Un Corradino tira l'altro... E l'appetito vien leggendo!

Un Corradino tira l'altro... E l'appetito vien leggendo!
«Pezzoli evolution... tre libri per un solo grande, toccante e indimenticabile romanzo di formazione.»
"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

martedì 16 agosto 2016

Eresia flash: POKNEURON – le equazioni che non vi dicono.

“REALTÀ AUMENTATA” = INTELLIGENZA DIMINUITA.

(Domandare referenze all’invornito mongoglionito in bicicletta e smerdofono-protesi cerebrale che stava per investirmi su un marciapiede: non solo era tutto preso nel tentativo di catturare un mostriciattolo inesistente che “stava” su una ringhiera, ma ne informava in diretta un altro pirla della sua stessa specie…)

L’equazione sembra banale ma è spietatamente perfetta, perché “intelligenza” significa (intra)vedere col cervello le cose che ci sono, mentre “realtà aumentata” significa vedere con lo smerdofono-protesi cerebrale le cose che NON ci sono.

Obiettivo primario della congiura inferiorizzante tecnoglionita è non lasciare tempo per leggere libri. Anzi, per accorgersi che i libri esistono… (ma vale anche per i film, per la buona musica, per qualsiasi cosa intelligente e/o stimolatrice dell’intelligenza). La congiura, con facilità disarmante, riesce a cambiare (a stravolgere) nel giro di giorni (o minuti?) il modo di stare al mondo della gente: oramai camminare guardando negli occhi chi incontri, o anche solo il panorama, è cosa più sorpassata e dimenticata di un carro trainato da buoi… Peccato solo che così i buoi diventeremo noi.

(E non a caso intelligere è parente stretto etimologico di leggere…)

Ma a colpirmi di più non è la cretinaggine tecnoglionita del giochino, né la sua pericolosità [e in entrambi i casi il peggio deve ancora venire] quanto il fatto di mettersi d’improvviso a fare tutti la stessa cosa. Quale feroce dittatore sarebbe mai riuscito a obbligare il popolino ad andare per le strade a cercare i Pokneuron? E invece adesso il popolino lo fa, ed è pure convinto di farlo spontaneamente [e pure in questo il peggio deve ancora venire].

14 commenti:

  1. È quello che continua a farmi cascare i gingilletti: il fatto che tanta gente caschi in questa psicosi di massa. È proprio vero che l'eccesso di tecnologia uccide i neuroni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è davvero così come dici... :(

      Elimina
  2. Neanche nei film di fantascienza più distopici è stata prefigurata una fine più squallida del genere umano. Perfino ad Auschwitz li hanno piazzati...
    Basterebbe se non un minimo di etica (impossibile da chiedere almeno il buon senso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quanto ho capito non è che li mettano lì, ma compaiono lì perché c'è della feccia imbecille che li cerca pure lì dentro (il che è pure peggio), per il vecchio principio che i giochini per fessi devono essere facili o facilitati. (Mi dicono che quando scarichi quell'app di merda il primo mostriciattolo te lo ritrovi che ti si arrampica sul braccio - meglio sarebbe se spuntasse dal buco del culo!) Già mi immagino le nuove avances sessuali del macho-medio tecnoglionito: "Devo avere un Pokneuron sulla punta dell'uccello, vuoi provare a catturarlo?"
      Mon dieu!

      Elimina
  3. Quella dello "smerdofono -protesi cerebrale" me la segno perchè è troppo forte:-)))
    Questo "giochino fobia" fa capire chiaramente quanta poca materia grigia occupa i cervelli di noi umani, purtroppo. Forse, queste schifezze, le lanciano proprio per questo motivo: per tenere sotto controllo il livello.
    Si, sono totalmente d'accordo con te, è molto preoccupante questa cosa, non è da prendere con superficialità.
    p.s. Stamattina ho iniziato a leggere Mailand ... ^.^
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto simpatica e consolante quella tua penultima riga... :)
      Ciao, e buon Corradino!! (E poi fammi sapere...)

      Elimina
  4. esatto!!!!!
    questo lo divulgo a manetta!!!
    ciao carissimo a presto!

    RispondiElimina
  5. E c'è qualcuno che dice che è meglio di stare al pc, in quanto per trovarli devi uscire e socializzare ... porkemon!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non posso neanche fare il giochetto di trasformare quell'assurdo socializzare in soRcializzare, perché i sorci sono più intelligenti... :)

      Elimina
  6. il tuo esimio collega Stephen King ha affrontato l'argomento qualche anno fa (in maniera decisamente apocalittica, ma la realtà sta cercando sempre più di dargli ragione)....non mi meraviglierei se succedesse come il re ha funestamente previsto. cmq, per dirla alla Tomas Milian: realtà aumentata? ma che, nun te basta tutta stammerda che vedi coll'occhi? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vogliono TUTTI cerebrolesi, perché le protesi cerebrali attive 24 ore su 24 divengano obbligo e necessità. In quest'ottica, persino l'apocalisse diviene qualcosa di quasi auspicabile... :(

      Elimina
  7. Aggiornamento dell'ultimo minuto: si direbbe che tanta gente si stia rendendo conto della scemenza intrinseca di questa assurda caccia all'inesistente. Sono brutalmente diminuiti da un giorno all'altro i download dell'app e il tempo che ci si passa sopra. Forse c'è ancora qualche misera speranza per l'umanità.
    (Quanto alla ditta che l'ha fatto, ormai s'è fatta il gruzzolo, quindi penso che chiuderà lasciando a casa tutto il personale e trasferirà i suoi capitali in qualche paradiso fiscale.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm... gatta ci cova... se d'improvviso smettono di cercarli, temo sia per dedicarsi a qualcosa di ancora più stupido... azz, che razza di pessimista brontolone sto diventando... :-))

      Elimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)