"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

martedì 30 novembre 2010

Italian way of administration (Lo Bove's Party)

33 commenti:

  1. Che tipo di commenti ti aspetti?

    RispondiElimina
  2. Dimenticavo: questo post era già in programma. L'episodio fa parte di un film cui parteciparono quasi tutti i migliori registi italiani dell'epoca. Fra loro anche Monicelli, ma credo che questo episodio sia firmato da Comencini.
    Lo considero ANCHE un omaggio a Monicelli, ma non ho voluto scrivere un pezzo apposta perché già molti, e molto belli, ne avevano scritti i miei amici bloggers. E poi perché ho già parlato troppo di eutanasia, e non mi andava di pronunciarmi sull'orrendo contrasto tra la scelta (buona intelligente e giusta) di un novantacinquenne malato di porre fine alle proprie sofferenze, e l'obbligo di farlo in modo violento per colpa del fatto di vivere nella putrida vatikalia di merda, feudo del porkopapa e dei suoi lecchini, anziché farsi fare una dolce e compassionevole iniezione da qualcuno che gli vuole bene.
    Spero di non avervi confusi.

    * Gap
    direi che è una cosa che si commenta da sola... nel nostro paese il grottesco (anche datato) è più Reale di una webcam in presa diretta!

    RispondiElimina
  3. Coerente fino alla fine il maestro Monicelli.
    Ma il film quando è stato girato? Domani?
    Cristiana

    RispondiElimina
  4. Esatto, era l'unica scelta possibile per un uomo libero, in quest'Italia a responsabilità limitata (da un fazzoletto di terra rancida oltretevere).

    Lo spezzone è fantastico, e il film è uno di quelli che va rivisto oggi per la sua inconcepibile attualità (il pezzo è di Scola, e ricordi il titolo della trasmissione? studio aperto!)

    RispondiElimina
  5. * cristiana
    Già: non fosse stato per la faccia straconosciuta di Mastroianni, avrei potuto tranquillamente spacciare il filmato (un episodio del mitico SIGNORE E SIGNORI, BUONANOTTE) per una trasmissione andata in onda in diretta ieri sera...

    * web runner
    Mille grazie per l'informazione: diamo a Scola quello che è di Scola. E magari il film proiettiamolo a scuola, invece di continuare a censurarlo a 34 (TRENTAQUATTRO!!!!) anni dall'uscita!

    RispondiElimina
  6. E quanti Lo Bove stanno ancora a comandare…impressionante,ottima scelta zio è uno spezzone fantastico .Monicelli lo amavo moltissimo,era una bella persona
    ciao

    RispondiElimina
  7. è la mia scena preferita...
    "...è vero papà!"...semplicemente geniale
    :)

    RispondiElimina
  8. * fizzi/listener/Absinto/unwise
    risposta cumulativa e volante, perché in questo periodo carino e fortunato sto per precipitarmi per l'ennesima volta dal dentista... :-(
    Grazie a voi per l'apprezzamento e per la visita: Signore e signori buonanotte è una tale miniera d'oro che le "scene preferite" farei fatica a elencarle e contarle, ma in effetti credo che "in culo alla popolazione" sia una delle cose più tristemente geniali fatte dire da un personaggio in un film.

    RispondiElimina
  9. Caro zio, amico mio, nuovo, ma mi pare come se ti conoscessi da sempre. Hai fatto bene a non scrivere nulla nel post, ma hai fatto ancora più bene a scrivere quello che hai scritto nel tuo primo commento, sul perché l'obbligo per un grande come Mario di lanciare l'ultimo messaggio in modo violento. Grazie Nick!!!

    RispondiElimina
  10. La cosa desolante è che questi signori sono molto meno ridicoli degli originali...

    RispondiElimina
  11. Oh, Zio, che chicca! Cosa avrebbe potuto il grande uomo (normalissimo a dir la verità) contro censure, povertà intellettuale, prigionia della fantasia e della cultura? Un volo… ed è lì che rimane, nei miei slanci e nei miei viaggi… anche da ferma! Un abbraccio, mi sei mancato! :*

    RispondiElimina
  12. Bravo zio, sottoscrivo post e intro. W la supercazzola brematurata con lo scapellamento a sinistra.

    RispondiElimina
  13. E' che purtroppo Vespa non ha preso niente da Mastroianni.. ma niente!

    RispondiElimina
  14. * nico
    e poi dicono che sul web non nascono vere e belle amicizie... grazie di esserci, Nico!

    * Ernest
    come non essere d'accordo?

    * Alessandro
    sono anche molto più colti... conoscono parole come "baluardo" e "compenetrazione"... gli originali non ci arriverebbero neanche dopo l'acquisto per corrispondenza della quarta laurea più o meno fasulla...

    * petrolio
    mi mancavi tanto anche tu... e quel volo, quel volo d'angelo che mi mette i brividi (in cui magari si sentiva solo, ma era in compagnia di tanti) non l'ha forse fatto anche per noi?
    Un forte abbraccio

    * Ally
    Un Antani di palude (magari onorevole tipo vicesindaco e un po' bove) non avrebbe saputo dirlo meglio... :D

    * patèd'animo
    A meno che quel coso che nomini tu non sia in qualche modo "venuto fuori" da Mastroianni (tipo estrazione di polipo anale o simili)
    Che schifo? Appunto.

    RispondiElimina
  15. almeno non parlavano di Avetrana. ;o)

    RispondiElimina
  16. interessante la scelta del filmato.
    Mi incazzo a morte con il tempo che passa portandoci via grandi uomini e importanti pezzi di memoria storica. Con Monicelli se ne va drammaticamente un altro legame con il nostro passato, un'altra voce di chi poteva davvero giudicare, in quanto aveva visto e vissuto.
    Non sono triste per la sua scomparsa, sono incazzato nero. Non è giusto che il tempo ci sottragga il bello e ci abbandoni in un mare di mediocrità.
    Fanculo.

    Zio, perdonami se ti scopiazzo l'idea e scrivo anch'io un post a tema.

    Un saluto

    RispondiElimina
  17. * LeNny e Harmonica
    mi associo a entrambi

    * il Socio
    nessun bisogno di perdono: poter essere d'ispirazione agli amici è una cosa che mi rende felice.
    Ciao!

    RispondiElimina
  18. Passano gli anni ma tutto rimane uguale....molto spesso peggiora !!!
    W l'ITALIA !

    RispondiElimina
  19. Passo per un saluto, Nicola! Buona giornata.

    P.S.
    Il video è ben scelto. Solo un'osservazione ( da terrona quale sono ): vivendo al Nord mi sono resa conto che tutto il mondo è paese...

    RispondiElimina
  20. * 4EverInter
    beati gli esuli in Portogallo... io trovo ogni giorno più ragioni per scrivere (a malincuore) italiA, con la maiuscola finale spregiativa...

    * giacynta
    devo darti pienamente ragione: la scena del film è su Napoli, ma i Lo Bove governano anche la Lombardia e il Piemonte, e anche lì sono per la popolazione, con la popolazione, insieme alla popolazione, dentro la popolazione, in culo alla popolazione... Non per niente ho voluto mettere come titolo ITALIAN way of administration...
    Ciao!

    RispondiElimina
  21. p.s.
    a proposito di Lo Bove nordisti, basti pensare ai miliardi che certi maiali han fatto buttar via alla gente con l'obbligo di acquistare gomme da neve o catene in posti in cui da anni non viene mai più di mezzo centimetro di neve bagnata! Non ci sono parole, per l'operato di certi hijos de puta! E la gente, a sua volta, è così idiota che nello scorso fine settimana c'era chi andava in giro con le catene sulle strade pulite, triturando l'asfalto e affettandosi le gomme!!

    RispondiElimina
  22. Bellissimo, se così si può dire. E adesso è ancora peggio.

    RispondiElimina
  23. Oggi qui é festa per cui...ho tempo anche per risponderti !
    Io continuo a scrivere ITALIA ben grande,proprio perché non ci vivo piú li da 15 anni !Comunquenon é che il Portogallo sia tanto meglio !

    RispondiElimina
  24. ho guardato.
    sei perfetto nei dosaggi dei tuoi blog-ingredienti.
    le parole alle volte davvero non servono.

    love, mod

    RispondiElimina
  25. * Alberto
    Significativo il tuo "se così si può dire". L'unico difetto di quella forma di genialità che secondo me è il Grottesco, è che sia l'autore che i fruitori possono a volte avere l'impressione di crogiolarcisi, nello schifo. Ma penso sia inevitabile. Adesso è peggio? Direi di sì.

    * 4 EverInter
    Lungi da me l'intenzione di idealizzare il Portogallo. Ma in certi momenti si ha l'impressione che Ovunque ci sia almeno un po' di onestà e intelligenza più che in italiA.
    Buon giorno di festa, comunque! :D

    * mod
    provo a dosare anche la mia risposta: Danke!

    love, nick

    RispondiElimina
  26. Monicelli: uomo di cinema e di teatro, che ha concluso la sus storia con un grande colpo di teatro, assolutamente a sorpresa.
    Mi sono congratulato col suo spirito in fuga verso infiniti prati siderali.
    Così si fa, perdio! Ci si toglie dalle palle volutamente senza aspettare che la vecchia signora a goccia a goccia ti si porti via.
    Scusa NiK, a proposito di vecchia e decrepita signora brutta brutta, hai fatto un salto da Sfrenzy?
    Sul post dell'arrivo di Cassano, guarda un po' che razza di casino hanno montato.
    Li mando tutti affanculo se qualcuno difende quel bellimbusto.
    Mi piacerebbe che leggessi il casino e mi dessi un tuo parere. A volte mi vengono i dubbi e non voglio passare io da "cazzabubbolo".
    Un grazie anticipato.
    E.

    RispondiElimina
  27. * Vincenzo
    D'accordo al 101% su Monicelli.
    Sull'altra cosa, avevo già monitorato la situazione... devo dire che a me le persone come quella con cui ti sei scontrato alal fine danno semplicemente il mal di pancia, per cui evito e stop, mentre tu, a dir poco epico-eroico, fai benissimo ad andare avanti... Non mi piace offendere chi non conosco, ma uno che ancora tenta di equiparare le telefonate di Facchetti (anzi, le telefonate A Facchetti) a quelle di quell'altro putrido rospo mafioso pregiudicato bastardo, non può che essere un cretino.

    RispondiElimina
  28. Grazie Nik, mi conforti amico mio, come sempre.
    Però ho finito di essere epico-eroico e lo fanculo.
    Non si tratta di discutere di calcio o di buone donne, si tratta di essere intelligenti o no. Lui certamente non lo è.
    Tutto quello che dice, tutto quello che, sul blog, scrive dimostrano che è un saputello ignorante e poco assai poco intelligente.
    Un cazzabubbolo, appunto.
    Ciao, buona serata.

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)