"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

sabato 17 marzo 2012

Eresia Flash – Nanni Moretti alle ferrovie? Magari!


La scorsa settimana, un certo signor Moretti delle ferroviE dello statO (per un attimo ho pensato si trattasse di Nanni, ma Nanni è un tipetto piuttosto serioso, non è mica un comico) ha dichiarato che, per usufruire del meraviglioso, confortevole, pulito, puntuale servizio (e magari per finanziare qualche nuovo spot televisivo…) i pendolari dovranno mettere pesantemente mano alle loro tasche. 
Ha detto che gli abbonamenti mensili DEVONO aumentare. Anzi, devono ALMENO RADDOPPIARE! “50 euro al mese vuol dire nemmeno un caffè per ogni giorno” ha detto il signor Moretti ciuf ciuf.
Ora, a parte il fatto che non è colpa dei pendolari se uno sputo di caffè costa DUEMILA LIRE (molti di loro non se lo possono neanche permettere, caro Moretti Non Nanni), quella che vorrei far notare è la superficiale faciloneria di dire che 50 euro al mese non sono neppure un caffè al giorno, mentre per un caffè al giorno, per scandalosamente caro che sia, di euro ne bastano una trentina o poco più. (È anche attraverso tali facilone superficialità che si favorisce l’inflazione, e si fomenta e giustifica la disonestà di certi esercenti: chissà quanti baristi dallo scontrino difficile, leggendo, avranno pensato che anche il prezzo dei caffè dovrebbe, come minimo, raddoppiare…)
Sulle prime, dopo aver ritagliato il trafiletto di giornale, volevo farci un raccontino sgaruppato. Ma poi mi sono reso conto che faceva già abbastanza ridere così. Ridere per non piangere, come al solito.
Stendiamoci sopra un bel peto veloso.

47 commenti:

  1. Posso aumentare la dose?
    Io dico di sì.
    Sette peti non velosi.
    E de mio ce metto un par de carci nelle palle che nun c'ha.

    RispondiElimina
  2. Una volta, qui nella bella elvezia, mi son sentita dire che noi che abbiamo l'abbonamento "non rendiamo" e quindi perché mai vorrei servizi in più? "signora, prenda il biglietto invece."

    RispondiElimina
  3. il moretti non nanni non ci ha mai viaggiato nei suoi merdosi treni puzzolenti e con il vomito rappreso nella carrozza gelidi in inverno e roventi in estate che si fermano per la neve e rallentano per la pioggia dove non c'è un solo cesso funzionante, perchè se solo ci avesse viaggiato si vergognerebbe a chiederne mezzo di euro. E per quanto riguarda i frecciarotta com'è che costa il doppio andare in treno che in aereo?

    RispondiElimina
  4. Sì, è già sgarrupato di suo.

    RispondiElimina
  5. Qui di sgaruppato cè solo il signor Moretti che se percepisse 900 € al mese, saprebbe benissimo che con 50 € al mese cè gente che ci mangia e che 1 € per caffè è un costo esagerato per i pendolari ma anche per la maggioranza della gente. Questi personaggi sgaruppati non hanno un'idea di cosa costa la vita, non sanno quanto costa un litro di latte, non sanno...non sanno e basta. Veramente Nick questa volta non riesco a ridere! Mi viene una gran rabbia forte ma tanto forte che spaccherei la faccia a tutti i sgaruppati. un abbraccio caro Zio.

    RispondiElimina
  6. Accidenti, che vergogna! Sta succedendo la stessa cosa nella mia regione. Tra poco aumenteranno birg e abbonamento mensile. E aumenteranno di uno sproposito. Sulla mia tratta, un mensile costa già 78 euro. Fare paragoni indecorosi con i caffè giornalieri non deve servire a giustificare gli aumenti dei prezzi in generale. 50 euro - o 78 - sono tantissime per le tasche di una persona, sia alla luce dei bassi stipendi, sia alla luce del pessimo servizio che i treni italiani offrono.

    RispondiElimina
  7. ma siamo sicuri che non sia Nanni?

    RispondiElimina
  8. per cominciare credo che Moretti debba rivedere la sua preparazione in matematica.....ovvero meno di un caffè al giorno!??!? Ma quanto costa da voi??? Al sud 80 cent...al nordo facciamo un 1 euro...1,20 insomma non ci siamo.
    Poi il buon Moretti, sfortunatamente non Nanni, che le regioni erogano alle ferrovie il finanziamento per il trasporto pubblico. Meschino...allora 30 peti...uno al dì e i conti ora tornano.

    RispondiElimina
  9. dev'essere il moretti della birra...

    RispondiElimina
  10. Ma che "munnezza" che c'è in giro.
    Qua invece di andare avanti, torniamo indietro.
    Certa gente non sa nemmeno apprezzare il valore di 50 euro!
    E la benzina è arrivata alle stelle, e i treni aumentano...mi sa che ci tocca imparare a volare!
    Baciotto Zietto!!!

    RispondiElimina
  11. Ma si, continuiamo a farci del male..

    RispondiElimina
  12. Sì, caffè più Sacher torte, almeno...

    RispondiElimina
  13. Zio...quanta disarmante idiozia permea le menti dei nostri dirig...ibili! E? acclarato che il signor mezza birra Moretti, il caffè magari non lo paga assieme alla brioches, e che siamo messi cosi male noi che si fatica e si lavora che il caffè lo si porta nela bottiglietta fatto in casa, per risparmiare, oppure siccome fa male non lo si...prende più! Tanto si "prende" qualcos'altro, e poi "Io speriamo che me la cavo!"...Vita lunga e prospera Zio carissimo, e scusa l'intrusione...Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  14. hai ragione,fa già ridere da solo !
    i servizi x valere un raddoppio dovrebbero essere piu che impeccabili,e dubito fortemente che anche con introiti raddoppiati si arriverà a tanto

    RispondiElimina
  15. Il punto,mio caro zio, è che il moretti non Nanni il caffè non l'ha mai pagato e non sa neanche quanto cazzo costa. Il moretti,non Nanni, non ha mai viaggiato su quei treni lerci che costano"solo 50 euro in più",il moretti,non Nanni, non sa che il rapporto fra lo stipendio dalle sue parti e lo stipendio dalle nostre parti non regge il confronto, il moretti,non Nanni, ma che andasse a ...fare un giorno da uomo comune.
    Un sorriso ironico
    Francesca

    RispondiElimina
  16. Sto qui non sa quanto costa la vita, non sa che su che mezzi fa viaggiare i passeggieri, non sa il valore per una persona normale con entrate normali che può avere 50 euro, e non sa cosa sia spostarsi ogni maledetto giorno per km per tirare avanti. E non sa neppure cogliere l'occasione almeno per star zitto.
    Buona domenica lo stesso caro.

    RispondiElimina
  17. Visto che la pensiamo tutti ugualissima (ma in questo caso era quasi impossibile il contrario) faccio un'apparizione unica per un cumulativo ringraziamento, abbraccio e augurio di buona domenica.
    E per dire a Legolas che, ovviamente, non deve scusarsi di nessuna "intrusione": sei anche tu superbenvenuto, e più torni a trovarmi qui e meglio è... :-))
    Ciao a tutti!

    RispondiElimina
  18. Tutti questi coprofagi, con la scusa del caffé, mirano a lasciarci con il miraggio della vaselina (a potersela permettere). La cosa più sconcertante è che questo decerebrato non sa neanche contare, come hai rilevato tu stesso, quindi sai che successo saranno le sue ferrovie. Ringrazio di non dover usare i treni.

    RispondiElimina
  19. già che non funzionano, le ferrovie!!! dovrebbero essere loro a pagare i pendolari per lo stress!!!

    RispondiElimina
  20. Eh, ma è pure giusto, alle FF.SS. costa mantenere tutte le zecche che si pigliano su questi treni metropolitani!!! Diamine!!!

    RispondiElimina
  21. Questa faciloneria del Moretti Non Nanni me ne ha fatto ricordare un'altra di un tal Fazio alla Banca d'Italia che diceva che in fondo, dopo il crack Parmalat, i risparmiatori avevano perduto cifre che generalmente erano intorno ai quattromila euro e quindi non un granchè.
    Mi domando io come cazzo si fa ad essere così stronzi e non pensare che per qualcuno quattromila euro sono una cifra enorme.
    Questi bastardi guadagnano, loro sì, cifre da capogiro e per questo perdono il contatto con la realtà. Se i loro stipendi fossero equiparati, ad esempio, a quelli di un insegnante forse la smetterebbero di dire cazzate.
    Un abbraccione amico mio!

    RispondiElimina
  22. Io in treno ci ho viaggiato per anni e posso assicurare che tra ritardi, soppressioni varie, lasciamo poi perdere le coincidenze... biglietterie chiuse senza motivo... impianti di riscaldamento rotti... insomma, fanno abbastanza schifo!! A volte mi sono ritrovata pure a piedi!!!
    Aggiungerei che certe carrozze sono molto più fetenti di tutti i peti velosi del mondo!!!!
    Ciaooooo baci...

    RispondiElimina
  23. Una volta restai bloccato per ore in una sperduta stazioncina a causa di un guasto al locomotore... Il capotreno spiegò che il rimborso sarebbe stato parziale, con procedure complicatissime, e solo per quelli muniti di prenotazione (allora non era obbligatoria, e io non l'avevo) e, soprattutto, non in denaro, ma in buoni viaggio futuri!
    "E chi ci risale più, su queste me***?", avrei voluto rispondergli...

    RispondiElimina
  24. ho fatto collezione di buoni rimborso quando facevo la pendolare estrema (3 treni andata e 2 ritorno 260 km andata e 260 ritorno)

    RispondiElimina
  25. Ci deve liberare di questa gentaglia!

    RispondiElimina
  26. E' che per lorsignori i soldi pubblici devono andare solo per assurdità come le TAV (quelle, se non ricadono in impatto ambientale negativo, se le possono fare rivalendosi sui pagamenti degli utenti - senza aggettivi - che le bramano) e per le ricche prebende di manager dei miei stivaòi (qui l'ho detta, finalmente!).

    RispondiElimina
  27. Ecce Bombo! Ecce Bombo! Ecce Bombo!

    RispondiElimina
  28. porcazzo!
    alla faccia delle politiche per l'ambiente!
    io ho tre familiari che viaggiano con l'abbonamento.
    potrebbero scrivere un libro sui disservizi di trenord, a cominciare dall'assenza di controlli del biglietto.
    quindi per me sono 150 euro al mese?
    questo moretti posso mandarlo afc con l'alta velocità?

    RispondiElimina
  29. non ricordo se sia stato lo stesso cog... personaggio, ma potrebbe che si! cmq in una trasmisione televisiva, rispondendo all'intervistatrice che gli sollevava la questione dei costi degli abbonamenti per i pendolari sulla tratta Torino-Milano disse: ma se uno sta a Torino perchè deve andare a lavorare a Milano?
    Voglio dire ... sputargli in un occhio sarebbe il minimo

    RispondiElimina
  30. Stiamo parlando di quei treni meravigliosi che ti portano in giro ( si fa per dire ) per l'Italia?Pensa che io, pur di non prendere le Nord,mi faccio due odissee da un'ora e mezza al giorno.E il caffè,me lo permetto solo al venerdì,quando la settimana è finita e mi sento più generoso verso me stesso.Perchè duemilalire sono un sacco di soldi per chi lavora e paga le tasse,PD!

    RispondiElimina
  31. eheh... immagino che PD non siano le iniziali di un partito, ma della stessa frase che ho appena sentito gridare dal bravo Handanovic in Udinese-Napoli... :-))))

    RispondiElimina
  32. 'notte, Nick caro!
    Niente da dichiarare per il resto. So solo che viaggiare in treno è diventato alienante, in tutti i sensi. Le stazioni una volta mi piacevano. Ora non più.

    RispondiElimina
  33. Visto che siamo in tempi di ristrettezze perché non tartassiamo i soliti?
    Io avanzo la proposta di far pagare ai politici tutti i loro viaggi.
    Così...

    Bacio e buon lunedì!

    RispondiElimina
  34. * giacynta
    Ricambio la buonanotte vista in ritardo con un buongiorno mattutino... :)
    Ciao carissima!

    * Kylie
    Sul tartassare i soliti, ho appena imparato un detto toscano che ci sta a pennello: "agli zoppi calci negli stinchi"...
    Bacio e buon lunedì anche a te!

    RispondiElimina
  35. Caro Zio, questi stanno veramente perdendo il senno. Al sud hanno addirittura tolto i treni... Ma in quale cazzo di posto viviamo? Che bello poterci venire solo in vacanza in Itaglia.

    RispondiElimina
  36. e pensare che sto moretti quà, ex sindacalista, ha quasi fatto fallire le FFSS italiane.Ha eliminato tutti i treni notturni che collegano le città adriatiche con il nord (erano vuoti), ma sto coglione ha mai preso il pescara-trento delle 00.5 proveniente da lecce? si faceva fatica a salire! Adesso solo frecce con i prezzi raddoppiati e con i tempi di percorrenza uguali (feramate a bologna e verona con cambi di ore). Io ti stramaledico caro moretti.

    RispondiElimina
  37. ma foss'anche un caffé al giorno si rendono conto che un euro di qua uno di la ci han portato a livelli da terzo mondo??? se ne andassero tutti a cagare!!!

    RispondiElimina
  38. Eh Zio... Moretti dovrebbe solo fare una cosa prendere uno dei suoi treni e lasciare il paese.
    un saluto Zio!

    RispondiElimina
  39. una volta effettivamente andavo al bar a prendere il caffé non meno di 2 volte al dì. ora ci vado 2 volte a settimana. come faccio ad informare moretti-ciuff-ciuffolo? :)

    RispondiElimina
  40. Hai già detto tutto tu...io non aggiungo altro, solo che tutto sta diventando tutto sempre più assurdo!
    Ciao zio Nick e che sia una felice settimana di inizio Primavera!:-)))

    RispondiElimina
  41. ma zio!! certo che i conti tornano! il caffè moretti non nanni lo prende al tavolo, mica al banco. Noi invece lo prendiamo sempre inderposto!

    RispondiElimina
  42. Direi che con AL TAVOLO, AL BANCO e INDERPOSTO abbiamo la sintesi perfetta della situazione italiota. Bravo Andrea... :)

    (ma naturalmente ringrazio e abbraccio anche tutti gli altri e le altre che hanno letto e commentato oggi...)

    RispondiElimina
  43. Ma che siamo in un film di Nanni Moretti? Siamo in un film di Nanni Moretti? Te lo do io Nanni Moretti!

    No, beh... era così... Uno sfogo!

    RispondiElimina
  44. giusto ieri ero in stazione centrale a MI e di treni ne ho visti parecchi. Dio MIO Che vecchiume. L'unico valido è il Freccia rossa ma che a discapito del nome comunista costa un botto, il resto è carro bestiame puro. Ho fatto la pendolare per 10 anni con le FS ed è stato piuttosto terribile nonostante la tratta forse molto corta. baciotti

    RispondiElimina
  45. Non riesco a capacitarmi. Non riesco proprio a capacitarmi del fatto che questo Moretti sia sempre (all'apparenza) in forma nonostante le valanghe di maledizioni che riceve, comprese le mie.

    RispondiElimina
  46. Purtroppo sono i coglioni come questo signor Moretti NON Nanni che hanno fatto la storia recente di questo paese (e anche quella passata, se ricordo bene).
    Ciao.

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)