l'idea più pazza del più pazzo fra gli scrittori

"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

domenica 1 maggio 2011

Replica di raccontino sul moderno concetto di LAVHORROR, in occasione del Primo Maggio



Per tutti gli schiavisti che oggi (Primo Maggio E domenica) sfrutteranno commessi, cassiere e non solo. Per i loro colpevoli complici, i forzati dello shopping, quelli che alla festa non trovano di meglio che rinchiudersi in uno squallido centro commerciale, per comprare ciò che in settimana gli ha prescritto la tv. E infine, per i suinetti fascioliberisti dalle zampe unte, e per i loro lecchini che su certi merdosi giornali hanno definito “bigottismo di sinistra” l’essere contrari a questo sconcio (ché tanto in ball and chain di domenica primo maggio non sono loro a starci…). Continuiamo così. Evviva il Denaro. Abbasso la libertà, la civiltà, l’intelligenza, i diritti dei più deboli, abbasso il riposo, il gioco, lo svago e il tempo libero (ché nel tempo libero magari la gente potrebbe mettersi a pensare, o a leggere, o peggio ancora a voler bene al suo prossimo, tutte attività pericolosissime, controproducenti e poco produttive..). Sia lode e gloria alla Kompetitività, al Profitto e al (porco) Dio Filigranato. Nel 1840 gli schiavi coloniali delle Antille lavoravano meno ore degli sfruttati a sangue di oggi: ma il Progresso ha saputo porre rimedio alla pigrizia di quegli sfaticati lazzaroni pelandroni…
E ricordiamoci che oggi, per le persone dotate di sensibilità (e non necessariamente comuniste), è un giorno dedicato al pensiero dei poveracci assassinati dal lavhorror (gli stritolati dalle presse, gli spiaccicati nei cantieri, gli avvelenati nelle cisterne, i morti sulle strade provocati dalla fretta nelle consegne e dal sonno arretrato dei camionisti… ) e NON alla ridicola, grottesca, nauseabonda necrofilia papestre!



il twist nel momento più inadatto


Era una brutta mattina di maggio, luglio, settembre meno un quarto, e come previsto dal mio oroscopo vegetale (sono della verza) nel farmi la barba mi potai un capezzolo.
Alla radio le previsioni rossocrociate di Locarno Monti nella persona di Fosco S. o di suo cugino un certo Cappenbergher annunciavano con malvelata soddisfazione foschia infingarda e un po’ stronza sugli altopiani e io ero indeciso se dare prova di alto senso civico spargendo la voce o sbattermene sostanzialmente le ampolle. In quella fui travolto da un’ondata di jet lag, e capii che la presa sulla realtà cominciava a scivolarmi dalle mani. Poi mi sovvenne che non avevo mai volato in vita mia (non è che ho paura, la mia si chiama Sindrome di Bergkamp Patacrash, in pratica appena zompa nella mia visuale un qualcosa che somigli anche lontanamente a un check-in mi cago addos**): donc era senz’altro il caso d’inventarmi una scusa migliore, circa la mia non prensilità sul reale. Forse dormivo poco. Forse perdevo sangue.
“Zitto!” veniva nel frattempo intimato al contestatore durante il comizio del Partito Della Felicità Digitale Terrestre Per Tutti che andava in onda alla tv: “Non interrompere i Coglioni!”
Ma io, io che per anni mi ero creduto intelligente seppur a causa di un deprecabile malinteso, perché non spegnevo?
Dal canto suo la mia vita andava a ramengo, ma solo un capez… un pezzettino alla volta, a bricioline polliciniane, così riuscivo a stargli dietro, contuso e consapevole. Il che, non so se mi spiego, è molto peggio. Beati quelli che crollano a precipizio come will coyone nel burrone, un colpo e via.
Ero stanco di me. Ero stanco di voi. Soprattutto di voi.
Io ce lo sapevo che con queste agenzie interinali e il precariato del neoproletariato senza prole (e chi li mantiene?) sarebbe andata a finire così. Dopo l’impiego lampo al caseificio (venti minuti di stage non retribuito da intendersi, dissero, come periodo di provola ostentabile in curricula futuri) l’altra settimana mi hanno assunto con contratto terminale presso lo zoo di Cornate d’Adda, sì, proprio lui, il paese col monumento marmoreo maramaldeggiante
Il monumento come tutti sanno dice
CORNATE AI CADUTI
Assunto per fare il trattamento col cotton fioc alle giraffe. Capirete, coi due miliardi al mese solo di rata strozzinvest per il finanziamento avventato e sprovveduto diciamo pure coglione (coglione a chi?) per quel tostapane satellitare mks del 97 su cui non avevo letto le clausole e m’ero fatto abbindolare interessualmente (e fossi riuscito a farcene uno, di toast!), non è che uno possa andare tanto per il sottile, che possa dire Il cerume giraffesco mi fa senso oppure Guardi, a livello di remora non vorrei cascare giù da quella crincio di scala a pioli di trenta metri se metti la longicolla cornutiella si mette a ballare il twist nel momento meno adatto.
All’ingresso dello zoo di Cornate d’Adda c’era un cartello che diceva
VIETATO DAR DA MANGIARE AGLI ANIMALI
ma le mamme continuavano imperterrite a smerendare i loro bambini e i guardiani chiudevano un occhio. Con l’altro prendevano la mira e stendevano il marmocchio.
La caporalessa dell’interinale non sembrava una caporalessa vera. Chiamava a raccolta il lavoratore squillo con voce suadente, e pazienza se erano le tre di notte e lo sgobbo iniziava alle sei della seguente matinée. E non hanno neanche la scusa dei fusi orari, come il solito mongoloide che telefona nei film americani. “Ma che ore sono?!” “Ah, scusa, costì è mezzodì, ma ora che ci penso lì da te a Culdellup City devono essere le quattro del mattino”. “Vaffanculo pirla, t’vegna ’n canker” (quest’ultima battuta di solito viene tagliata).
Le tre e quattordici, per la precisione, e lei la signorina dell’agenzia Uniplus. Loro il lavoro non te lo procacciano: te lo cacciano su. Di qualunque misura esso sia. Alle pigreco di notte.
Sorensen Puddu?
Sì?
Il signor Mario Véronique Sorensen Puddu?
Signorino, prego
Grazie, sono la caporala Smerdìn dell’Agenzia Interanale Uniplus: si presenti a Cornate domattina un po’ prima delle 5, e senza mettersi le dita nel naso
Cornate? Ma sono 800 kilometri e sei etti
*azzi suoi.
Mmm… Aahhh…
Ho interrotto qualcosa? mi fa poi maliziosa la caporala, sentendomi ansimare mugoloso e gemente
Solo una colica addominale, rispondo
Oh pora stèla
Non si preoccupi, ora mando giù un po’ di butilbromuro di joscina e mi passa
Glielo proibisco, sa. La renderebbe sonnolenta sul lavoro

Un altro cartello diceva
VIETATO MANGIARE GLI ANIMALI
Ma era scritto in sloveno scolastico, sicché ogni giorno entrava un sacco di feccia armata di trincialepri, trucidalinci e tritatapìri.
Gradisce una giraffa? peroravo io, così, tanto per intavolare qualcosa di nuovo e costruttivo, quando me ne passava vicino uno particolarmente bene armato. Ma le longicolle cornutielle non se le filava nessuno. Toccava proprio mettersi al lavhorror.
Sulla porta dell’Ufficio Personale il cartello diceva
VIETATO ANIMALI
E così, quando scoprirono che ero un somaro, un porco e un elefante (per via che me la lego al dito) tutti in una persona, venni sbattuto fuori a calcincul* e non solo: la loro assicurazi*** fasulla non mi pagò l’ospedale, e mi fecero causa di risarcimento per i due cotton fioc sprecati e per la scala a pioli spezzatasi durante la mia caduta. Mi fecero pagare anche la foca: in buona sostanza c’ero atterrato sopra, pora bestia. Per San Giosafatte Fatto A Fette! E la notte dopo di nuovo
Sorensen Puddu?
Zì?
Raffineria di Falconara fra 40 minuti, ya?!

Voi andreste avanti, a vivere accussì?
Ci vorrebbe una sagace overdose, un bel cocktail di oppiacei.
Ma chi se li può permettere?
E non è finita.
Alla fine partecipai alla manifestazione di protesta. Avevo un cartello che diceva
ANIMALI
Fui arrestato.

58 commenti:

  1. come si dice adesso: sei troppo avanti...
    (che quasi non riesco a starti dietro!)

    RispondiElimina
  2. Bravo
    zio
    a ricordarci che il Primo Maggio NON è un giorno qualunque

    il racconto poi è geniale, come sempre, la tua capacità di far ridere e pensare allo stesso tempo è proverbiale oramai!

    RispondiElimina
  3. Geniale e molto ... umano.
    Grazie Zio Scriba!
    E Buon Primo Maggio a tutti noi!
    Lara

    RispondiElimina
  4. Stanno provando a farci dimenticare troppe cose. La chiesa oggi è più colpevole che mai.

    RispondiElimina
  5. da morir dal ridere!!
    con un finale amaro :)
    e una presentazione realisticamente acida...

    RispondiElimina
  6. Perfettamente sintonizzato sulla tua lunghezza d'onda. Su tutto.
    Che cazzo c'è da festeggiare? Che cazzo c'è da beatificare? Che cazzo di umanità è questa?
    Ciao Nicola.

    RispondiElimina
  7. Ti ammiro zio e mentre lo scrivo sento saltare via come chiodi arrugginiti parole feisbucchiane come condivido e mi piace, perchè ormai sono diventate prive di pathos. Tu invece scrivi con passione, intelligenza e ironia. Soprattutto non stai zitto!

    RispondiElimina
  8. Completamente d'accordo, specialmente sul BEATIFICIO invadente.
    Un giorno mi dovrai spigare come fai rendere superlativamente un'idea.
    Cristiana un'idea

    RispondiElimina
  9. * angie
    Vorrà dire che farò il mio dovere di Gigante Buono (buono si fa per dire) e ti prenderò sulle mie spalle...

    * Itsas
    Grazie caro amico, e bentornato. Comincio a pensare che il far ANCHE ridere sia una mia necessità fisiologica autoconservativa: se non avessi il dono dell'umorismo mi sarei sparato a sette-otto anni, se non prima...

    * Lara
    Grazie anche a te, carissima. Buon Primo Maggio!

    * knitting bear
    Guarda, ho esaurito le bestemmie... e in quel campo non mi manca certo la fantasia...

    * robydick
    Mi viene il dubbio che questo frittomisto sia un po' troppo misto: ma è lo stile che mi viene naturale... :D

    * Gianni
    Sì, è da parecchio che ti percepisco vicino e ben sintonizzato... grazie pure a te, e ciao!

    * ruhevoll
    Dico sempre pane al pane... solo che il pane non mi risponde mai. :-))
    Anche se l'argomento è serio, e travalica il mio piccolo ego, mentirei se dicessi che le tue così belle parole non sono per me un'iniezione di orgoglio, forza, fiducia, voglia di andare avanti! Grazie, e ciao!

    RispondiElimina
  10. * Cristiana 2011
    bello il tuo refuso finale, che mi fa pensare "Cristiana una Dea". :D
    no, ripensandoci di dèi ne hanno già inventati abbastanza: restiamo umani (almeno finché c'è un briciolo di speranza che "umani" non significhi nazisti ciucciadenaro, o pecore beote...)
    buon primo maggio.

    RispondiElimina
  11. Passare di qui oggi e leggere questo post (la necrofilia papestre mi è piaciuta non puoi neanche sapere quanto!) e soprattutto il tuo racconto è stato davvero una festa per me!
    Grazie Zio e buon primo maggio
    (p.s. mi adotti?)

    RispondiElimina
  12. Vulcanico, sarcastico. Insomma, il solito, grande Zio.

    Buon Primo Maggio anche a te. Santifichiamo la festa giusta.

    RispondiElimina
  13. son contraria a tutte le santificazioni... e come ho già detto mi rivolta stomaco e fegato il fatto che degli ipocriti e incapaci abbiano bisogno di sangue, ossa e lembi di tonaca per far che? per continuare ad essere i soliti umani senza spirito di contraddizione, tutti allineati, tutti a rigare dritto... vado nella piazza piccoletta del mio paesotto insieme ai sinistrorsi, cuore e cervello rivolti a quelli che tu chiami 'poveracci assassinati dal lavhorror'!!!! tutti legati noi da un'ideale filo rosso **********

    RispondiElimina
  14. L'agenzia interanale è la stessa di Belpietro?

    RispondiElimina
  15. ciao Nick! :) una delle ragioni per cui ti stimo come essere umano è che riesci sempre a farci ridere e sorridere, nonostante intorno a noi ci sia solo una landa desolata puzzolente. Penso alle tue parole, al fatto che riesci ad esprimere in modo assurdamente geniale quello che ronza anche nella mia di testa... è come se leggendoti mi specchiassi! Lo so che dovrei essere più combattiva ma in questo periodo non ce la faccio.. mi sento demoralizzata a causa di quello che sta succedendo ogni giorno in Italia e nel mondo, e la cosa triste è che non riesco a vedere un futuro.. uno qualsiasi... però tu mi dai speranza perché riesci ancora ad incazzarti!
    E' solo un periodo molto amaro.... speriamo che arrivi presto un po' di zucchero! ;) spettacolare il tuo pezzo.... :P un abbraccio!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Per il momento dei banali ma sentiti auguri. Poi la lettura.

    RispondiElimina
  17. * Duck
    Adottare una simpatica nipotina-peperottola? Ma certo che sì! :D

    * Ale
    Sì, sì, non sbagliamo festa: e pensiamo al casino che pianterebbero giù i bigotti se si facesse un concerto di Marylin Manson a Roma la notte di Natale! Eppure loro hanno fatto qualcosa di molto simile, sporcando di porpora e di invasata-sudaticcia supertizione il Primo Maggio.

    * petrolio
    Ho letto che è addirittura spuntata fuori un'ampolla col sangue del polacco morto! A questo siamo nel 2011: reliquie, idolatria, fanatismo, superstizione, pecoronismo, povertà di spirito, invalidità mentale autoinflitta. Poi degli stronzi possono saltar su a dire che il terremoto in Giappone è un regalo divino, o che i bambini di Chernobyl si sono presi al massimo un raffreddore, e nessuno li manda a cagare! Ci credo, in un clima simile, pieno di cervelli spenti o piallati, di cadaveri che idolatrano altri cadaveri...
    Se poi il prossimo assassinato sul lavhorror fosse una di queste pecore deliranti e prone e succubi tipo papaboys, confesso che piangerei un po' di meno...

    * Inneres Auge
    No, è quella di Beldidietro... :-))

    * Giulia
    E tu (e le persone della tua età simili a te) sei (siete) la ragione per cui penso valga la pena andare avanti a esserci, a scrivere, a dire qualcosa, anziché rinchiudermi in un amareggiato e rassegnato (e compiaciuto) mutismo. Perché noi ce l'abbiamo, lo zucchero per questo stupido amaro mondo, e se gli stupidi non lo vorranno sai che ti dico? Che ce lo terremo per noi e ne godremo alla faccia loro!
    Grazie!
    Un grande abbraccio!! :)

    * Gap
    Per il momento ti ringrazio, e ricambio.

    RispondiElimina
  18. well, nicky-baby, I just love you!

    m.

    RispondiElimina
  19. Buon 1° Maggio Zio. :)

    Ciao.

    RispondiElimina
  20. Soprattutto non vogliono che si pensi e ci si comunichi i pensieri.
    Buon Primo Maggio Nicola! Ciao

    RispondiElimina
  21. ahahaha bellissimo il commento di angie! in effetti è vero che starti dietro è un'impresa! ma si tratta sempre di un'impresa molto piacevole e appagante :-) buona festa del lavoro zione, amico mio!

    RispondiElimina
  22. Molto bella e forte la tua introduzione. Il racconto ti sorprende invece per quei dettagli fulminanti che innescano ridarole incontenibili, dal segno zodiacale ortofrutticolo a quella " Zi " che ti fa riattaccare a ridere e ti porta contenta e soddisfatta verso il pur triste epilogo...

    RispondiElimina
  23. Zio Scriba, magnifico testo!!
    Buon Primo Maggio!
    ciao
    oa.s

    RispondiElimina
  24. Grandissimo e insuperabile Zio Scriba, buona festa :-)

    E.

    RispondiElimina
  25. Mi piace quello che scrivi e come lo scrivi..E' divertente e profondo.
    Ciao!

    RispondiElimina
  26. mi hai fatto venire un sorriso grande come una casa! :D grazie Zio....

    RispondiElimina
  27. Fustigare! Fustigare! Fustigare! E tu lo fai benissimo.

    RispondiElimina
  28. * mod
    A modo mio ti amo anch'io, lo sai... :D

    * LeNny
    Tanti auguri, anche se da qualche minuto è il 2 maggio, anche a te, amico carissimo! :D

    * Nou
    Ma noi continueremo imperterriti, vero?
    Ciao cara amica!

    * nico
    Mi raccomando, non lasciatemi solo che ho paura del buio... Un abbraccio!

    * giacynta
    è uno dei raccontini a cui sono più affezionato, proprio perché unisce tanta indignazione e critica sociale a tanti guizzi di umorismo semidemenziale

    * Oceano Azul
    grazie ancora di leggermi!
    Ti abbraccio forte!

    * Emanuele
    Grazie nipotino (ino si fa per dire) e di nuovo buona festa anche a te

    * mr Hyde
    E a me fa sempre più piacere, ma proprio tanto, che tu mi legga. Ciao!

    * Giulia
    Non immagini quanto mi fa contento il sapere di quel sorrisone!!

    * Adriano
    Finirò davvero col montarmi la testa... grazie comunque, amico caro! :)

    RispondiElimina
  29. Nella prossima vita voglio fare l'editore illuminato, che è una figura che manca in questo paese. E giuro che riuscirei a starti dietro, con tutti gli sforzi del caso!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  30. Sapevo di non essere la sola ad avere difficoltà con la 176ma rata del tostapane satellitare, ma da oggi sono felice di sapere che ci siete anche voi (tu e i tuoi personaggi umani troppo umani ma non troppo!). Bentrovato skritore.

    RispondiElimina
  31. * web runner
    Allora nella prossima vita spero proprio di rinascere ancora tuo contemporaneo e conterraneo (altrimenti sai che sfiga!) ma soprattutto di rinascere scrittore: sarebbe il colmo, in un paese finalmente illuminato da editori illuminati nascere... moccia o giordano o tamaro... :-))))
    Abbraccio ricambiato.

    * Taglia46
    Benvenuta a bordo della nave più pazza del mondo... E okkio che il capitano è, ovviamente, un po' matto a sua volta (ma leggendomi l'avrai già capito...) :D

    RispondiElimina
  32. Oroscopo vegetale... la verza... geniale.

    Io sono del carciofo, senza alcun dubbio

    RispondiElimina
  33. Grande Zio. E' un vero peccato non aver abbastanza tempo per leggerti più spesso.
    Prometto di tornare a impegnarmi di più.
    Il cartello "Cornate ai Caduti", mi ricorda un modo di dire fiorentino:
    "Agli zoppi, grucciate!" ( trad: gruccia=stampella )

    RispondiElimina
  34. grazie Zio e buon primo maggio in ritardo!

    RispondiElimina
  35. Il Primo Maggio è un giorno per ricordare i reali problemi del mondo del lavoro .Complimenti per questo post;salutoni a presto

    RispondiElimina
  36. Solo felicitarmi con te per questo post? Mi sembra davvero poco. Ti ringrazio per quello che ho provato.

    RispondiElimina
  37. Sarò ripetitivo :P, ma davvero geniale, zio. Molto bello, complimenti! ;)
    A presto,
    Vincenzo

    RispondiElimina
  38. In passato ricordo di avere criticato Sorensen Puddu, ma questo pezzo è surrealmente meraviglioso! Alcune invenzioni sono delle vere e proprie chicche. Però a proposito di Uniplus, al posto dell'agenzia interinale, mi aspettavo un'agenzia intestinale. ;)

    RispondiElimina
  39. m'aspettavo un cartello con scritto VIETATO e una promozione a guida spirituale dei popoli ;-)

    RispondiElimina
  40. Surrealismo salutare che fa ridere e poi pensare. Grazie.

    RispondiElimina
  41. Corrosiva acidità incazzosa. Sei proprio bravo.

    RispondiElimina
  42. hai una capacità quasi unica di buttar giù quello che ti frulla in quel cervello geniale!!! Buon primo maggio in ritardissimo!

    RispondiElimina
  43. Ciao, il mio commento non riguarda quest'ultimo post..ma passa da me c'è qualcosa per te..
    Forse non sei il tipo per queste cose..ma spero che non ti dispiaccia..
    A presto, Artemisia

    RispondiElimina
  44. E'un bel racconto, anzi,molto di più,perchè contine tante amare verità.

    RispondiElimina
  45. * Danilo
    Dunque: per il Carciofo si prevedono abbracci in arrivo... Eccoli! :)

    * Erotici Eretici
    Vebbè, per questa volta vi perdono... la prossima volta, cornate & grucciate... :D

    * Ernest
    Stavolta sono in ritardissimo anch'io... Ciao!

    * Cavaliere oscuro
    Salutoni anche a te, e grazie!

    * il monticiano
    Anche il mio Grazie ai miei lettori è sempre troppo poco, davvero.

    * Vince Symo
    Per forza di cose ripetitivo pure io: GRAZIE!!

    * Il grande marziano
    Effettivamente alcuni episodi di Sorensen Puddu sono più demenziali, più a ruota libera, mentre questo è tragicomicamente ancorato alla realtà. (Dài, però interAnale è più bello di intestinale, forse ti era sfuggita la "A"...)

    * Antonio
    Vabbè che i popoli hanno la tendenza perversa a scegliersi le peggiori guide possibili, ma Sorensen Puddu guida spirituale sarebbe un po' troppo... :-)))

    * Alberto
    Sono io a ringraziare te, caro Alberto.

    * Sandra
    Acido muriatico nelle mie vene? :)

    * TuristadiMestiere
    Buon primo maggio in ritardissimo anche a te, e fingerò di non montarmi la testa per quel "cervello geniale" che invece, ovviamente, mi piace tantissimo... :-))))

    * Artemisia1984
    Sono già stato a ringraziarti là da te, ma lo rifaccio volentieri, con tutto il cuore, anche qui!

    * Costantino
    Vuole essere il marchio della casa: amare verità, sempre, ma sempre provando a riderci sopra, ché tanto la vita, per fortuna o purtroppo, dura meno di un soffio...

    RispondiElimina
  46. Mi accorgo solo ora che il mio commento non c'è, forse ho commesso quache errore.
    Mi ripeto, con un semplice conteplare i tuoi post allegeriti dallo stile incofondibile, mi danno sollievo. Il 1° maggio è passato però porto con me i dolori intestinali!!!

    RispondiElimina
  47. * mark
    Sono andato a vedere se era finito negli spam, ma non c'è nemmeno lì... misteri intestinali di Blogger... :-))))

    RispondiElimina
  48. "Loro il lavoro non te lo procacciano: te lo cacciano su"
    ma sai che hai ragione??
    ciaoooo :)

    RispondiElimina
  49. ehehehehh, lo ricoro quasi a memoria... E mi fa ridere come allora, tra i tuoi più divertenti e più sagaci! Bella riproposizione (mica come i peperoni il giorno dopo pasquetta! ;-> )
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  50. nice blog,,


    visit our blog at http://uhooi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  51. Nik, sto recuperando il tempo perso durante le pasque e pasquette, leggendoti dal basso...intendo dalle più antiche, che avevi capito?
    Una domandina facile facile: ma da dove cazzo le tiri fuori le tue battute trinciabudella? A me fanno sempre un effettone, per questo le leggo e perché sono amico tuo.
    Come non esserlo?
    Sto Sorensen Puddu ti rassomiglia un po', o sbaglio?
    Ciao. :))

    RispondiElimina
  52. M'ero perso il comincio, che consideravo a sé stante, guarda un po' quanto ero pirla.
    Voglio riparare a questa mia deprecabile svista trascrivendoti una poesia recentissima-è del 30 aprile- che calza in qualche modo col tuo testo, almeno credo.
    L'ho intitolata
    Quattro domande qualsiasi

    "L'uomo dalla sua base terra disperatamente
    manda segnali; ogni uomo lo fa da sempre,
    ma chi li vede adesso i suoi segnali?
    Il comunismo è morto,
    evviva il comunismo,
    il partito dei poveracci che leggeva i segnali/
    chi difende oggi i diritti dei morti di fame?/
    E tu, morto di fame da sette generazioni
    come hai potuto trovarti sulla sponda opposta?/
    Come fai oggi a sputare sui tuoi morti
    passati, sui tuoi morti futuri
    sulla tua storia,
    sulla tua povertà?"

    È un omaggio a te, Nik.
    Ciao, amico mio. :D

    RispondiElimina
  53. * Giada
    Uno di quei casi in cui è bruttissimo avere ragione...
    Ciaooo!! :)

    * Lu
    Grazie per essere tornato anche se era solo una replica. Abbraccione doppio!

    * uhooi
    Lo spamming non è cosa simpaticissima, ma ti lascio qui, in fondo non dai nessun fastidio... :)

    * Enzo
    Grazie per la lettura, l'Amicizia e l'omaggio poetico. Ciao!! :D

    RispondiElimina
  54. Io ne vedo tanto di lavhorror, dato che redigo le pratiche di infortunio all'Inail per conto delle aziende clienti dello studio.
    E a fronte del solito datore di lavoro che bestemmia contro l'ospedale che ha dato 1 mese di infortunio per un graffio (?) e spesso costringe il lavoratore a rientrare prima, c'è sempre un lavoratore che ha perso magari due dita della mano e magari era anche un musicista costretto a fare anche l'operaio per campare e che, a fine contratto a tempo determinato, è stato anche licenziato e trattato come una merda. Questo è il caso di un mio caro amico, ma non sai quanti altri ce ne sono. Uno schifo.

    RispondiElimina
  55. * Simo
    Sarebbe da tirar fuori un film o un libro anche da esperienze come la tua. Grazie di averla condivisa qui. Un grande abbraccio, cara amica!

    RispondiElimina
  56. Come sempre mi prendo tempi per leggerti. Ora l'ho fatto e devo dire due cose: sottoscrivo l'intro e vorrei aver scritto il resto ;) consapevole che la vera liberazione dell'uomo è la liberazione dal lavoro.

    RispondiElimina
  57. * Ally
    Come dicono gli inglesotti, The last but not...
    Grazie, mio caro amico!

    RispondiElimina
  58. New Diet Taps into Revolutionary Concept to Help Dieters Lose 15 Pounds within Only 21 Days!

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)