Un Corradino tira l'altro... E l'appetito vien leggendo!

Un Corradino tira l'altro... E l'appetito vien leggendo!
«Pezzoli evolution... tre libri per un solo grande, toccante e indimenticabile romanzo di formazione.»
"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

martedì 4 settembre 2012

Fumo nel cielo, goccia nel fiume: ho sognato un tuo bacio, e profumava di rose.

Oggi sarebbe stato il quarantasettesimo anniversario di matrimonio dei miei splendidi genitori.
Anzi, non “sarebbe stato”: lo è.
Ti voglio bene ogni giorno di più, cara mamma perduta.
Chissà che ne è stato delle particelle di fumo che quel giorno di fine agosto si involarono dal crematorio, verso un cielo azzurro che più azzurro non poteva essere.
Forse qualcuna è diventata acqua, e scorre proprio adesso nell’Orinoco, o nel Danubio.

46 commenti:

  1. forse girano ancora intorno a te...

    RispondiElimina
  2. Come è vero, Nick. Chi si ama è sempre con noi: nei pensieri e in tutto ciò che vediamo, ascoltiamo, avvertiamo; e più il desiderio è grande, più ogni cosa intorno a noi ci consola.
    Buona giornata, carissimo.

    RispondiElimina
  3. La mamma che diventa pioggia.
    A me piacerebbe...

    RispondiElimina
  4. di chi amiamo, c'è qualcosa di immortale che non ci lascia mai e lo ritroviamo ovunque... foss'anche una goccia pioggia. si... sono d'accordo con te.

    RispondiElimina
  5. La mamma vive, Nicola, la ritroverai presso Colui che vi ha pensato mamma e figlio prima ancora che il tempo partisse verso l'eternità. Lo sguardo della tua mamma oggi si fa sorriso e si trasforma in una lacrima d'orgoglio, d'amore, per un figlio capace di un ricordo così bello. Un abbraccio, Giorgia.

    RispondiElimina
  6. Il vento le avrà sicuramente disperse caro Nicola, ma dentro il tuo cuore io lo so sono sempre presenti!
    Bello il video caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. In qualunque dimensione o forma adesso si trovi, ti posso assicurare che una madre non lascia mai i figli.
    Te lo assicuro, perchè io non lo farò neanche quando toccherà a me.
    Molto dolce questo tuo aspetto finora sconosciuto.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Ero già passata prima, ma continuo a pensare di non avere niente di utile da dirti, se non che ti mando un abbraccio ursino, che a volte ci vuole!

    RispondiElimina
  9. Ne abbiamo già parlato altre volte caro Nick, amico mio! Tua mamma e mio papà sono lì, dentro di noi, con tutte le cose belle che ci hanno insegnato e con tutto l'amore che hanno saputo darci e che hanno anche saputo ricevere! Ti voglio bene!

    RispondiElimina
  10. nei cieli più belli, alti, luminosi, e nelle notti piene di lucciole.
    baci sandra/ilaria frollini a colazione

    RispondiElimina
  11. caro zio,ti sono vicina,un bacio

    RispondiElimina
  12. Sembra lontana ma è ancora vicina
    vive nei pensieri, riposa nel cuore...vola libera in ogni luogo!

    Un caro abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Ho perso mia madre l'anno scorso di marzo. Mio papa' se n'era andato 30 anni fa...Capisco il tuo stare male, pero' la linea di amore e affetto continua, e se ne frega della morte.
    Solo così noi la vinciamo...
    Un grosso abbraccio.

    RispondiElimina
  14. sono nelle parole che scrivi oggi, nello struggente ricordo che, si capisce, ti accompagna ogni giorno, nei colori del cielo che ti regalano la leggerezza dell'animo, sono nei sorrisi che incontri e nel desiderio di guardare avanti

    buon anniversario Nonni Scriba

    RispondiElimina
  15. Le particelle sono eterne: le inspiriamo e si cristallizzano in noi.
    Ma per taluni particelle, sono nostre dalla nascita.
    Un abbraccio extra affettuoso :)
    ps. felice anniversario ai Tuoi, comunque e sempre ;)

    RispondiElimina
  16. Hai scritto un pensiero bellissimo..
    So che non è possibile, ma una volta ho desiderato con tutte le mie forze che i miei cari, che non ci sono più, potessero tornare da me.. la maestra, che quel giorno ci aveva chiesto di pregare per qualcosa che ci era caro, mi guardò come se io avessi detto un'eresia...
    A mia mamma dico sempre che lei e papà sono eterni, perchè per me loro lo sono e lo saranno sempre...

    RispondiElimina
  17. Che bravo che sei che sai far ridere e sai far piangere.

    RispondiElimina
  18. Amico mio credo proprio che quelle particelle siano sempre insieme a te, accompagnandoti in ogni momento della giornata, muovendo la tua mano che riesce a scrivere cose meravigliose, cosi sempre.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  19. La bellezza lenisce il dolore... La bellezza dei tuoi pensieri dilata lo spirito, impreziosisce la memoria, allarga la vastità dell'orizzonte della tua psiche, portandoti davvero a contatto col mistero dell'essenza di tua mamma, con l'energia che non si distrugge ma che ci circonda e ti cinge ancora oggi, amorevole, benefica. Tanti auguri, Nicola, un bacio. E un altro alla tua mamma, da soffiare nel vento, delicatamente...

    RispondiElimina
  20. Ho perso mio padre lo scorso dicembre, dopo una lunga sofferenza.
    Non so nemmeno cosa dire, ci sono cose che fanno male a prescindere dal modo e dal tempo e non riesco ancora ad accettare.

    RispondiElimina
  21. Finchè siamo vivi i nostri cari continuano a vivere in noi tramite i sentimenti e i ricordi.Ho perso la mia mamma quasi vent'anni fa, i miei sentimenti per lei e il suo ricordo sono vivi oggi come ieri.
    Questa è l'unica cosa che so per certa, il resto, da atea, lo lascio a chi riesce a "volare" meglio di me.
    Un caro saluto
    Francesca

    RispondiElimina
  22. Chi è amato non conosce morte, perchè l'amore è immortalità ... (Emily Dickinson)

    RispondiElimina
  23. Nick, già dal titolo mi hai catturata: sei una persona sensibile, una mente profonda e hai il dono delle parole per poter condividere col mondo la tua grande anima.
    Come per tanti di cui ho letto i commenti, anche il mio cuore hai fatto palpitare ricordando con tanta bellezza chi non c'è più. Dove siano non lo so, ma deve essere stato bello essere tua madre!
    Con affetto
    Nina


    RispondiElimina
  24. Ti manca il loro amore vero e incondizionato e il calore della vostra casa. E' inconsolabile il dover accettare che entrambi
    non possano più vivere questa vita che tanto amavano e che non potete più stare assieme e che questo purtroppo è per l'infinito.
    Tienila nel cuore la tua mamma.
    Magari alla prossima pioggia qui a Parigi magari la incontro →:)Pierrot

    RispondiElimina
  25. Chi ci lascia rimane sempre con noi, nel nostro cuore.

    Bacio

    RispondiElimina
  26. C'è un legame misterioso che ci tiene uniti per sempre con chi ci ha lasciato. Il dolore per la perdita è inconsolabile.I nostri cari non vogliono che soffriamo, come non lo vorremmo noi se ce ne fossimo andati per primi. Ti abbraccio forte e ti mando una carezza in fronte.
    Nou

    RispondiElimina
  27. Solo chi è profondamente sensibile può concepire un' idea del genere.
    Chissà quante volte una goccia ti ha sfiorato con immenso amore.
    Cristiana

    RispondiElimina
  28. Grazie a tutti. Nel mio cuore c'è posto anche per voi, ma questo lo sapevate già...

    Un abbraccio alla nuova amica Sidus: Benvenuta!

    RispondiElimina
  29. Che regalo, zio Scriba!
    Il tuo bellissimo post proprio nel giorno in cui - 4 settembre - anche io e mio marito festeggiamo l'anniversario del matrimonio...
    Non abbiamo figli, ma spero che tra (molti) anni, qualche nipote, figlio di fratelli o di cugini, possa scrivere che "oggi sarebbe stato - anzi è - l'anniversario dei miei splendidi zii". E magari voglia dedicarci anche una canzone.

    Grazie.

    RispondiElimina
  30. l'altra sera ho visto un film molto dolce, s'intitola Almanya, e una frase mi ha colpito: "noi siamo un po' come l'acqua, non importa che forma abbiamo, noi ci siamo sempre".
    mi piace pensare che sia così :)
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  31. Quel "Ti voglio bene ogni giorno di
    più, cara mamma..." mi piace pensare che a lei ha fatto molto piacere.

    RispondiElimina
  32. Semplicemente un forte abbraccio. :)

    E grazie ancora della splendida serata di ieri sera. A presto Zio. :)

    RispondiElimina
  33. Una bellissima dedica. Ciao caro Zio.

    RispondiElimina
  34. Zietto sei davvero dolce!
    Ed è stupendo che tu abbia corretto "sarebbe stato" con "lo è".
    Un abbraccissimooo.

    RispondiElimina
  35. Lei è sempre accanto a te ... e tu lo sai.

    RispondiElimina
  36. Oh! E' nelle gocce del tuo sudore, nella nebbia leggera che si sfilaccia al tuo passare, è quella presenza violenta che ti fa singhiozzare quando entri una stanza, è il sorriso, il marchio di fabbrica, ma lasciamoci andare, è amore!

    RispondiElimina
  37. Ti avevo promesso una sfilza di cuori di stoffa per il tuo albero di natale, quello che non fai più, Sei pronto? I piccini sono quasi pronti...

    RispondiElimina
  38. Grazie anche a tutti voi, da Bastian Cuntrari (auguri in ritardo per il vostro anniversario!) a Luz: forse lei è anche un po' in te, e nei tuoi cuoricini!
    Ma cosa ho fatto per meritare l'amicizia di persone così meravigliose? :)

    RispondiElimina
  39. Struggente ricordo di un grande affetto perduto, compensato un po' dal tuo scrivere. Scrivere è una compensazione della perdita, delle perdite?

    RispondiElimina
  40. Un pensiero tenerissimo, che mi colpisce ancor più in questo momento, che per mia madre è un momento molto brutto e che come non mai senti il tempo fuggire.
    Ti voglio bene e anche a tua madre che deve essere stata straordinaria per essere tanto amata. Un bacio

    RispondiElimina
  41. * Alberto
    Non saprei: la scrittura mi è talmente connaturata che per me è davvero qualcosa di simile al respirare, e in questo senso il respirare non può che avere esiti positivi per il corpo e per lo spirito. Inoltre non nego che in me lo scrivere ha sempre agito come potente antidepressivo.
    Ma compensare una perdita, questo credo proprio di no: sarebbe troppo bello, ma forse anche troppo facile, e quindi vagamente squallido. No, anzi, l'effetto è un po' quello del dito sulla piaga: ma se lo si fa per amore e con coraggio, anche mettersi il dito sulla piaga può farci sentire meravigliosamente vivi, e portati a esperienze sublimi.

    * Felinità
    La prima cosa che mi viene da fare in questo momento è esprimerti la mia vicinanza, a te e a tua mamma. Un bacio e un abbraccio a entrambe.
    Ciao!

    RispondiElimina
  42. Anche le particelle di fumo di una donna che amavo sono disperse nell'aria, è il modo più bello di immaginarla intorno a me quando me ne vado in giro.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  43. un bellissimo pensiero il fatto che sotto nuove forme i nostri cari ci stiano sempre accanto ed è anche un po' vero non fosse altro che per il fatto che portiamo sempre in noi stessi una parte di loro
    un mega-abbraccio

    RispondiElimina
  44. Ciao, per un attimo vado fuori dal tema di questo post che voglio commentare bene... per dirti solo che ti ho assegnato un premio sul mio ultimo post
    ...a prestoooo!

    RispondiElimina
  45. No, i premi no, vi prego... :-))))

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)