l'idea più pazza del più pazzo fra gli scrittori

"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

mercoledì 14 settembre 2016

RIGURGITI D'ESTATE (E QUALCHE CONATO)


1 FAN COOLING
Amo il caldo con tutto me stesso. Ma non vedo l’ora che rinfreschi per non dover più sopportare (oltre alle zanzare) gli omologati telecronistelli italioti che vanno in brodo di giuggiole nello spiegarci, in disciplinato e stucchevole coro, che la pausa della partita per bere si chiama (o meglio, viene chiamata dagli asserviti linguistici, indegni della meravigliosa Lingua Italiana) “cooling break”. Ma vaffancooling!

2 PARLARE DEL TEMPO AI TEMPI DELLO SMERDOFONO-PROTESI CEREBRALE
Fino a pochi anni fa, “parlare del tempo” era sinonimo di patetica mancanza di argomenti. Oppure era l’amaro auspicio fra persone poco affini, affinché non toccassero tasti che le facessero litigare: “Parliamo del tempo, che è meglio”.
Ma adesso, una delle grandi rivoluzioni culturali portate dallo smerdofono-protesi cerebrale è che le persone ormai non parlano d’altro, neanche fossero tutti contadini col raccolto in balia delle perturbazioni. 
“Domani piove dalle 8.12 alle 13.44” informa dettagliatamente X. “Poi torna soleggiato per tutto il pomeriggio e ripiove dalle 20.35”. E ti mostra pure un’animazione smerdofonesca, con tanto di rumore degli scrosci!
“No” controbatte Y, dopo aver sditeggiato la sua psicoprotesi sempreintasca e sempreaccesa. “Mattina bello. Precipitazioni a carattere temporalesco nel pomeriggio. Grandinata fra le 15 e le 15.30. La sera migliora”.
“Balle” annuncia Z sbocchinando il suo ultimo modello, quello con le batterie che forse potrebbero scoppiare: “Piove tutta la mattina. Poi dalle 13 arriva il caldone. Vedete? Mette sole rosso e trenta gradi. Però alle 17.45 è prevista neve”.
Non ci azzeccano mai. Ma loro ci credono.
Il mio telefono non sbaglia mai” dice orgoglioso (arrivando a confondere smerdofono e sito, o smerdofono e applicazione) quello che ha appena previsto la neve in spiaggia il 20 di luglio.
La vera paura è che domani possano comportarsi allo stesso modo con le previsioni finanziarie, o con suggerimenti sulla loro salute.
“Perché hai investito tutto nelle azioni farlocche di quella banca sospetta?”
“Me l’ha detto il telefono”.
“Perché ti sei fatto operare se eri sano?”
“Me l’ha detto il telefono”.
Sento spesso la gente affermare: “Una volta riconoscevi i matti perché camminavano parlando da soli, adesso invece sembra che parlino da soli, ma stanno tutti telefonando”.
Come se fossero due cose così tanto diverse…

3 SUINTEISMO e 4-4-2
La mia profonda e totale solidarietà al bravo allenatore del Chievo Maran, squalificato dalla santa inquisizione sportiva per aver detto una bestemmiola, fra l'altro captata col solito metodo ignobile e contorto (e aleatorio) della “lettura del labiale” mentre in un momento di tensione si sfogava per conto suo imprecando in panchina come aveva stradiritto di fare.
Capirei se avesse detto “cooling break” (allora di giornate ne meritava venti…) 
Che poi, se è il tipo di bestemmiola che penso io, uno non potrebbe, in un eccesso di violenta autocritica, spararsi addosso un “porco d’io” per aver sbagliato formazione??!!
(Oltretutto, se proprio vogliamo imporre un vero rispetto della religio, perché non squalifichiamo quei patetici superstiziosi che si segnano platealmente, o che baciano immaginette e ampolline d’acquasanta, scomodando in modo indegno la “divinità” per vincere una stupida partita?)
Non si è mai abbastanza severi, con questo ridicolo paese di baciapile, di sepolcri imbiancati, con questa anacronistica teocrazia mascherata. 
Altro che limitarsi allo sbattezzo: bisognerebbe chiedere la de-cittadinanza! Meglio apolidi!

10 commenti:

  1. Tra cattobigottismo, inchiappettamento della lingua italiana e tecnoglionimento siamo messi bene (o siamo "apposto" come si dice sul uèbbe).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potremmo allora dire che siamo "appustola", per unire in un solo neologismo l'invadente apostolato e le purulenze varie che ci appestano... :)

      Elimina
  2. Parlare del tempo è il nuovo trend del 2016 :D così cool e top! Tanto per abusare delle parole inglesi di cui abusa anche chi non sa formare una mezza frase di senso compiuto in quella lingua :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi chiedo da quanti anni ormai non salti più fuori un trend intelligente... Che palle: finirò, per autodifesa, col fingermi sordomuto come il Grande Capo del Nido del cuculo... :)
      Ma se per il mutismo basta non parlare, per la sordità mi toccherà munirmi di tappi per le orecchie... :)
      Ciao carissima. Un abbraccio.

      Elimina
  3. Comunque, oggi il telefono mi ha detto che c'era il sole e invece piove. Con chi me la posso prendere? ^_^ Per l'allenatore invece, potrebbe benissimo aver detto orcopìo, o orcomìo... inquadrare il gioco, anziché pensare ai primi piani? (Ps, non so chi sia questo allenatore ma ha tutta la mia solidarietà. Non si può più neanche cristonare in pace).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso talmente come te che vorrei tirarne giù subito un paio di quelle belle contundenti... Ma per non far arrabbiare il "giudice sportivo" (??!!) ne approfitto per segnalarti una cosa bella, con più anticipo possibile: sabato 15 ottobre sarò a Bra al festival "Chiamata alle Arti" per presentare Mailand. Lo so, non è Torino, ma almeno è qualcosa di piemontese che potrebbe rivelarsi abbordabile per te... :)
      Fosse la volta buona per firmarti una dedica?

      Elimina
    2. Ottimo! Provo a chiedere se mi danno il giorno libero, mi piacerebbe tantissimo.

      Elimina
    3. Sarebbe fantastico. Intanto completo l'informazione: l'evento-Mailand sarà alle ore 18, al movicentro di Bra. :)
      Incrociamo le dita...
      Ciao!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Moi aussi :D
      Rolando Maran uno di noi! :-))

      Elimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)