encefalo? (Oltre che del cuore?). 
Poracci
Se Dio esistesse, al momento opportuno si ricorderebbe di voi, e del vostro becero bullismo mascherato da devozione.
Peccato che non esista, mi vien quasi da dire…



24 commenti:

  1. Le contraddizioni di questa qkiesa:
    - Predicano la povertà, e loro si arricchiscono; le chiesette di campagna cadono a pezzi e la curia di appartenenza non scuce un centesimo per ripararle, ed esse devono tirare avanti alla meno peggio con le offerte dei fedeli;
    - Predicano amore e carità, e poi, oltre ai comportamenti citati nel tuo post, si sono macchiati nei loro secoli di storia di oscurantismo estremo, di aver messo in piedi roba atroce come l'inquisizione, di aver addirittura cercato di trascinare mezzo mondo nelle loro crociate, una "guerra santa" che di per sé è una vera contraddizione in termini;
    - Blaterano sulla "famiglia" e non solo non ne mettono in piedi una, ma rovinano quelle altrui (pedofilia e tutto il resto).
    Insomma, come si fa a fidarsi ancora ciecamente di un'istituzzzzzione con cinque Z come questa? Domanda da porre ai milioni di boccaloni che ancora ci cascano con tutte le scarpe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel 90% dei casi, quelli che aderiscono in tutto e per tutto a una religione istituzionalizzata (perché a questi mi riferisco, non a chi ha un privato e rispettabile sentimento/intuizione mistico-spirituale) sono pecorelle che han terrore della morte: e questi furbi cani pastori ne approfittano facendogli credere di avere davvero in mano le chiavi dell’eternità. È molto triste, ma anche quasi impossibile da contrastare: si sono scelti una truffa ideologica perfetta, che non ha controprove! Nessuno torna indietro un attimo per dire: guardate che non c’è nulla, vivete in pienezza e intelligenza e godimento QUESTA vostra vita, che è anche l’unica! (Il paradosso definitivo sta nel fatto che ormai queste ultime parole – cioè che l’unica esperienza di “eternità” possibile per il singolo individuo sta nelle pieghe del presente – le dicono ormai anche i teologi e i pensatori religiosi più illuminati, fra cui Raimon Panikkar, che era anche un prete cattolico! Ma tanto nessuno se ne accorge… e magari in qualche caso è pure meglio così, perché il popolino delle “brave persone” superstiziose e ignoranti, sgravato dal miraggio del premio/castigo, finirebbe con l’accoppare gente per strada per rubargli anche solo un fazzoletto, o i lacci delle scarpe, visto che la loro è spesso una “bontà” obtorto collo, un rigare dritto forzosamente per uno squallido “do ut des” …)

      Elimina
  2. Purtroppo non esiste, altrimenti già li avrebbe fulminati tutti. Allora di che parliamo? Se Dio non esiste inutile prendersela con questi cristianucci del caxxo. Chi chiama un omosessuale frocio o peggio, chi dice lesbica sputando per terra vuol significare che trattasi di malati e depravati, pensa un po' tu a che livello di sozzura stanno. E noi, esseri pensanti superiori, dovremmo adirarci perché la merda puzza?
    Il solo fiorentino veramente grande scrisse: non ti curar di lor, ma guarda e passa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione! Solo che quando la merda chiama la propria puzza "Verità assoluta da imporre con la forza a TUTTI", le pallotte un pochettino girano... :)
      Un abbraccio grande, caro Enzo.

      Elimina
  3. Non in modo così graffiante ma nell'ultimo post del mio blog ho affrontato lo stesso argomento, sottoscrivo tutto Nicola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dicono che in varie parti d’italiA si celebrano addirittura delle “messe” CONTRO le Unioni Civili! Non PER i bambini che muoiono bombardati, ma CONTRO le Unioni Civili! Davvero a simili preti non serve nemmeno augurare l’inferno: perché l’inferno lo vivono ogni giorno nei sotterranei oscuri delle loro povere menti.
      E quelli che ci vanno? Come può una persona, per quanto ignorante, sempliciotta, superstiziosa, succube, conformista, o fascistoide o contorta, collegare, anzi, confondere, un simile delirio naziomofobo con la figura di Gesù? Per favore ci dicano che stanno scherzando!
      Un abbraccio, caro Massimiliano.

      Elimina
  4. A loro modo sono utili, quando mi sento depresso più del solito o sono triste per qualche vicenda penso sempre che potevo anche nascere un imbecille come quelli del family day. Un abbraccio anche a te.

    RispondiElimina
  5. Non ci libereremo mai del cancro democristiano, del bigottismo e della chiusura mentale. Perché agli idioti non è stato mai negata la possibilità di fare figli e, parafrasando un noto detto, la cacca non cade mai troppo lontano dal culo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che siamo messi pure peggio. Nel senso che “democristiano” potrebbe essere lo sceriffo di Renzingham, che però la legge la vuole; “democristiani” potrebbero essere quei giornalisti, scrittori e intellettuali cattolici che però, come ha fatto Claudio Magris sul Corriere della Sera, si sono espressi in maniera intelligente e inequivocabile a favore non solo delle unioni civili, ma anche delle adozioni!
      Questi qui invece so’ proprio quattro fascistozzi di campagna, che però incredibilmente riescono a tenere in ostaggio un intero parlamento e un’intera nazione nel nome di un’ignoranza becera, retriva, ottusa e cattiva, e questo io proprio non me lo spiego. O forse la spiegazione è semplice: forse è proprio la nazione, quella dei cosiddetti “italiani brava gggente” a essere e ad essere sempre stata, in maniera sconsolante, una nazione di criptofascisti.

      p.s. Bellissimo il detto paracagato... ehm... parafrasato :-))

      Elimina
    2. ahah non ti nascondo che appena mi è venuto in mente quel "detto" mi son precipitato a scriverlo qui. Sentivo che avresti apprezzato :D

      Elimina
  6. La falsità al potere ... proprio oggi ho intervistato un musicante che ha fatto un bel disco con un video che prende di petto le uniono civili, e la libertà di amarsi come si vuole ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe dare il potere agli artisti! (Ma non a me, vi scongiuro, non a me. :D)

      Elimina
  7. Zio sei un grande!!!
    Sono stanco di queste teste di cazzo che parlano in nome di God convinti della sua esistenza e che si sentono in dovere di imporre a tutti la loro visione malata.
    Ottima la scelta del video :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Xavi.
      Nel mio romanzo Quattro soli a motore avevo già criticato il luogo comune della religione "oppio dei popoli", dimostrando che essa era invece (per suo vizio di nascita) l'ODIO fra i popoli. Ma in paesucoli sottosviluppati come il nostro (e non solo il nostro) essa può anche tramutarsi in OLIO. Di ricino.
      Un abbraccio immenso a te!

      Elimina
    2. Notevole la scelta del frammento cinematografico. Grazie. Da che film è tratto? Vorrei ricambiare l'incisività del tuo post, video compreso, con l'indicazione d'un libro per me fondamentale, letto molti anni fa, come per me fondamentale è il suo autore, Wilhelm Reich, ancora piuttosto misconosciuto e/o incompreso. Il libro è "L'assassinio Cristo". La tesi, in poche parole: un uomo vivo e vitale, gioioso, Gesù, profondamente innamorato della vita (l'opposto dell'oleografia cristiana interiorizzata), deve essere distrutto, ucciso dalla massa, perchè la psicologia di massa è terrorizzata dalla vita. Cristo rappresenta il pericolo della ristrutturazione totale dell'esistenza individuale di ciascuno: meglio distruggere lo specchio. E' la tesi predominante di tutte le opere di questo grandissimo autore; un'altra opera di Reich particolarmene vicina al tema del titolo suddetto è "Psicologia di massa del fascismo".

      Grazie ancora e buona serata,
      Subhaga Gaetano Failla

      Elimina
    3. Ti ringrazio tantissimo per la segnalazione. Anch’io ho sempre pensato che il messaggio di Gesù sia stato semplicemente ribaltato, modificato, sporcato, immeschinito. E (qui sta il diabolico capolavoro) non da suoi aperti nemici/oppositori, bensì da coloro che si professano talmente suoi seguaci da usurparne addirittura il nome di “cristiani”. Non si spiegherebbe altrimenti come da colui che predicava Amore e solo Amore sia potuta scaturire una religione sessuofoba, bigotta, fasciofamilista e bestemmiatrice dello stesso amore. Che dall’avvento del cristianesimo ha dovuto, nella migliore delle ipotesi, nascondersi e mascherarsi da “vizio”. Illuminante l’aforisma di Nietzsche: “Il cristianesimo dette da bere a Eros del veleno. Costui in realtà non ne morì, ma degenerò in vizio”. L’unica leggerezza imputabile al buon Friedrich, secondo me, fu il non aver messo quel “cristianesimo” fra mille virgolette… Povero Cristo!

      Buona serata anche a te!

      Elimina
  8. nonostante mi sia abbastanza rotto le palle degli arcobaleni in ogni dove, devo dire che sentire un parlamentare leggere la bibbia, come se si trattasse della costituzione, mi fa abbastanza preoccupare. quando si smette di affidarsi al ragionamento, e si sparano dogmi ad alzo zero, mi viene la pelle d'oca. l'isis non ci mette niente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande unwise! Stavo per commentare (per quanto scherzosamente) che se nei Parlamenti possono entrare soggetti così, e per mansioni diverse dalla pulizia delle toilettes, allora forse sono meglio le dittature. Poi un brivido di schifo mi ha ricordato che in un paese come lobotomitaly un eventuale dittatore non potrebbe che essere del livello mentale di quel parlamentare lì, e che la maggioranza degli italioti ne sarebbe pure contenta. Certo però che se nel 2016 non si è ancora arrivati a capire che l’eventuale dio, anche se esistesse, non avrebbe di certo scritto nessun libro, e che se l’avesse scritto bisognerebbe ancora trovarlo e decifrarlo, perché dovrebbe per forza trattarsi di un libro INTELLIGENTE, quando ca**o ci arriveremo, nel 14.750?

      Elimina
  9. vale sempre la famosa frase che se Gesù Cristo scendesse in terra la prima meta sarebbe il vaticano con ben chiare intenzioni
    a presto Zio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole Sante, amico Ernest, e nel vero senso della parola!
      E al vatikano aggiungerei qualche bel santuario del business dell’idolatria superstiziosa… tutte cose che al Buon Gesù farebbero di certo ritornare in mente i famosi mercanti nel tempio... :)

      Elimina
  10. Io mi son fatto l'idea che i bambini non li vogliono dare ai genitori omosessuali perchè per loro è meglio metterli in mano alle suore che si guadagna di più e poi hai visto mai che non ci siano anche altri gaudenti vantaggi. E' solo una opinione, magari bislacca ma io sono stato in collegio dai preti e certe cose si vedevano da distante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Verissimo. E a proposito: nessun pediatra italiota di chiara fama ha mai sentito il bisogno di dichiarare “non esclusi danni su bambini allevati da preti o suore negli orfanotrofi", cosa che invece hanno detto (a comando?) su quelli allevati da due padri o due madri… In questo dibattito, la vergogna non ha mai fine...

      Elimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)