"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

mercoledì 21 dicembre 2011

I TENERI AMICI DI CASTELBELLO – la mia favoletta per bambini, e per voi.


Foto: l’atmosfera natalizia ai tempi della Mamma.

Le favole per bambini non sono il mio mestiere, e probabilmente non lo saranno mai. Ma un paio d’anni fa, trovandomi a corto sia di soldi che di idee regalo, ne scrissi una per le mie adorate nipotine. Poi confezionai per loro due libri gemelli, in cartoncini formato A4 ben rilegati, con la copertina colorata, la dedica e delle pagine bianche tra un pezzo di fiaba e l’altro perché potessero farci dei disegni. Così, adesso, mi è sembrato un pensiero carino regalare anche a voi questa favoletta senza pretese: magari, se ne avrete voglia e se non vi sembrerà troppo brutta, potrete leggerla ai vostri figli o nipoti. O ai vostri gatti. Buona lettura, allora. E perdonate le lacune: come potrebbe dirmi un protagonista del Grande Lebowski: “Non è il tuo campo, Nick”.
L’importante è saperlo…
Un abbraccio grande grande. E i miei più dolci Auguri a tutti voi!


I teneri amici di Castelbello


Il negozio di animali TENERI AMICI ha una bella insegna colorata e tanti bei cuccioli in vetrina, e si trova nel paesino di Castelbello, in vicolo Bentivoglio al numero 7. Sembra quasi un posto inventato, come tutte le cose troppo simpatiche e carine che esistono solo nella fantasia.
Invece esiste per davvero. Ed è un negozio davvero speciale, perché il negoziante, che si nasconde dietro il finto nome di Michele Campovecchio, in realtà è un Mago. Ma un mago di quelli buoni, forse l’ultimo rimasto: il suo unico scopo nella vita è vedere felici i bambini, e rendere felici insieme a loro i cuccioli degli animali, che come tutti sanno non chiedono altro che essere amati e accuditi dal tenero cuore di un bimbo. Michele Campovecchio dimostra cinquant’anni, ma in realtà ne ha quasi quattromila.


Il mago buono indovinava sempre la bestiolina adatta per ogni bambino. Se uno andava al negozio e chiedeva l’animale sbagliato, il mago Michele non se ne preoccupava: sapeva che sarebbe bastato far incontrare gli occhi dell’animale giusto e quelli del bambino, e allora il bambino se ne sarebbe innamorato e avrebbe detto: “No, ho cambiato idea: voglio quello”. Come il piccolo Filippo che voleva un gattino, ma il Mago alla fine gli vendette per pochi centesimi (a lui non importava arricchirsi) una piccola tartaruga acquatica. Il Mago sapeva che la tartaruga era la bestiola adatta per lui, perché Filippo era un bambino scontroso e solitario che non si fidava di nessuno. Il Mago sapeva che grazie alla tartaruga, anche lei sospettosa e guardinga, ma che di lui si sarebbe fidata eccome, anche Filippo avrebbe imparato a fidarsi, e sarebbe così guarito dalla solitudine. Fidarsi, ma non di tutti. Solo di quelli giusti. Così come la tartaruga (che avrebbe poi chiamato Mordimordi, perché ogni tanto gli mordeva per gioco i ditini) si fidava, ma solo di lui, anche Filippo avrebbe imparato che le persone non sono tutte uguali. Che bisogna sapersi difendere da chi potrebbe farti del male, ma che se incontri un amico vero devi saperlo riconoscere e donargli il tuo cuore.
Della tristezza del gattino rimasto senza padrone il Mago non si crucciò: sapeva già che il giorno dopo l’avrebbe venduto a Valentina, venuta a chiedere dei pesciolini rossi ma subito conquistata dallo sguardo del micino, che era il cucciolo perfetto per lei.
Fu molto bella anche la storia di Piero: voleva un pappagallo, ma il Mago gli vendette un cagnolino che alcuni anni dopo, diventato uno splendido cane lupo, gli avrebbe salvato la vita mentre rischiava di annegare nel fiume.


Quando si sparse la voce che a Castelbello i bambini erano troppo felici, al mago cattivo Paonazzo Brubrù, che viveva in un vecchio e freddo castello in cima al Monte Nero, venne un colpo per la rabbia. Come sua abitudine in questi casi, si mise davanti allo specchio e cominciò a sputacchiare a se stesso, e a strapparsi via con molto dolore i peli duri come fil di ferro che gli uscivano a ciuffi dalle orecchie, usando le dita dei piedi.
“I bambini non possono, non devono essere felici!”, ripeteva furioso il mago Paonazzo Brubrù al sé stesso nello specchio. “Come si permettono questi qui di Castelbello di non avere mai paure né tristezze, né malattie né rimpianti né lacrime? Il mondo, il mio mondo, ha tanto bisogno di lacrime di bimbi!”
E sptù!, e sptù!, si sputacchiava in faccia nello specchio tutto sputacchio. E stràp, e stràp, si strappava i peli duri dalle orecchie con le dita puzzolose dei piedi.

Allora un brutto giorno il mago cattivo Paonazzo Brubrù arrivò a Castelbello, per indagare sul motivo di tanta fastidiosa felicità. Non ci mise molto a scoprire che la colpa era tutta del negozio di animali TENERI AMICI di vicolo Bentivoglio. Decise dunque di fare del male al mago buono e a tutti i suoi animali: micini, cagnolini, criceti, porcellini d’india, conigli, e uccellini e topini e marròfoli. Così tutti i bambini sarebbero finalmente ridiventati tristi.

Ma invece: sorpresa! Il mago buono non dovette far altro che far incontrare lo sguardo di Paonazzo Brubrù con quello del coniglietto azzurro. Era l’animale giusto per lui, e stava da più di cent’anni nel retrobottega in attesa del suo padrone ideale, che non veniva mai. Allora il coniglietto, vecchissimo, fece un sospiro di contentezza, e poi morì soddisfatto. Allora (chi non l’ha visto non ci crederà mai) il mago cattivo prese fra le sue mani il corpicino senza vita del coniglietto azzurro e si mise a carezzarlo teneramente. Come tutte le persone cattive, Paonazzo Brubrù non era mai stato capace di piangere in vita sua. Ma per la morte del coniglietto azzurro il mago cattivo si sorprese a distillare una lacrima: un’unica, solitaria, densa lacrima azzurra che fuoriuscì dal suo occhio sinistro (molto timidamente, come se pensasse di dover chiedere “permesso” prima di uscire).
E questa lacrima che pianse per il suo coniglietto lo trasformò per sempre in un mago buono.
Così i due maghi divennero amici, e si misero in società per ingrandire il negozio e fare ancor più felici i bambini.


Queste cose succedono solo a Castelbello, e una volta ogni quattordici secoli.
Ma l’importante è che succedano.
Poi Castelbello sparisce, persino dalle carte geografiche, e ridiventa per molto tempo un paese nascosto. Così che nessuno, né buono né cattivo, possa andarci a ficcanasare.
Perché da quelle parti amano tanto gli animali e tantissimo i bambini.
Ma non sopportano i curiosi.

113 commenti:

  1. Caro Nicola non finisci mai di sorprendere, le tue idee fanno sicuramente piacere alle tue care nipotine.
    Buon Natale caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Tenera, nolto tenera.
    Se fossi in te la farei avere almeno alle scuole, nido, materna ed elementare vicino casa tua.
    Insegnanti e bambini te ne sarebbero grati.

    RispondiElimina
  3. ma che bella idea che hai avuto per le tue nipotine!

    RispondiElimina
  4. Bella! A qualcuno potrebbe sembrare farina non del tuo sacco, ma chi invece ti ha capito e ormai ti conosce bene sa che dietro il tuo burbero trattarti male nascondi un cuore grande così. Lo nascondi bene, te l'ho già scritto una volta, quasi te ne vergognassi, come capita a me, come capita a tutti I VERAMENTE BUONI, non a quelli che vogliono apparirlo.
    Ti voglio bene amico mio anche per questo minimo comun divisore. Ma siamo certi che sia minimo?
    Ciao.:)))

    RispondiElimina
  5. Che bella favoletta Zio è troppo bella! Aspetterò quattordici secoli per poter andare anch'io nel negozio dei due maghi per prendermi l'animale che mi spetta. Grazie Zio non festeggio il natale come festività religiosa ma festeggio comunque la famiglia. Buone feste in famiglia Zio.

    RispondiElimina
  6. Ma che bella fiaba Nick..se mi dai il permesso la leggo ai miei bimbi a scuola :)e gli faccio fare anche i disegni.
    (Non c'entra niente, ma hai notato? Sia io che te nei nostri post, oggi, abbiamo citato il "fil di ferro", non è mica tutti, ehm..dovremmo fare NASINO NASINO..sei pronto?)

    RispondiElimina
  7. io ero andato al negozio di Castelbello con l'intenzione di prendere un cane, mi son ritrovato con un gatto. Ma mi fido di Michele Campovecchio!

    p.s: l'innocenza e la felicità dei bimbi è sacrosanta (e irripetibile ahimè nella vita, ma forse è bella anche per questo!)

    RispondiElimina
  8. Questo è uno di quei post in cui poi mi eclisso perché ho già detto tutto e voglio lasciar parlare voi, ma a GRACE non potevo non rispondere al volo: hai tutti i permessi che vuoi!!!! :D

    RispondiElimina
  9. Questa mi piacerebbe illustrarla!!
    Mi dai il permesso?

    RispondiElimina
  10. "Succedono solo a Castelbello ogni 14 secoli" ma siamo felici perchè speriamo che sia domani.
    E dannatamente bella! Ti prometto che la stampo e la leggo ai miei bambini. Grazie mille.

    RispondiElimina
  11. beh, io alle mie provo a leggerla... bravo, zio Nick!!!

    RispondiElimina
  12. Anche io per i miei nipotini ne invento di tutti i colori...mi piace renderli felici in ogni modo! Ti capisco bene!!! Ciaooo

    RispondiElimina
  13. * Giada
    Permesso accordato anche a te, ovviamente. :)

    E un abbraccio-bacio a te e a tutti gli altri!

    RispondiElimina
  14. Devo tornare al lavoro, e quindi tornerò a leggerti in serata Zio, non vedo l'ora!!!

    RispondiElimina
  15. Sempre belle sorprese ci riservi.
    Ti auguro anche a te delle serene feste; salutoni a presto.

    RispondiElimina
  16. Tanti auguri anche a te ed ai tuoi cari. Un abbraccio forte.

    LeNny.

    :)

    RispondiElimina
  17. Francamente questa storia è fantastica , l'idea dell'animale che aspetta il bambino giusto e quella del mago cattivo col coniglietto... perfetta. Fra Roald Dahl , la Freccia Azzurra e semplicemente la magia dell'infanzia . Grazie Zio.

    RispondiElimina
  18. Ecco cosa è mancato a me, uno zio come te... maledetto, dov'eri?! :)Auguri zio!

    RispondiElimina
  19. Un bel regalo Zio, le nipotine lo avranno gradito sicuramente. Capitò anche a me di fare qualcosa di simile per le mie, composi per loro una ninna nanna ed una canzoncina di Natale. Sarò scemo ma penso siano regali non comuni.

    RispondiElimina
  20. Ciao Ziooooo!!! cacchio sono rimasta un po' indietro... scusa ma riesco si e no a fare un giro alla settimana tra i blog... adesso devo scappare ma domani pomeriggio (la mattina sono in ufficio per lo stage) vengo a recuperare tutto quello che mi sono persa! ;) I missssssss youuuuuuu!!! :D :D :D

    RispondiElimina
  21. che carina:)io vorrei 10 cani,10 gatti,10 conigli,1000 pesci tropicali ! mi avrebbe venduto tutto il mago michele?:)
    a proposito.la foto è molto bella,vedo x caso una boccia con pesciolino? :)
    p.s. adoro il grande lebowski !!

    RispondiElimina
  22. Questa favola va ( fa star ) bene anche me.Bravo Nick, anche "fuori ruolo" mi sei piaciuto tanto :)

    RispondiElimina
  23. Se non rischiassi di ficcanasare direi che il negozio ha riaperto...
    Grazie Nick!
    I miei più dolci auguri:-)

    RispondiElimina
  24. Ah, allora io non sono ben accetta, vista la mia curiosità :P
    Prima di tutto, complimentoni Zio! E meno male che non è il tuo campo, è una favola bellissima! La leggerò di sicuro al mio nipotino :D
    Seconda cosa: ma questa l'hai scritta per me!!! Ti spiego, il mio vero nome è Valentina, e non ho mai potuto avere un animale in casa, eccezione per i "divertentissimi" pesci rossi...io desideravo tantissimo un gattino e...oplà nella tua splendida favola sono stata accontentata...graaaaaazieeeeeee!!!
    Ti auguro un Natale sereno, zeppo di belle gioie! Un bacione con lo schiocco! :)

    RispondiElimina
  25. Miao Zietto, da gatto randagio avrei voluto anch'io essere uno dei cuccioli del negozio per altri cuccioli d'uomo. Vedrò di rincarnarmi fra quattordici secoli - è peggio di Brigadoon - .
    Ma in realtà la tua fiaba mi è piaciuta moltissimo, direi di più, mi ha comossa - e non è così facile riuscirci con me, ma gli animali mi rubano il cuore sempre.
    Le tue nipotine hanno ricevuto uno dei doni più belli : un gesto d'amore puro. Ti mando un bacio Nicola .....
    e un mondo di carezze a Isidoro ( mi sa di magico anche lui .... )
    ps
    con quella foto mi hai fatto ripensare che non facciamo l'albero da qualche hanno , ed è un peccato, è forse più di un simbolo d'affetto e festa, è calore e ricordo.

    RispondiElimina
  26. Tanti auguri di cuore, caro amico di blog.

    RispondiElimina
  27. Zietto,
    ero passata per farti gli auguri di Natale e invece ti trovo questa meraviglia di favolette.....
    Sei dolcissimo (anche se io non ne avevo il dubbio!)
    Le tue sono nipotine fortunate!!
    Non so se già ti ho detto che anch'io ho pubblicato un libro in cui vi sono episodi di vita di una "strana" comunità di animaletti di tutti i tipi (rana,formichina,gufo,luccioletta,poiana ecc. ecc.) i quali vivono in comunità e credono nella solidarietà e l'amicizia....
    L'ho iniziato quando la mia nipotina ha perduto il suo primo dentino...
    Le inventai che questi strani personaggi quando un bambino aveva la prima "finestrella" si riunivano per decidere il regalo da inviare e fare capire a quel quel bambino che era diventato un po' più "grande".
    Io e Giulia ci siamo divertite tantissimo con questa specie di diario... dell'Allegra Compagnia.
    Ciao carissimo, li vuoi gli auguri di Buon Natale?
    Ma si, dai....mille, anzi milioni di auguri di un lieto, dolce sereno Natale e ci aggiungo anche un bacione
    Bruna

    RispondiElimina
  28. Ahhhhhhhh, se le mie nipoti avessero uno zio come te!
    Invece nisba.
    Cristiana

    RispondiElimina
  29. Allora se anche il mago Brubrù diventa buono, significa che qualche speranza ce l'hai ancora (nel genere umano)e mi associo a te...proviamo a crederci...
    Copiata-incollata-stampata la tua splendida fiaba che presto leggerò ai miei cuccioli...grazie!!
    Un abbraccio grande e tanti tantissimi AUGURI!!
    Simo

    RispondiElimina
  30. Eccomi qua, era ora cavolo!!! sono riuscita a commentare anche i post che mi mancavano... ;) e adesso passiamo a questo!!! Bè zio... se questo non è il tuo campo io sono Maga Magò! ;) Cavoli... leggendo è tornato a galla quel mio lato bambino che avevo messo un po' troppo da parte... MI SONO DIVERTITA UN MONDO con questo racconto! *__* semplicissimo, mai banale, divertente, dolce e con un finale che mi riempie gli occhi di felicità! Mi salvo subito questo racconto e un giorno lo leggerò anche io ai miei nipotini e quando mi chiederanno chi è che l'ha scritto io risponderò: è stato Zio Scriba, lo zio più fantastico che c'è!!!!!!

    RispondiElimina
  31. Mi è piaciuta tanto! Conto di impaginarla per la mia nipotina Marta che il prossimo anno sarà già in grado di apprezzarla e di farla avere alle maestre del nido. Ieri hanno presentato una recita dei bimbi dai nove mesi ai tre anni, è riuscita veremente bene anche se certi bimbi hanno pianto dall'inizio alla fine: che tenerezza! Marta avrebbe dovuto stare seduta invece l'hanno dovuta tenere in piedi tutto il tempo. Si guardava in giro con curiosità e divertimento, mi sa che sia già una furbacchiona ;) !

    Forse ti ho già fatto gli auguri, in ogni caso li rinnovo di cuore.

    Felice Natale!

    Nou

    RispondiElimina
  32. Beh, per fortuna che le fiabe n on sono roba per te...se poi lo fossero...
    Io me la stampo!
    Auguri zio!

    RispondiElimina
  33. Bella favola, una favola di favola...bella anche la scelta cromatica, ma una domanda: come facevi a sapere che la mia amica Valentina ha un gatto?

    RispondiElimina
  34. Ah le favole! E questa poi. Chissà a me quale animale capiterebbe.

    Buone feste, zio.

    RispondiElimina
  35. Credo tu sia d'accordo a farmela usare in un ...branco di 25 cuccioli, giuro che nel libro creato citerò fedelmente l'autore.
    Serene festività.
    Francesca

    RispondiElimina
  36. Una favola semplicemente deliziosa.
    Strepitoso Nicola!

    RispondiElimina
  37. Abbiamo avuto bisogno di favole da bambini e forse nuovamente da vecchi.
    Ciao, una caro augurio per il Natale e per il nuovo anno 2012 (e non ci sarà la fine del mondo)
    francesco

    RispondiElimina
  38. Zio, dopo questa favola sono tua.
    Fa' di me ciò che più ti aggrada :-)
    (e per fortuna che non era il tuo genere!)
    Auguri paperi e mooolto affettuosi

    RispondiElimina
  39. finalmente ho avuto il tempo per leggermi la favola, peccato i nipoti crescano, ho oche, galline, maiali animali di tutti i generi che vagano solitari da quando i miei nipoti si sono fatti troppo grandi, arriveranno altri bimbi e ricominceremo a raccontare.

    Buon natale Zio. Passa da me c'è un piccolo pensiero per te

    RispondiElimina
  40. Bello, ricorda i racconti di Benni. Colgo l'occasione per augurarti delle splendide vacanze e uno speciale 2012.

    RispondiElimina
  41. Grande, tenero, adorabile Nicola! No aggiungo altro perché stonerebbe. Fatti salvi gli auguri. Da estendere ai tuoi cari, in particolare a quelle nipotine, così fortunate ad avere uno zio come te!

    RispondiElimina
  42. E tu sostieni che questo non sia il tuo campo, caro Nick??? Niente di più sbagliato! E' una favola dolcissima e il fatto che tu l'abbia scritta per le tue nipotine, rilegata con tanto di pagine bianche per lasciare libero sfogo alla loro fantasia per dei disegni conferma la persona speciale che sei! Magari ci fosse un mago buono che sa cosa regalare ai "nostri bambini" per farli essere davvero felici e di redimere i maghi cattivi per sempre! Bravo bravo bravo! Tanti cari auguri caro Nicola, che ci sia sempre la luce nel tuo cuore!

    RispondiElimina
  43. hai condiviso una perla :)
    felici e sereni giorni, di cuore.

    RispondiElimina
  44. ma che favola bellissima!!! Grazie zio, la leggerò ai miei figli... intanto... siccome domani e dopodomani lavoro(pomeriggio-mattina-notte) ne approfitto per farti gli auguri.... ^^________^^

    RispondiElimina
  45. Ciao...grazie per avermi lasciato i tuoi speciali auguri di Natale! Ricambio il favore...BUON NATALE ZIO SCRIBA!!!

    RispondiElimina
  46. Tanti auguri di cuore anche da parte mia! Doppi, tripli, quadrupli! :D

    Fai buone vacanze! A presto. ;)

    P.S.: Le poesie, prima o poi, arriveranno... :P

    RispondiElimina
  47. L'ho letta tutta per me. Ora la stamperò e la mattina di Natale la farò trovare alle mie ragazze sotto l'albero insieme con i regali, uno in più e così tenero non può che fare del bene al loro cuore.
    A te una domanda: hai mantenuto l'atmosfera natalizia delicata e calda del Natale ai tempi della tua mamma? Se così non fosse metti subito riparo altrimenti le favole voleranno via e non torneranno mai più. Fammi avere notizie, dimmi che a casa tua c'è un albero pieno di ciondoli e luccioline che brillano.
    Un bacio dalla tua Luz

    RispondiElimina
  48. Secondo me sei portato anche per le favole e i tuoi nipotini sono fortunati ad avere uno zio fantasioso e divertente come te...
    Domani la leggerò ai miei bambini, adorano gli animali!!!
    Buon Natale zio Nick e grazie per questo regalo molto dolce!

    RispondiElimina
  49. Zio, non ho parole, ho distillato una lacrima (come il mago cattivo) mi sono venuti i brividi nel naso (che mi avvertono quando qualcosa mi tocca il cuore) così finalmente si è manifestato lo spirito natalizio :*
    GRAZIE
    e tanti cari auguri a te e alla tua famiglia

    RispondiElimina
  50. Buon Natale e un felice anno nuovo che ti possa portare tutto quello che desiderei. Un abbraccio virtuale da Galadriel e Legolas del peccato veniale. Buon proseguimento.

    RispondiElimina
  51. Caspita Zio è una favola "favolosa", altro che no!
    Ed il grande Lebowski non direbbe affatto: “Non è il tuo campo, Nick”...crediammè ;D

    Un abbraccio forte e l'augurio sincero di Pace e Felicità!
    Namastè

    RispondiElimina
  52. L'innocenza è sempre disarmante.
    Auguri :)

    RispondiElimina
  53. Io ti adoro, lo sai sì?

    Buon Natale :)

    RispondiElimina
  54. Il vero grande artista sei tu amico: la tua favola è ricchissima, all'altezza di tutto quello che scrivi: la farò leggere alla mia bimba..Insieme a lei, e al resto della mia famigliola ti auguriamo un gran bene..Che tutti i tuoi desideri si avverino, i tuoi e quelli di chi ti vuole bene...Rinnovo l'abbraccio.

    RispondiElimina
  55. Dirti che sei bravo e hai un cuore grande dietro la facciata è una banalità (comunque l'ho detta).
    Un laico Buone Feste.

    RispondiElimina
  56. Caro Zio,nonchè gemello separato alla nascita, passo a lasciarti i miei auguri di Buon Natale,un abbraccio e un grazie per tutti i tuoi racconti :)

    RispondiElimina
  57. Tornerò a rileggere la favola, perchè ho fatto molto in fretta, io lavoro anche oggi e ho poco tempo, io amo le favole e scrivo un po' così naif come le favole...fortunate le tue nipotine...ciao e auguri di Buone Feste e che ti accada ciò che più vuoi.

    RispondiElimina
  58. Com'è bella l'idea di una favola scritta da te e rilegata a mano per le tue nipotine! Sono proprio i regali più belli, perchè restano nel cuore. Oggi purtroppo non riesco a leggerla, perchè devo fare ancora cento cose, tra cui festeggiare il mio compleanno! Tornerò però i prossimi giorni, perchè amo moltissimo le fiabe e sono curiosa di leggere la tua. Tantissimi auguri a te, alle tue nipotine e alle persone che ami!

    RispondiElimina
  59. Che il tuo Natale sia meraviglioso ed infinito.
    Love
    Teresa

    RispondiElimina
  60. Auguriiiiiiiiiiiiii :))))))
    e un abbraccio natalizio!!!

    RispondiElimina
  61. E' raro trovare bambini che apprezzino un libro, sei fortunato. Io stessa che amo leggere da piccola li trovavo dei regali pessimi, brutti quanto i "regali utili" come i vestiti. Eh va beh, i bambini....
    Grazie per questo splendido regalo, ora non posso non apprezzarlo :)

    RispondiElimina
  62. Un abbraccione alla Zione Scriba, tanti tanti auguri e BUONE FESTE!!!

    RispondiElimina
  63. Auguri Nicola di serenità, gioia, creatività, amore, condivisione e ..... solazzi natalizi ......
    carezze infinite a Isidoro

    RispondiElimina
  64. Ma TU sei il mago!
    Ti auguro un Natale felice e sereno! Baci!

    RispondiElimina
  65. Buon Natale
    Vulcanico Nicola
    e Buon Natale
    alle tue Nipotine
    che immagino siano contente di avere uno Zio che sa raccontare loro delle belle storie divertendole :-)

    RispondiElimina
  66. ma è davvero tanto carina!!! Buon Natale Zio. ciao

    RispondiElimina
  67. I miei auguri più belli, Nick caro!

    RispondiElimina
  68. Mi connetto al volo, prima di "ritirarmi" per qualche giorno, per ringraziarvi e abbracciarvi, e farvi di nuovo i miei Dolcissimi Augurissimi.
    Abbiate feste serene e un 2012 fortunato e felice! :)
    Ciao e a presto!

    RispondiElimina
  69. La bambina che c'è in me ha gradito moltissimo questa favola e vorrebbe tanto leggerne di più, ti faccio tanti affettuosi auguri :)

    RispondiElimina
  70. Buon Natale e Buone Feste. Un caro saluto. :)

    LeNny.

    :)

    RispondiElimina
  71. Grazie zio per questo regalo!!
    ti giungano insieme ad un forte abbraccio i miei auguri per un Santo Natale, che sia portatore di pace, gioia e speranza. Spero tu lo stia trascorrendo serenamente con le persone a te care.
    baci

    RispondiElimina
  72. Oh, cianci auguri di buone feste a te e ciuci i tui lettori Nik.

    RispondiElimina
  73. "l'importante è che succedano". giusto zio nick!
    ancora auguri!

    RispondiElimina
  74. Grazie mille! Ti auguro un felice e sereno Natale anche a te.
    x

    RispondiElimina
  75. Passavo per lasciare il Buon Natale. Sono in ritardo?

    RispondiElimina
  76. Le favole non sono il mio genere e non le leggo più da quando i miei figli mi hanno superato in altezza, ma questa è proprio carina, fresca: parrebbe proprio il tuo, di genere, anche se metti le mani avanti e fai il ritroso, forse ritenendola letteratura di serie B.
    Ci avessi pensato per tempo, avrei potuta portarla ieri, leggerla ai miei 7 nipoti e, con qualche pausa d'effetto, riuscire a portare riposo alle mie povere orecchie per cinque minuti!

    RispondiElimina
  77. un omaggio tenerissimo, grazie e tanti auguri

    RispondiElimina
  78. Sono l'ottandaduesimo caro Nick! Come gli anni del mio povero papà quando è mancato! Ma capisci che non potevo leggere questa meravigliosa e autentica farina del tuo sacco andando di fretta, fra fine del lavoro e partenza per passare i due giorni rossi di calendario con i miei fratelli e mia mamma! Non potevo! E ho fatto bene! Buone feste zione, amico mio! Con mamma vicina, così come per me lo è stato papà. Non so se è successo anche a te, ma nell'ultima nostra serata a Mombello ho avvertito che la nostra amicizia stava crescendo. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  79. Ma che bella storia, davvero. Chissà poi perchè ogni singola volta che qualcuno fa qualcosa di buono, ci deve sempre essere il maledetto bastardo che si deve intromettere per impedirglielo. Rispecchia molto bene anche la realtà.. ecco..
    voglio andare a vivere a Castelbello, accidenti!!!
    Buon Natale, e buone e felici giornate di festa anche a te, amico Nick!
    Ciao! :)

    RispondiElimina
  80. Ed eccomi di nuovo qui per augurarti uno speciale 2012!!! Tantissimi saluti:)

    RispondiElimina
  81. Ma che bella idea che hai avuto!! Complimenti :-)

    RispondiElimina
  82. Chi ti ha detto che non sai scrivere storie per bambini?! Chi è questo folle?! Io la trovo splendida!:)
    Nel frattempo, grazie per gli auguri, che ricambio di cuore.

    RispondiElimina
  83. Ma quanta tenerezza. Un sincero augurio caro Nicola. Ci sentiamo nell'anno nuovo! Abbraccio -Nora*-

    RispondiElimina
  84. Sono tornata per rileggere la fiaba e mi è piaciuta molto, bravissimo anche in questo genere! La trama è semplice, ma originale e tenera...i bambini impazziscono per gli animali. Ci sono tutti gli ingredienti giusti: c'è la magia buona del negoziante e quella cattiva di Paonazzo, mago trasgressivo e un pò disgustoso che sicuramente avrà suscitato delle risate. Il finale è veramente lietissimo, visto che il cattivo, grazie alla scoperta dell'amore-dolore, passa dalla parte dei buoni e mi piace molto così, anche se prima della trasformazione a Brùbrù gliene avrei fatta combinare qualcuna...Ciao, Nicola!

    RispondiElimina
  85. Proprio carino questo racconto, imprevedibile Zio Scriba.Lo leggerò al mio nipotino.
    Intanto tanti tanti auguri per un buon 2012 di felicità, di pensieri lieti, di buone letture e di buone scritture.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  86. bè certo le tue solite invettive non ci sarebbero state bene.. io ho le mie idee sul natale e tutte feste buoniste, ma nella mia immensa cattiveria i cartoni della disney li vedo ancora e questa me la rileggo io oltre che alle mie nipotine! :) Baci *****

    RispondiElimina
  87. Dopo questa meravigliosa fiaba, non avendo ancora nipotini, ti auguro un Felice Anno Nuovo, caro Zio Scriba!
    Ti assicuro anche che di questa fiaba non mi dimenticherò.
    Ciao:)
    Lara

    RispondiElimina
  88. Caro Zio,ti auguro un 2012 ricco di tanti bei libri:da leggere e da scrivere.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  89. Un mare di bene zio Nick..Te ne meriti tanto per le gioie che ci dai, per la tua simpatia, per la tua grande arte!

    RispondiElimina
  90. Carissimo Zio,
    passo solo per farti i miei più cari auguri per un 2012 meraviglioso, pieno di belle sorprese!
    Un baciotto ciotto ciotto :)

    RispondiElimina
  91. Buona fine e buon inizio!! :-))

    tanti cari auguri per un lieto 2012, portatore di liete notizie, pace, amore, sorrisi e tanti sogni da realizzare.
    un abbraccio affettuoso!

    RispondiElimina
  92. Caro zio Nick, ti auguro un sereno 2012, che possa portarti tutto ciò che desideri
    A presto,
    Artemisia

    RispondiElimina
  93. Un desiderio , non possiamo avere troppo sì lo sappiamo, uno bello, unico, intenso, fantastico, forse quasi impossibile. Quello ti auguro per il tuo 2012 , proprio quello che più desideri.
    Un bacio micioso e musate a Isidoro

    RispondiElimina
  94. Felicissimo anno nuovo amico mio!
    E che tutti i tuoi piani si realizzino.
    Ciao:DDD

    RispondiElimina
  95. Dovresti essere all'opera a quest'ora, e sicuramente lo sei. Ma un augurio ci sta zione :) Buon 2012

    RispondiElimina
  96. AUGURI!!! ( così, quando darai qui un' occhiata, li trovi ):)

    RispondiElimina
  97. ΚΑΛΗ ΧΡΟΝΙΑ!!!!ΕΥΤΥΧΙΣΜΕΝΟ ΚΑΙ ΧΑΡΟΥΜΕΝΟ ΤΟ 2012!!!!

    RispondiElimina
  98. Un grand bonjour de France!
    On vous lit avec plaisir.
    Belle et bonne annnée 2012, et à bientôt!

    RispondiElimina
  99. Eppure qualcosa mi dice che tu ci sei stato :-)
    PS: posso copiarla e leggerla a Pietro?
    Paolo

    RispondiElimina
  100. Ricambio di cuore tutti gli ultimi graditissimi Auguri!

    * PAOLO F.

    se puoi copiarla e leggerla a Pietro?
    DEVI copiarla e leggerla a Pietro! :)

    RispondiElimina
  101. Ciao Nicola, auguri di Buon Anno..speriamo!

    Un abbraccio
    Nou

    RispondiElimina
  102. Come faccio di solito io, copio incollo stampo e leggo e poi me lo faccio autografare ;-)
    Buon Anno Zio Nick!

    RispondiElimina
  103. * Nou
    Augurissimi e abbraccio grande anche da parte mia!

    * Stefy
    Preparo la penna... :)

    RispondiElimina
  104. Guarda che è una gran bella favola:bravissimo!

    RispondiElimina
  105. FreedomPop is Britian's #1 COMPLETELY FREE mobile phone provider.

    Voice, SMS and data plans always start at £0.00/month (100% FREE).

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)