"Meglio Capitano della mia zattera di storie di carta che mozzo sul ponte di Achab"
SITO ANTI COPROFAGIA LETTERARIA: MERDA NON NE SCRIVO, E MENO ANCORA NE LEGGO

sabato 10 ottobre 2009

Neurodelizia (6)


Eccoci giunti alla sesta puntata della saga di Sorensen Puddu. Per chi non mi conosce e si fosse perso il primo atto con relativa introduzione, ribadisco che questi raccontini non hanno nulla a che vedere col Nicola Pezzoli scrittore, ma sono solo i giochini demenziali di Zio Scriba, il suo alter ego mentekatto, che vi regalo nella speranza di strapparvi qualche mezzo sorriso. Ovviamente non dico questo per snobismo serioide (anche a Nicola Pezzoli piace essere divertente) ma solo per non generare più confusione di quella che la mia schizofrenia artistica già provoca. Buona lettura e... alla prossima!



marconi plays the mamba listen to the radio



Hey you, gentolina che piagnucchi mentre lacrime di cielo sferzano lo suburbano tenebro e nessunomai ti pensa/ personcella che singultando n’il tramonto vorresti qualcuno con cui condivide la visione dell’astro quand’esso esita sospeso su orizzonte come uovo insanguinato eppoi splat down/ ma non è possibile condividere la tua visione poiché gli altri si sono accorti, ch’è nivulo e pìove

hey you, che ti disperi mirando dietro i vetri le spietate smoggose mura nude e fredde così estranee e indifferenti/ su cui nessuno ha sbombolettato il tuo nome anche perché al diciottesimo piano ciò risulterebbe arduo ma soprattutto perché nessuno sa come minchia tu t’appelli/ insomma personcina un po’ ffregnona e molesta che ti senti triste e sola perché nessuno mai ti chiama, dico a te, sì, proprio a te: fatte riallaccià’ er telefono! A me mi chiamano 56 volte al giorno, ce lo sai? Vuoi fare accambio? Mi chiamano, porcoggiuda se mi chiamano, e quando questo succede io

o ci ho il soffritto sul fuoc*

o tipo sto cagando

delle due l’una

oppure metti sto cagando sul fuoco

E per cosa, mi chiamano, violando la mia privacy e sbattendos* le balle della Legge sulla Privacy? Metanolo allungato con succo d’uva, ho vinto un viaggio, enciclopedia treveli scottex a rotoli settimanali, perdistrada girazzonzo satellitare Tomtom Boh per amanti adventura, lines prime seghe, adotta uno gnu, scaldabagno a rotelle follow me, esequie prepagate beghe risparmiate, lei ha vinto un viaggio, rotelle di scorta, fornitura sessantennale non disdicibile detergente perlano e cazzi delica**, teledue, teletre, telestacco, telecom Kuwait, vincita voyage, telecom Qatar, sondaggio cosa pensa o crede di pensare lo scimunito della strada like you, 12 bottiglie di olio di ricino da provare senza impegno, ma non sarai così stronzo da rimandarcele indietr*, vero?, Toronto-Las Vegas a dorso di mulo, la vita di pulcinella in 98 volumi + dvd porno, sputapolvere per case troppo pulite, altro viaggio, minkia che culo. Finché l’altroieri

Sorensen Puddu?

Sì?

Sono Spampinato

Mi dispiace

No, sono Spampinato dei ciechi dell’Indostan

Mi dispiace il doppio

Lei non capisce Sorensen Puddu, del resto con quel nome, io ci vedo bene ma raccolgo oboli per i (succa! succa! succa!) ciechi dell’Indostan

Insomma lei cerca soldi da me

No, non cerco soldi, raccolgo (squèèèkk!) obbboli

Oboli

Appunto, per i puttana! ciechi dell’Indostan

E Indostàn?

Chi

I ciechi

E che ne so

Mi dispiace il triplo, Spampinato, ma lei in questo momento mi trova interinale e nullatenente, e con lo scalogno che soffrigge in la padella

Ci stanno apposta le calibbrazzioni, sgnàkkete!, le fasce d’obbolo-bù!

Quali fasce

Sono arcinote, pirla: 500 socio d’onore, 50 sostenitore, 5 micragnoso (brrrutto…)

Micragnoso

Esatto. Non vorrà essere (ciappalaingula, ciappalaingola, bìbidibòbidi) men che micragnoso

Sono povero

Caro Sorensen Puddu dei miei coglioni, ma non li ha apprezzati i nostri spot?

Ci avete fatto pure lo spot?

Due ne avimmo fatti, ce li paga il governo amicco inferiore, uno con la Divina Modella Sonna Purcella, l’altru (fottiti) con l’indossatro… l’indossatrice rumena famosa Grazia Pregu

Grazia?

Pregu, spero per lei animale che la padella sia (fottiti-fottiti) antiaderente, altrimenti gliene potrei vendere…

E quanto hanno dato?

Cosa

No, dico, Sonna Purcella e Grazia Pregu, queste eroticissime divinità multimiliardarie, quanto hanno sganciato per i ciechi dell’Indostan

Nulla, ovviamente, sottospecie di ritardato. Guuuurp! Loro le abbiamo strapagate

Guardi Spampinato, mi dispiace davvero ma il soffritto…

Spampinato a chi

A lei

Abbaio

Scusi?

No dico, almeno sguàzz! nu bbaio di euri!

Senta Spampinato, e lei quanti ne ha obolati, di “euri”?

Lei non capisce, blèèèèèt, Sorensen fanculo Puddu. Pure a me, buyuuuurrk, pure a me mi pagano

Be’, ma allora, già che ci siete, stante che io mi trovo interinale e nullatenente, perché non allungate un qualcosina pure a me?! Perché devo essere l’unico che ci rimette?

Vaddda all’inferniiyuuk, sprìk!, taccaugno-gggoista insensibbbile d’un caffuoooooo-ne!

Ma lei offende?

No, niente di personale, ehm, cara testa di cazzo: soffro di sindrome di Tourette. A proposito: ci sarebbe questa opportunità di cedere merda! un quindicesimo di stipendio per i sindromati di Tou…

E chi l’ha mai visto, uno stipendio?

Ma lei (sei-sette-otto kìkkirikì!) che fetenzìa d’uomo è lei?

Sono un donno

Allora quanti etti (bastardo) gliene affetto giù di enciclopedia?

Cos’è, un’interferenza?

Sempre Spampinato, caro (ucci ucci ucci) Pudduzen Sòrreta. Doppio (uhz!) lavoro, sa, ho quattro minkia! spampinatini da sfamaaaaàà-arrre… Si metta una mano sulla cosciazza…

Mi spiace il quadruplo, Spampy, però insomma, si trasferisca nei miei panni e babbangulo

Babbangulo a me?! Non sapevo che bèrk! la Tourette fosse (tua mamma lo succa!) telecontagiosa, brutto sceeeeee


Starlo a sentire era davvero bello, ma d’altra parte mi stava andando a fuoco la cucina


Niente male come ideaaahh!, mi dissi poi coniugando paternoster perché la pentola non era termoisolata e avevo dimenticato di usare le presine per il culino. Così decisi di buttarmi anch’io dentro il lucroso calderone tipicamente italiota della finta solidarietà, e per non saper né leggere né sottoscrivere lanciai una sottoscrizione per aiutare i senza tette.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti a bordo!!
Questo blog è Nemico dichiarato di ogni censura. Ma sono costretto mio malgrado a ricordare che rimuovere insulti gratuiti, scorregge occulte o minacce vigliacche non è censura: è nettezza urbana. Voglio che qui da me vi sentiate esattamente come a casa vostra: quindi Liberi, ma non di pisciare sul pavimento, o mi toccherà pulire. :)