"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

giovedì 26 maggio 2011

Poesie del poeta pentito (6) - nuova infornata di versi adolescenziali




SO FAR AWAY


Quando il sole se ne va
Sento che sei così distante da me...
E sfioro con le mie labbra
Un piccolo iceberg fatto a pezzi
Annegato in un mare di vodka triste





IO


Io
Che mi conosco
O forse no
E vedo nello specchio
Gli occhi miei bambini
Prigionieri di una maschera
Che non mi somiglia

Io
Che non mi conosco
O forse sì
E mi rincorro
Tra mille chimere

Se mi vorrai bene
Io sarò te





WAITING FOR (YOUR) LOVE


E' come


Aspettare


La pioggia


Di luglio


In Sicilia





NETTUNO CHIAMA


Urano di giada
Si masturba nel vuoto

Troppo grande e troppo bello
Per non essere solo

Forse da Nettuno
Qualcuno sta chiamando

Chissà





TUTTO NORMALE


Tutto normale

Ti sembra un gran sogno
Morire
Ma forse poi basta
Partire

Ti sembra un miraggio
L'amore
E in fondo poi basta
Pagare

Tutto normale

Vorresti un tuo mondo
Di sogno
Ma ti riduci a soddisfare
Un bisogno

E ti pare tanto urgente
Capire
Ma è sufficiente non starci
A pensare

Tutto normale

Ti piace fare solo ciò che è
Proibito
Ma ti hanno già quasi del tutto
Inibito

E dopo tutto sei un bravo
Ragazzo
Non lo sospettano che tu sia ormai
Pazzo

Da legare

Ma è tutto normale
Tutto normale





A ME STESSO


Veramente tu pensavi
Di poter trovare
Sangue nelle pietre
Un'anima nei superficiali
Lacrime negl'insensibili?

Hai voluto continuare
A inventare amicizie perfette
A immaginare amori meravigliosi
Elevare a Dèi degli esseri inferiori
Inferiori come te, ricordalo

Ma poi
Un giorno o l'altro
Finivi sempre col doverti arrendere
Arrendere all'evidenza
E lo facevi con lacrime amare

Perché continuare a sognare dolcezza infinita?
Scendi dal piedistallo, o dalle nuvole
E vivi!

Ma sto perdendo i contatti...

Perché volano tutti
Sempre così in basso?





PINKHOUSE IN THE EVENING


Che vi importi o no

Mi state perdendo


36 commenti:

  1. mi piace molto "tutto normale". La trovo più "te".

    RispondiElimina
  2. ma che belle! anche a me piace molto "tutto normale"

    RispondiElimina
  3. Comunque in Sicilia a luglio un giorno almeno magari piove... e sai che bello, sentirsi cadere quella pioggia addosso.

    RispondiElimina
  4. Molto belle tutte quante. Complimenti! :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Zio! Mi sono piaciute soprattutto "tutto normale" e "waiting for (your) love", quest'ultima mi ha fatto venire in mente Rino Gaetano :)

    RispondiElimina
  6. Iniziavo a sentirne il bisogno. Leggendole mi sembra di starti vicino e di leggerti il pensiero, tanto sono intime. E' strano, non riesco a vederle come poesie adolescenziali, forse perchè, tutto sommato, anche se è passato tanto tempo ( potrei essere tua sorella maggiore ), la percezione di me e del mondo non è cambiata molto da allora. Immagino sia così anche per te e che quella solitudine siderale, a tratti, ti accompagni ancora.

    RispondiElimina
  7. Ciao Zio (ho corretto l'errore sul blog roll)! Sono molto belle queste poesie soprattutto mi sono piaciute "TUTTO NORMALE" e "WAITING FOR (YOUR) LOVE". Nell'ultima c'è anche la mia terra! :)

    RispondiElimina
  8. Ma che ti importi o no, a me piacciono tutte!
    :-*

    RispondiElimina
  9. ma quanto mi piacerebbe portare indietro il tempo e incontrarti...chessò...al bar che vogliamo tutti e due un ghiacciolo gusto coca cola - ma ne è rimasto uno solo!
    :) love, baby, mod

    RispondiElimina
  10. Tutti belli i tuoi versi, ognuno con un flash di vita vissuta da ognuno di noi, ma superbi trovo quelli di "A me stesso" anch'essi illuminati dalla breve luce di un dejà vu.
    Cristiana

    RispondiElimina
  11. Zio Scriba, adorei os teus poemas, parabéns és magnifico!
    Ciao
    oa.s

    RispondiElimina
  12. ..Tutto normale, tutto normale..Sopratutto il non senso della vita.Queste parole dicono tanto.Dicono quasi tutto...Ciao!..

    RispondiElimina
  13. ha poi chiamato qualcuno da Nettuno?

    amanda

    RispondiElimina
  14. Nettuno chiama… ma poi si scopre che ha sbagliato numero! :) sempre più incisive, bimbozzo prodigio! *

    RispondiElimina
  15. Le mie poesie preferite sono quelle più ermetiche, tipo "waiting for your love" e "Nettuno chiama". Invece di "Pinkhouse in the evening" mi piace un sacco il titolo, non so bene perchè ma mi fa pensare un po' ad un'allucinazione psichedelica.
    Ciaooooo!!!!

    RispondiElimina
  16. Vedo che anche senza le mie visite te la cavi più che bene uomo! Mi è mancato passare di qui..davvero molto! Poesie splendide..come solo tu sai creare!

    RispondiElimina
  17. Nik, una domanda istintiva: perché c'era così tanta amarezza in te quando eri giovane?
    A me è piaciuta "Io" con quei bellissimi versi "gli occhi miei bambini/prigionieri di una maschera/che non mi somiglia", e la conclusione "se mi vorrai bene/ io sarò te". Grande.
    Anche "Waiting for (your) love" che ha qualcosa (il ritmo? la pena?) di ungarettiano.
    "Ti sembra un miraggio/l'amore/e in fondo poi basta/pagare"; "E ti pare tanto urgente/capire/ma è sufficiente non starci/a pensare"
    Questa mi ha fatto molto pensare, a lungo. Quando ciò avviene il poeta ha raggiunto lo scopo massimo della poesia: indurre riflessioni e produrre sensazioni.
    "Perché volano tutti/sempre così in basso?"
    E infine quella specie di grido nel buio: "Che vi importi o no/mi state perdendo".
    A me importa: non ti perdere, amico mio.

    RispondiElimina
  18. 'Mmazza, complimenti! "A me stesso" mi è piciuta particolarmente...
    A presto! ;)

    RispondiElimina
  19. Effettivamente ci vorrebbe un piccolo iceberg fatto a pezzi e Annegato in un mare di vodka... triste o allegra è lo stesso!
    un saluto Zio

    RispondiElimina
  20. No, no, non ti perderemo... "Tutto normale" è la mia preferita

    RispondiElimina
  21. Eri veramente già bravo ed ispirato, certo, talora, vedevi troppo nero. So far away secondo me e' un piccolo gioiello perfetto.

    RispondiElimina
  22. Già grande da piccolo. Punto! Il resto è nulla.

    Ciao Zione. :)

    LeNny

    RispondiElimina
  23. ** TuristadiMestiere / robydick
    probabilmente è anche una delle ultime, delle più mature, anche se la parola maturo applicata a me fa scappar da ridere... :)

    * web runner
    è vero, le cose più attese e più insperate sono sempre quelle che si godono di più: quelle facili e insipide lasciamole tutte ai superficiali e ai conformisti... contenti loro... :D

    ** Juliet / Lumaca a 1000
    grazie, con tutto il cuore, care amiche (così tanto cuore che mi era scappato un "tuttto" con 3 t...)

    * giacynta
    già, mia cara sorellina maggiore: i versi sono d'epoca, ma il mio cuore da allora non è che sia cambiato molto (e a volte non so decidere se ciò sia un bene o un male...)

    * Karma Police
    allora facciamo che quella "siciliana" te la dedico! :)

    * Stefy
    Mi importa, mi importa eccome!! :D

    * mod
    Questo tuo viaggio nel tempo produce un ricordo immaginario talmente bello, che niente ci impedisce di prenderlo per vero...

    love, nick

    * cristiana2011
    è sempre una bella e strana magia, ritrovarsi nei versi altrui

    * Oceano Azul
    Grazie, mia nuova adorabile amica!
    Ciao :)

    RispondiElimina
  24. * mr.Hyde
    avere lettori come te per le mie parole mi fa venire voglia di produrne tante altre.. Ciao!

    * Amanda
    se hanno chiamato non ero in casa...

    * petrolio
    ... oppure, come giustamente dici tu, hanno sbagliato numero... :-))

    * Giada
    qualcosa di vagamente allucinogeno c'è: il titolo nasce dall'unione fra la casa rosa che si vede dalla mia finestra e la stupenda, struggente canzone "In the evening" dei Led Zeppelin

    * Ser Vlad
    Mi sei mancato anche tu: tutto quello che creo lo creo ANCHE per te... :)

    * Enzo
    Diciamo che la mia sensibilità mi ha regalato un'adolescenza molto difficile, ma d'altra parte sarei un bugiardo se affermassi di non essermi anche divertito, di non essermela goduta. Forse la gioia la vivevo, e la tristezza la scrivevo (ma non solo quella: non dimentichiamo che esisteva già, in parallelo, lo Zio Scriba con le sue strissie, battutozze e cazzatine demenziali...)
    Non mi perderò, finché avrò Amici come te.

    *** Vince Symo / Ernest / Ally
    grazie anche a voi, cari amici: vi sento sempre tanto vicini, e tanto sinceri (e non offendetevi, vi prego, per la risposta "accorpata": è che a volte si sente di dover-voler dire la stessa cosa a due o tre persone diverse...)

    ** Andrea / Adriano
    Naturalmente, per il titolo e i primi due versi sono in debito coi Dire Straits... :)

    * LeNny
    Grazie dell'apprezzamento, carissimo e grandissimo amico.

    Ciao! :-)

    RispondiElimina
  25. SO FAR AWAY, senza alcun dubbio.
    Breve e incisiva come una vodka buttata giù a stomaco vuoto.
    Coincidenza-web! Queste bel trio di parole SO FAR AWAY (che per me sono pura rimembranza DIRE STRAITS)le ho messe come sottotitolo a una poesia che ho scritto poche settimane fa.
    Per dirti quanto mi piaccia ancora questo SO FAR AWAY.
    Le altre poesie non le ho lette bene, per oggi mi basta la prima, thank. Mi gira già un pò la testa.
    :))

    RispondiElimina
  26. Questa mattina mi sono svegliata pensando di scrivere una poesia e poi vengo qui e scopro cotanta bellezza in versi!! è un segno del destino! ;) sono tutte poesie una più particolare dell'altra... la prima mi ha incantato, è stato amore a prima vista!!!! ;) un abbraccio amico mio!!!!

    RispondiElimina
  27. Sorry, ho letto ora, a ritroso, il tuo commento che richiama ai dire straits. Pensavo che ai tuoi tempi non si ascoltassero più.

    RispondiElimina
  28. Sono tutte molte belle e scegliere non è facile.Serena giornata a presto

    RispondiElimina
  29. * silvia
    nel ringraziarti della visita, ti confermo che i Dire Straits ai miei tempi andavano per la maggiore: quando uscì l'album Brothers In Arms (con So Far Away brano d'apertura) ero ancora liceale... :-))
    Ciao!

    * Giulia
    Amicizia sempre più incantevole e blogganza sempre più telepatica... ti abbraccio anch'io! :D

    * Cavaliere oscuro
    Grazie! Serena giornata anche a te! :)

    RispondiElimina
  30. "Se mi vorrai bene/io sarò te"

    "Perché volano tutti/sempre così in basso?"

    Mi sono commossa per tutte le poesie, molto belle!
    Ciao Zio Scriba un abbraccio Nou
    Buona domenica :)

    RispondiElimina
  31. Vedremo lunedì la verità, io spero che il quorum questa volta arrivi e superi il 50%.
    Buona domenica caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  32. * Nou
    Buona domenica anche a te, carissima amica... e torna presto a postare sul tuo simpatico blog!

    * Tomaso
    Pure a te, mio nuovo amico, auguro buona domenica... per quanto riguarda il quorum sei un po' in anticipo: quello del mio sondaggio si riferisce al referendum di giugno (mentre lunedì saranno importanti i risultati, indipendentemente dal numero di votanti)
    Ciao!

    RispondiElimina
  33. Il mare di vodka triste ... ha un suo perché, in questo momento.
    Macca

    RispondiElimina
  34. * Sandra M.
    di questi tempi, bisognerebbe farci il bagno, dentro vasche di vodka...

    RispondiElimina
  35. L'ultima soprattutto mi ha colpito. In realtà c'è poco da dire in commento a delle poesie, perché loro stesse dicono già troppo.

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)