"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

mercoledì 11 dicembre 2013

LE SFINTERVISTE DEL LINKAZZO. Colloqui in profondità con un po’ di siero della vanità: i potenti del mondo come non li avete annusati mai.

Dal nostro inviato (a calci nel culo) Prudenzio Grattalano, vincitore del Premio Puzo per il Coraggio grazie alla biografia in geroglifici di Morsi, pubblicata a sue spese e letta a tutt’oggi da nessuno, e autore dei bestial seller di conversa-zione con politici italiani “Leader-Lader” , “Parla il pirla, parla” e “Partire con la tangente – itinerari di vacanza coi soldini fottuti alla gente”.

BURATÌN PUPÀZ

Abbiamo sfintervistato per voi quell’ommemmerda del dittatore del Katapekkistan Di Sotto, il turco Buratìn Pupàz. Mi accoglie assiso sul suo trono, e vestito da ape regina.

Buratìn Pupàz…
Comodo, comodo. Stia pure in ginocchio.
Presidente…
Mi chiami Immenso, grazie.
Immenso. Anzitutto una curiosità: che cazzo ci fa un turco presidente del Katapekkistan Di Sotto? Piuttosto lontano, da casa.
Domanda scorretta e tendenziosa. Non sarà mica razzista.
Effetti perversi della globalizzazione?
Non mi rompa la minchia. Nessuno va a chiedere perché il PSG e il Manchester City sono in mano ai negri della sabbia.
E il razzista sarei io?
Era una citazione cinefila.
Che film è?
Azz… nel bigliettino non me l’hanno scritto. Mò l’addetto culturale si becca una bella impiccata, così impara.
Senta Pupàz…
Le ho detto di chiamarmi Immenso. E mi intervisti un po’ più genuflesso e con la lingua in culo come fanno i suoi colleghi, se vuole ritornare a casa intero, bastardo di merda.
Leggo, o Immenso, che il vostro Paese ha le tasse a zero, e per questo diviene assai attrattivo per gli stranieri, vedi i casi eccellenti del cantante d’opera muta Orazio Strazziacazzio, della peto-rapper Salma Trombetta, e dello scultore di petti di pollo Lefantin Leparbleu. Come mai niente tasse?
Sono già l’uomo più ricco del mondo. Non mi serve niente. E poi i poveri li abbiamo già spogliati di tutto quello che avevano. Non vorremo mica metterci a tassare i ricchi…
D’accordo, ma le strade?
Ho l’elicottero e due jet.
E gli ospedali per il popolo?
Che si fottano.
E le scuole?
Sono contrario.
Ci sono anche gravi accuse di omofobia.
Balle. Non abbiamo niente contro i ricchioni. Siamo solo per il decoro. Se si baciano per strada spariamo in aria a scopo intimidatorio e li colpiamo per sbaglio.
Intanto si parla di boicottaggio dei Mondiali del 2034 e delle successive Olimpiadi. A proposito, ma come avete convinto i Comitati ad assegnare simili manifestazioni al Katapekkistan Di Sotto?
Meriti culturali, ovvio.
È vero che per costruire gli stadi state ricorrendo agli schiavi?
La ringrazio per averlo ricordato. È una soluzione al passo coi tempi di cui andiamo molto fieri e orgogliosi.
E che mi dice, o Immenso, della libertà di religione?
I culti qui da noi sono molto vari. Solo che la gente ha il dovere di mantenersi informata. Non è ammessa l’ignoranza della Legge.
Cioè?
Cioè decido io ogni cinque minuti a seconda di come mi gira il culo, e la feccia si deve adeguare: ieri mattina eravamo una repubblica islamica, oggi fino alle quattro e un quarto siamo di Sfigology. Poi si passerà all’adorazione della Sacra Majonese Nepalese, quindi una settimana dedicata alla Mia Persona. Chi sbaglia culto paga. In fondo è divertente. Al popolo piace molto guardare le esecuzioni capitali.
Buratìn… ehm… Immenso: il ministro russo Stupidenko parla sempre molto bene di lei.
Stupidenko è l’uomo più intelligente del mondo. Lo proporrò al Premio Nobel per la Pace.
Ma se ha fatto radere al suolo il Katapekkistan Di Sopra!
Appunto: così non rompono il cazzo e ce ne stiamo in pace.
Cosa pensa, Immensità, dell’italia che ha mandato in esilio a San Marino lo scrittore Paolo Lizzenci?
Protesterò ufficialmente contro l’italia. Mandare in esilio è una perversione morale. Noi i rompicoglioni li ammazziamo.
Santità, cioè, Immenso: se siete così ricchi, come mai vi siate uniti anima e porco all’impresa per trivellare l’Artico e per spinguinare l’Antartico?
Si faccia i cazzi suoi. E poi, i pinguini, come fanno a non star sul culo pure a lei? Ma lo sa che in base a uno studio di Purulenko, Dollarovgin, Sukamoto, Zokolmayer e Vavangulu l’effetto serra è causato esclusivamente dalle scorregge dei pinguini?
Non conosco questi Professori Emeriti. Dove scor... ehm... dove insegnano?
Sono avvocati. Della Karbonpromm.
Lei sarà di certo contrario a cose moderne come i Sorcial, Fessobukko, Cippicippi…
Col cazzo! Grazie a quelli i fessi si autoschedano, e dopo due minuti la mia securitate gli sfonda la porta. Poi gli sfonda tutto il resto. Grandi invenzioni! Grazie Zukerbrot, o come minchia t’appelli! Senza di te la piaga della privacy infetterebbe il mondo!
Adesso si ponga una domanda da solo, e si risponda senza far troppo lo stronzo.
Questo inviato cagacazzo merita di esser torturato e ucciso dalla mia securitate? Sì.


39 commenti:

  1. Fantastica la domanda sui social-cagacazzi e la relativa risposta. "I fessi si autoschedano", vero, vero! Con tutto il pezzo, però, mi hai fatto cappottare a ridere per mezz'ora di fila.

    RispondiElimina
  2. non sei poi molto distante dalla realtà del Turkmenistan....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel primo abbozzo si chiamava Fankulistan, ma poi il Katapekkistan è stato una folgorazione :)

      Elimina
  3. Semplicemente fantastico, Immenso Zione.

    Un abbraccio. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio anche a te, carissimo amico! È sempre bello ritrovarti!

      Elimina
  4. Sei sempre preciso su tutti i tuoi articoli cara Nicola.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh... anche se l'hai scritto inavvertitamente, quel "cara Nicola" è simpaticissimo! :D

      Elimina
  5. "Ci sono anche gravi accuse di omofobia.
    Balle. Non abbiamo niente contro.........."

    Questa è tristemente reale ed ancora attuale.
    Ciao zio scriba.
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, proprio oggi sono inorridito nel leggere che in russiA hanno trasformato un’agenzia di stampa diretta da una donna in un’agenzia di propaganda diretta da un orango omofobo (lo chiameremo Stupidenko?) che pare abbia di recente affermato che agli omosessuali dovrebbe addirittura essere proibita la donazione di organi (non ho capito se come donatori – perché farebbero troppo schifo – o come riceventi – perché meritano solo di morire). Stavo per fare un post del tipo “Eresia Flash” per dire che, se queste cose sono vere, a Stupidenko bisognerebbe trapiantare un culo di cane morto nella testa, per ottenere un MIGLIORAMENTO del suo Q.I. Ma poi ho lasciato perdere, primo perché non merita la mia attenzione (la vecchia frase “non ti sputo per non sporcare la mia saliva” è stata inventata proprio per gente così), secondo per non sembrare un fissato antirusso e antiomofobo (argomenti su cui ho già abbondantemente dato). Però il fetore di illiberalità e di non-intelligenza proveniente dalla russiA si fa ogni giorno più insopportabile, e io sono ancora stomacato da coloro che in occasione della visita di putiN si sono inginocchiati per sollecitare investimenti del loro sporco denaro (per non parlare del Papa Buono che si è fatto fotografare sorridentissimo accanto a lui, rovinando mesi e mesi di buona reputazione papestre). Quindi ti ringrazio per avermi almeno permesso di sfogarmi rispondendo a te!

      Ciao carissima!

      Elimina
    2. La Russia, o ex tale come preferiamo chiamarla, è stata una delusione assoluta.
      Brucia questa delusione, brucia soprattutto quando tu pensi da un certo punto di vista utopico che negli anni passati ti eri costruito. Ho avuto la fortuna, dal punto di vista architettonico, di visitarla; ho avuto la sfortuna, dal punto di vista sociale, di vederne in breve le sfaccettature. Non mi meraviglia quanto dici sugli omosessuali e, se da una parte mi inorridisce il solo pensiero di tali opinioni, dall'altro sono certa che è frutto di un regime non dichiarato, ma assolutamente esistente e totalitario.

      Buona serata e... sempre lieta di leggerti ma ... questo già lo sai ;)

      Elimina
  6. Avrei potuto, caro Zio, dire qualunque cosa ... quest'argomento è ricco di spunti di cui discutere ... ma mi limiterò, (dato che la volta scorsa mi sono .. emm .. allargata un po) a complimentarmi per l'acuta e pungente ironia con cui è stato scritto il post! wow! a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è gradito il tuo commento adesso come mi era gradito l'altra volta.
      Grazie, e a presto!

      Elimina
  7. Sei talmente arguto che non ti sfugge niente.
    Il controsenso sta nel fatto che fai ridere.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo sono un controsenso vivente: sono un italiano contemporaneo e voglio fare lo scrittore... :-))
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  8. Mi è piaciuto anche e tanto il tuo sfogo (in risposta a Francesca). Ti dico: un culo di cane non vale la pena per migliorare il cervello di quel merdoso. Da noi terroni si dice anche: "cu ti sputa t'arrifrisca" (chi ti sputa ti rinfresca).Un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. ..cioè chi gli sputa addosso lo rinfresca..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-))))
      I Russi sono un popolo che ci ha dato grandi scrittori, grandi artisti e grandi scienziati, ma gli oligarchi mafiosi omofobi russI meriterebbero di venire rinfrescati con un missile di sputi. Uno Sputnik? :)

      Abbraccio ricambiato

      Elimina
  10. Buonissima questa intervista "me t'adagio", che in romanesco è l'opposto di "m'arimbarzi".
    Spiegazione per un villico del nord:
    me t'adagio vuol dire mi distendo accanto a te in segno di affetto, uso il calore del tuo corpo e ti do il mio.
    M'arimbarzi, letteralmente mi rimbalzi contro il petto, vuol significare che sei talmente s****** che nemmeno ti accolgo, ma ti rispedisco al mittente.
    Dai che è carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enzo!
      Riesci a essere sempre ispiratissimo anche nei commenti. :)

      Elimina
  11. Questo post dovrebbe esere stampato sotto forma di manifesto e appeso nelle librerie e nelle scuole.Nonché nei cosiddetti palazzi del potere.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi basterebbe che nelle librerie lasciassero più spazio ai bei libri, invece che all'ignobile fuffa che rifilano ai malcapitati... :)
      Un caro saluto anche a te!

      Elimina
  12. Nel 2005 sono state chiuse tutte le librerie locali e tutte le biblioteche dei villaggi. La ragione? Nelle parole del presidente: “I Turkmeni medi non leggono libri”

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi "turkmeni medi" mi ricordano tanto gli italiani medi... :-(

      p.s. sarò snob (SONO snob), ma ogni volta che leggo o sento "medi" mi viene da inalberare il dito medio, è più forte di me... :D

      Elimina
    2. no...è che non potendo alzare la media, alzi il medio... :)

      Elimina
  13. Sempre una bella ironia umoristica.
    Se ti risultasse di aver venduto tre copie di Quattro soli..le ho prese io, che si sappia :D !
    Baci, baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che si sappia che gli Dèi della Scrittura ti ricompenseranno per l'eternità (ma soprattutto che chi li riceverà in regalo ti ringrazierà, così come ti ringrazio io!) :D
      Un bacione.

      Elimina
  14. 'gna faccio...
    Ma perché debbo leggere questi tuoi post quando sono truccata come una porca? Ora ho il rimmel che mi scola e mi pizzica gli occhi...
    Ti adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io adoro alla follia chi ha queste reazioni davanti ai miei scritti... avrei voluto vederti... :)
      Un abbraccio, sperando che gli occhietti non brucino troppo.

      Elimina
  15. E per fortuna che prima della messa a morte l'inviato è riuscito a trasmettere, non si sa con quali mezzi, la sua ultima memorabile intervista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. azz... con quel finale mi sono giocato l'inviato Prudenzio Grattalano... ma posso sempre inventarmi interviste più vecchie, o un clamoroso salvataggio finale tipo action movie (no, questa la scarto: chi mai si prenderebbe la briga di salvarlo?) :D

      Elimina
  16. Ah, ah, ah, questa sì che è un'intervista rock...

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)