"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

venerdì 10 settembre 2010

Sorensen Puddu - Replica (13)


hysteric kennel


In quel tempo Longines, Maria Extravergine e Giuseppe no Alpitur, non avendo trovato in Marlboro Betlemme (Palestina Camel Trophy) neanche un buco Polo in un albergo Jolly Hotels, dovettero accontentarsi di una stalla Manzotin.

Essendo Maria Extravergine in stato Chicco Premaman, nella mangiatoia Mulino Bianco della stalla Manzotin nacque un bel bambino Agnelli di Dio FIAT Lux, catalizzato e con airbag di serie.

Dopo sette secondi di pubblicità, puntuali arrivarono in visita i tre Re Sponsors, guidati dalla stella Negroni: Gasparri Telecom, Marchionne Ford e Baldassarri Ina Assitalia, che portarono in dono oro, un cesso e birra. Per la precisione oro Gold Market, un cesso Inda e birra Heineken.

Un grande futuro IBM si annunciava per il bambinello FIAT: le nozze di Cana Tavernello, l’incontro con Simon Pietro Fisherman Friends, la moltiplicazione dei pani Barilla e dei pesci Findus tre per due, l’ultima cena al Ristorante Fini di Modena, e la nascita di nuovi fermenti religiosi Yomo presso un’umanità Coca-Cola desiderosa di riscattarsi dalla mela Melinda e dal serpente monetario Fininvest.

Per il momento però il bambinello FIAT riposava nella sua mangiatoia Mulino Bianco nella stalla Manzotin, nutrito Plasmon dal seno di Maria Ala Zignago, riscaldato da un bue Termozeta e accudito da un asino RAI messo gentilmente a disposizione dal Ministero della Pubblica Istruzione.

Ma torniamo al vero, inquietante mistero di Marlboro Betlemme, dove stanno per cominciare a piovere come spumante Gancia avvisi di garanzia Kenwood.

Si narra infatti che il bimbo FIAT sia cresciuto e vissuto in assoluta povertà UNICEF:

ma allora chi ca*** si è imboscato tutto l’oro Gold Market?


… ma adesso se non vi dispiace interrompiamo solo per un attimo la pubicità disonesta per trasmettere un’eccezionale patac… ehm… un eccezionale documento storico in diretta simulata virtuale. Solo due minuti, prometto, poi torniamo da voi con tanti altri begli spottini rimbambenti e truffaldini. Non cambiate canile!


Chi volete che vi liberi, Gesù o Alì Babà? urlò Strunz Pilàff alla folla oceanica

Alì Babà! rispose la folla. E oceanica lo dici a tua sorella, soggiunse

Bene! approvò Pilàff, come fosse d’accordo

Ti sei bevuto il cervello? gli gridò in una recchia il suo consigliere, Magno Goldone Sulpicio. Alì Babà è quello che ha giurato di romperc* *l culo a tutti e due!

Giudeucci! riprese Strunz Pilàff con vocina fattasi più stridula e castratella. Probabilmente non avete capito la quaestio: volete liberin liberello l’Innocente Cristo Della Madonna o il delinquente assassino lurido mafioso ladro pericoloso porco Alì Babà?

Alì Babà! tuonò ancor più fragorosamente la folla

Uff, ma allora sono proprio stronzi, s’indispettì Pilàff

Prova un’altra volta, lo incalzò Sulpicio

Forse non mi sono spiegato bene, riattaccò lo Strunz pulendosi la faccia poiché Sulpicio quando consigliava sputonzava. Venerdì avete la possibilità di appenderne uno, di attaccarlo su per benino, e di lasciarcelo finché schiatta. Ovviamente vorrete appendere quel bastardo farabutto di Alì Babà, e non l’Innocente Cristo Della Madonna!

Noo! A morte l’Innocente Cristo Della Madonna! urlò ancora all’unìsono la plebaglia inferocita, sudaticcia e puzzoncella. Partirono anche un paio di dozzine di scoregge lacrimogene

Questi non me la contano giusta, disse Pilàff a Sulpicio. Perquisiamoli, e vediamo se saltano fuori i telefonini di moggi

Sì, bravo. Li perquisisci tu? Non senti che afflatus d’ascellanza? C’è da restarci secchi al solo avvicinarsi!

Stizzito e sputazzato, Strunz Pilàff si rivolse di nuovo alla moltitudine vociante:

Se è questo che volete, io me ne sbatto i co…

Zitto, per carità!, lo interruppe, bloccandolo appena in tempo con una mano Sulpicio. Queste sono frasi che passano alla storia! Vogliamo farci riconoscere da tutti?

Ennò, cazzo

E allora devi trovare una frase più neutra e diplomatica, magari addirittura intelligente!

Ma non mi viene in mente niente! ragliò sconsolàz lo Strunz Pilàff

Si decise allora di ricorrere ai Genialoidi Creativi, che vennero urgentemente convocati a calci e convinti con le buone a riunirsi in assemblea, mentre Pilàff faceva esporre in piazza un cartello con su scritto


INTERRUZIONE STRONZATE SUL CIRCUITO INTERPIAZZALE


Le menti illuminate e pesantemente drogate dei Genialoidi Creativi cominciarono a sciorinare le più disparate soluzioni, e dopo mezz’ora consegnarono a Sulpicio un primo elenco di possibili frasi storiche, tutto lercio di microbi e oddore di suddore:

«Il dado è tratto»

«Tirèm innànz»

«L’obiettivo rimane la salvezza, con un occhio alla zona UEFA»

«Merda»

«Roma ladrona, la Lega Araba non perdona»

«Obbedisco»

«Sono a disposizione del mister»

«Vadaviaiciàpp, òstrega»

«Più lo mandi giù, e più ti viene su»

«Sono a disposizione del mister»

«È un complotto dei comunisti contro di me»

«Sono a disposizione del mister»

«Adesso basta Giudei del cazzo, Cristo lo libero e l’altro lo ammazzo»


Sulpicio le scartò tutte. L’unica decente era l’ultima, che però era pericolosa e per nulla diplomatica. L’ONU avrebbe potuto accusare Roma di antisemitismo e decretare sanzioni economiche. Per botta di culo proprio in quella se ne arrivava trotterellando belbello a cavallo di un cammello tutto scorticatosi nel tentativo di passare per la cruna di un ago nienteippopotamodimeno che mio cugino il mio gastropetologo, in arte Eugenius Lampadatis (un aladino un po’ cretino ma in compenso abbronzatissimo), già brillante inventore dello slogan sugli eunuchi (“dedicato a chi non ce l’ha”) e di quello sulla lebbra putrescente mangiaculo (“chi ce l’ha, lo sa”)

Avvenne così che, proprio mentre la folla cominciava a rumoreggiare e a fischiare (e secondo indiscrezioni giunte da fonti attendibili financo a far scoflenge con le ascelle), protestando per il protrarsi di quel lungo intervallo sotto il sole di trinità e sartana, con perfetto tempismo lo Strunz uscì dal suo buco, con l’aria soddisfatta e in mano il suo bel fogliettino che gli aveva dato mi cugino

Dopo aver fatto frustare un neonato che faceva casino, Strunz Pilàff ricominciò dall’inizio, a beneficio del solito fesso che si fosse messo soltanto ora in visione e all’ascolto

Tutto si svolse in pochi secondi, perché stava per cominciare Lazio-Maccabi per la Coppa dell’Impero di palla prigioniera, e già erano in corso i preparativi per sistemare schermi tv ad altezza moribondo davanti alle croci, perché accoppare la gente va bene, ma per negare ai morituri la diretta della palla prigioniera bisognerebbe proprio esser crudeli, e merdine nell’animo merdo


Chi volete che vi liberi, Grisù o D’Artagnan?

Ammazzali tutti e due!

Io me ne lavo le nari!

Ciò detto fece per lavarsi un piede, ma l’attento Sulpicio rimediò alla disattenzione prendendolo bellamente a calci nel culo

Pilàff concesse poi un paio di bis, firmò qualche autografo (coi piedi, Sulpicio era distratto), sorteggiò quattro tende canadesi difettose rifilate dallo sponsor, e la plebe se ne tornò finalmente a casa felice e con tenda



Finale apocrifo

(Sconsigliato ai minori di anni cerebrali 2, cioè a chiunque prenda ancora le religioni alla lettera)


Dal vangelo a tre mani di Santubaldo Apostrofo detto “’a pustola” e Barbasgnàk (Barbasgnàk era monomano)


Correva l’anno 973 in prossimità di crinciobacco, o per essere più chiari l’anno 84 dalla seconda pestilenza di crotone (quella bruttabrutta), o per essere ancora più chiari l’anno -1022 dall’invenzione dell’ambarabà-cicì-cocò versione remix.

Quel giorno ci fu una maxi golgotata: vennero crocifissi un’ottantina di genialoidi creativi, più due ladroni e un dio (la cosa che suonava strana erano i due ladroni: di solito li fanno ministri).

Ma un ladrone intuì che il dio era un dio importante e cominciò a fare il leccapiedi per adularlo e compiacerlo.

Brutto stronzo leccaculo opportunista, gli disse allora il dio: Brucerai all’inferno! Poi gli fece il gestaccio di Van Bommel, detto anche dell’ombrello, e qualcuno ai piedi della croce gridò:

Miracolo!

Poi si rivolse verso l’altro ladrone, quello che gli aveva fregato lo stereo, e disse:

Te, vaffancùz

Pronunciata che ebbe questa frase misteriosa e sibillina, gargarizzò per qualche secondo e poi gli sputò in un occhio

Miracolo!, gridò il solito pirla: Uno dei ladroni non ci vede più!

Allora il povero ladrone orbato, che forse si chiamava Pirullo ma a noi non ce ne frega, si girò verso l’altro, il buon leccaculo, che si chiamava Alì Nientebabà, e gli gridò:

Alì, Alì, lamà sputazzàni!

(Alì, Alì, questo sputa come un lama!)

Nel frattempo, ai piedi della croce (dove quello che gridava Miracolo! ogni sette secondi era stato neutralizzato con corde, bavagli e randellate) una delle 23 marie, non si sa se maria di brenta, maria stuarda o maria veronica ciccone, presa da raptus omicida, diede una stangata in testa a un’altra maria, e così il totalino marie si assottigliò a 22.


E va bene, e va bene: a grande e prepotente richiesta di massaie, gerontorelitti e studenti rincoglioniti precoci, torniamo subito alla pubicità!


34 commenti:

  1. Ziooooooooooooooo Scribasamaritano tu vuoi farmi resuscitar oggi! Ero triste triste sotto il masso quanto Marta e Maria due rompic… m'hanno trivellata in fretta e furia: Lazzara, sputati fuori che Lo Zio ha scritto una cosa che riguarda tutti noi cristioti, Madonnari e Zeppolati, Buoi e Asinideltg1! uhhhhhhh! Mi son autoinflitta diecimilionidicrostatinemulinobianco (risate che fan male alla pancia)!!! È stupenda! grazie per avermi fatto cambiare l'umore!
    Ti pongo la corona di preseterra! :)))))

    RispondiElimina
  2. Ha ragione Petrolio! Fantastico Zio!!!!

    RispondiElimina
  3. Finalmente sono sceso in città e ho ordinato il tuo libro ... spero arrivi presto.

    RispondiElimina
  4. * petrolio
    cambiar l'umore di chi è triste: se davvero ho questo meraviglioso potere, ringrazio gli Dei, (pur essendo agnostico) per avermelo dato!!

    * Ernest
    grazie anche a te, amico mio.

    * Alligatore
    "Ho ordinato il tuo libro" è una delle più belle frasi che si possa sentirsi dire, una musica che ho sognato fin da bambino... e non ci ho ancora fatto l'abitudine! :D

    RispondiElimina
  5. sempre ringrazio i Santidei che mai sono esistiti e soprattutto non hanno prodotto rompicoglioni ancora attivi oggi che ti dicono cosa è giusto fare e cosa no.

    grazie grazie grazie per le risate, tra i più divertenti! :D sulla frase da tramandare ai posteri, penso che un "io me sbatto i coglioni" sarebbe stato più efficace e più realistico, quando l'ho letto mi sono piegato!

    difetti nel testo: che i cristi finiscano in croce e i ladroni al governo, be', questa non fa ridere, troppo realista.

    RispondiElimina
  6. * robydick
    grazie grazie pure a te! Concordo sia sui pregi (e ce mancherebbe... :D) sia sul difetto: i ladroni che diventano ministri fino a qualche decennio fa potevano essere una battuta ironica, una frecciata sarcastica, oggi, in effetti, sono solo cronaca trista, trita e ritrita...

    RispondiElimina
  7. L'ho letto stamattina e mi ha colorato la giornata. Gli schermi tv ad altezza moribondo sono una delle cose più genial-grottesche che mi sia capitato di leggere: mi sono immaginato la scena disegnata da Andrea Pazienza o filmata dai Monty Python. Meno male che Zio Scriba c'è (con rispetto parlando)!

    RispondiElimina
  8. * Tullix
    Porcozio, grazie Tullix! E grazie anche per aver evocato i geniali Monty Python di Brian di Nazareth. Davanti a loro mi inchino pure io.

    RispondiElimina
  9. Barbasgnàk!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Cikk gnakk rint a pukkiakk direbbero a Napoli... Ho pocket coffe da scrivere, son pagano io! :D

    E nonostante io sia sotto l'effetto del paracetamolo ho apprezzato tanto! :D

    RispondiElimina
  10. Mosconi uno di noi! uahahahaha quanto cazzo ho riso!

    Il porcodrillo è il mio nuovo mito, dopo di te ovviamente Zio... Grazie di esistere!

    RispondiElimina
  11. Zio, ma che droga usi?
    :D
    Penso che lo stamperò e lo conserverò come tutti i tuoi racconti. Perché è sicuramente meglio la carta. ;-)

    RispondiElimina
  12. * Il rospo dalla bocca larga
    Controindicazioni: a contatto con certi blog, il paracetamolo può dare gli stessi effetti dell'LSD... :-))

    e non perderti, se non l'hai già visto, il Mosconi più classico, quello che inizia con "Chissà che non m'encazzo, aè", dura poco più di 3 minuti ma contiene tutto il meglio (e finisce con uno strepitoso "dio bubù")

    p.s. ulteriore consiglio: ma il meglio del meglio sono i cartoni col Road Runner e il Coyote doppiato da lui, non sto a linkarteli, tanto li trovi... :D

    * Stefy
    La droga (per fortuna o purtroppo) C'EST MOI! :-)
    (e sono d'accordissimo sulla carta...)

    RispondiElimina
  13. Sono a disposizione del Master.

    (i miei infiniticomplimenti)

    RispondiElimina
  14. * Lorenzo
    Per intanto, Benvenuto.

    (i miei infinitiringraziamenti)

    RispondiElimina
  15. se la bibbia fosse scritta così, sarebbe il libro sul mio comodino

    RispondiElimina
  16. * Marco
    il giorno che mi gira (o che santubaldo apostrofo m'ispira) potrei anche scrivertela... :D

    RispondiElimina
  17. "Santubaldo apostrofo": squisito!
    Mi viene voglia di scrivere un libro solo per usarlo come esergo.

    RispondiElimina
  18. Non faccio mai spot, ma questa volta, per un'interista come te, faccio l'eccezione: leggi l'intervista ai Piet Mondrian che ho fatto ieri sera sul mio blog ... tra l'altro, si parla di Inter.

    RispondiElimina
  19. * Tullix
    ri-grazie, caro amico...
    (in fondo la vita potrebbe essere facile: se ne trovassi diciamo diecimila che mi apprezzano come te e come qualche altro che transita qui, potrei davvero sopravvivere scrivendo...) :-))

    * Alligatore
    Hai fatto benissimo a fare lo spot: bella intervista che ho letto e commentato con piacere, e che consiglio a eventuali altri naviganti che passassero di qui...

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. Non avrai altro Zio al di fuori di questo

    Tua la grazia, tua la gloria, tua la...
    ( allora trombale tutte te, cazzo!!! )

    Yang

    ps: Stu-pen-do

    RispondiElimina
  22. Grazie ... immaginavo ti sarebbe piaciuta.
    Il tuo libro è arrivato, mi ha telefonato la libreria di città (in meno di una settimana, wow!)
    Sabato, o alla peggio mercoledì prossimo, vado finalmente a prenderlo...

    RispondiElimina
  23. Ho più di 2 anni cerebrali, posso seguire il finale? :P

    Ciao Zione. :)

    RispondiElimina
  24. "Oro, un cesso e birra"

    Mi sono ribaltato dalle risate, spettacolo!!!!

    RispondiElimina
  25. * Erotici Eretici
    chiedo scusa se ringrazio in ritardo, ma dovevo per l'appunto finire di trombarmi Grazia e Gloria... :D

    * Alligatore
    Non avevo dubbi: il distributore della Kaos è molto efficiente... Buona lettura, amico mio!

    * LeNny
    in realtà, per chiunque come te abbia già letto altri pezzi zioscribeschi, l'autorizzazione viene concessa in automatico...
    Ciao!

    * Alessandro Cavalotti
    Grazie, e Benvenuto! Ormai mi ero rassegnato ad averti come una sorta di sostenitore-fantasma... :-)

    RispondiElimina
  26. Caro Zio, ho letto tà biblià giorni fa, ma non ebbi tempo per scriverti quanto apprezzi il senso straordinariamente circense che hai dell'eloquio (e dei contenuti). E non scherzo, questa sera, con un grignolino in più del dovuto, controfirmo il patto. Attendo sempre qualcos'altro però. E son contenta a vedere che altri si aggiungono. Ma, non capisco: come si fa a essere sostenitori-fantasma?

    RispondiElimina
  27. * Cristiana
    Nessun mistero: nel giro di Blogger c'è questa cosa dei "sostenitori" (sono le faccine sotto la scritta NIPOTAME SCRIBESCO, attualmente 102). Per sostenitori-fantasma intendo (ma non è il caso di Alessandro) quei collezionisti di faccine che vanno un po' ovunque a casaccio a registrarsi come sostenitori, solo perché confidano nel fatto che tu ricambierai a casa loro (cosa che si fa quasi sempre, per una forma di cortesia) ma poi in realtà nemmeno si sognano di venire a leggerti o a commentare...
    E' poco più di un gioco, però molti sostenitori sono tali sul serio, e averne tanti fa sempre piacere... (continuo a chiamarli sostenitori per abitudine, anche se da un po' di tempo al posto di "sostenitori" appare "Follower", cioè gente che ti segue, ma la sostanza, o non sostanza, è la stessa)

    RispondiElimina
  28. Mi spiace di averti dato questa impressione, caro Zio... Passo, leggo e quasi sempre mi verrebbe da scrivere: "Bravissimo, fantastico, scompiscevole", ma non metto niente per non fare la figura di quello che sviolina e basta. Ma questa volta non ho potuto proprio esimermi!

    RispondiElimina
  29. ahahahahaha ziooo!!! lo sapevo! hai pensato che ridessi per le varie FIAT, RAI eccetera...e anche IBM (attento, che questo potrei essere io, visto che ci lavoro eheheh)...ebbene no, sbagliato! o meglio, sbellicarsi di risate per i tuoi racconti ormai è automatico ancora prima di aprire, tanto che commentarti come ha detto alessandro spesso sembra una forzatura.
    invece mi riferivo al fatto che ultimamente sto ridendo parecchio per i commenti che lasci in giro agli altri...guarda caso stamattina ti avevo risposto proprio a un tuo commento a alessandro :-)

    RispondiElimina
  30. * Alessandro Cavalotti
    Tranquillo Ale, come dicevo a Cristiana nello spiegarle il meccanismo dei sostenitori, nel tuo caso la mia era solo una battuta. E se anche, da novello Sandomaso, avessi avuto un piccolo dubbio, adesso non ce l'ho più... :D

    * Nico
    sì, avevo visto, e stavo per risponderti e ringraziare, ma poi mi pareva di invadere un po' troppo narcisisticamente un (ottimo) blog altrui... però non esagerare a farmi sentire una star del commento, o potrei montarmi la testa e chiedere... delle tariffe! :-))

    RispondiElimina
  31. beh, sicuramente i circa 30 centesimi al giorno di canone rai sarebbero molto più ben pagati per leggere almeno un tuo commento al giorno ahahah...e te lo dice un tuo sostenitore fantasma, o forse sarebbe meglio dire il fantasma di un tuo sostenitore, visto che non puoi vederlo mentre ti sta scrivendo (va beh lo ammetto, questa battuta è decisamente pietosa eheh)

    RispondiElimina
  32. IO TI ADDORO,TI VOGLIO BENE MI STAI TIRANDO FUORI DAL DOLORE, e poi minchia se sei bravo! Leggerti è sempre puro piacere,quoto Tullix in tutto.
    A presto,domani torno nella steppa,cercherò di leggerti lo stesso.
    abbraccio e bacio

    RispondiElimina
  33. * fizzi
    i commenti come questo sono come colpi di bazooka nel culo della feccia editoriale che mi tratta come mi tratta: spero che un giorno, visto che sul web nulla si cancella, possano scoprirli e leggerli, con grande scandalo, i posteri. GRAZIE!
    abbraccio e bacio

    RispondiElimina
  34. Do you drink Coca-Cola or Pepsi?
    PARTICIPATE IN THE POLL and you could get a prepaid VISA gift card!

    RispondiElimina

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)